10 regole per addestrare un cane

Quando un cane entra nella vostra vita, dovete sapere che fra le tante responsabilità, avete quella di educarlo, indipendentemente dal fatto che sia un cucciolo o un animale già adulto. Con tanta pazienza, regole chiare e amore, otterrete sicuramente un successo nell’addestramento del cane.

Fattori da tenere in considerazione per addestrare un cane

La prima cosa da sapere è che non è mai troppo presto né troppo tardi per addestrare il proprio amico a quattro zampe.

Un cucciolo può cominciare a imparare alcune regole di base già poche settimane dopo la nascita. In ogni caso, anche un animale adulto ha sempre tempo per assimilare nuove informazioni.

Ecco dunque la lista delle 10 norme fondamentali per un ottimale addestramento del cane.

Addestrare il proprio cane, sempre con tanta pazienza e amore, è una delle tante responsabilità derivanti dalla decisione di accoglierlo come membro della vostra famiglia.

I. Pazienza

addestramento-pastore-tedesco

Se pensate che il vostro cane imparerà tutto in una volta, vi sbagliate di grosso. La chiave del successo è puntare al proprio obiettivo avanzando passo dopo passo, poco a poco. Insegnategli le regole una alla volta, perché se vi mostrate impazienti, non otterrete alcun risultato.

II. Costanza

Sicuramente dovrete ripetere più e più volte ciò che intendete insegnare al vostro amico peloso. Non scoraggiatevi se commette degli errori oppure se gli viene difficile assimilare ciò che chiedete. Mantenendo fermezza e perseveranza, alla fine avrete successo.

III. Chiarezza

Affinché il vostro cane capisca ciò che volete trasmettergli, dovete impartire degli ordini chiari e precisi, costituiti da poche e brevi parole. Alcuni esempi sono i classici “Vieni”, “Seduto”, “Via” e “Basta”.

IV. Coerenza

Non cambiate in corsa le regole del gioco: finirete solamente per confonderlo. Usate sempre gli stessi termini per ogni ordine. D’altro canto, dovete ricordare che ciò che avete permesso al vostro cane oggi, non potrete proibirglielo domani, e viceversa. Cercate di non farlo impazzire.

V. Coordinazione

Prima di iniziare l’addestramento del cane, mettetevi d’accordo con gli altri membri della famiglia, in modo tale che tutti ricorrano alle stesse parole per un determinato ordine.

Preoccupatevi anche di coordinarvi in merito a ciò che si permette di fare all’animale e cosa no, in modo che non ci siano differenze fra una persona e l’altra e neanche con il passare del tempo.

VI. Ricompense

Ricorrete al Rinforzo Positivo per un buon addestramento del cane. Cercate di ignorare ciò che non svolge bene, premiandone invece i successi con lodi, carezze e, ogni tanto, con qualcuno dei suoi bocconcini preferiti. Vedrete che così, poco a poco, raggiungerete i vostri obiettivi.

VII. Nessun castigo

Punire il vostro cane perché non riesce a imparare non è un buon metodo. Sicuramente non capirà il motivo della vostra indisposizione e, al contrario, otterrete solamente un animale timoroso e confuso. Ricordate la prima regola, non perdete la pazienza. Con la violenza non si ottiene mai nulla di positivo.

VIII. Affrontare l’addestramento del cane con tranquillità

Per ottenere i risultati che vi aspettate dall’addestramento del cane, l’ideale è creare un ambiente disteso e rilassato. Se gli trasmettete tensione, finirete sicuramente per ottenere poco o nulla. Dovete svolgere questa attività in un ambiente piacevole e divertente. Tramite il gioco, apprenderà in modo molto più semplice e veloce, statene certi.

IX. Evitare di umanizzare il vostro animale

Non dimenticate mai che, per quanto lo possiate desiderare, il vostro animale domestico non è un essere umano. Rispettate le particolarità della sua specie e non aspettatevi che si comporti come una persona: è un cane. Affrontate dunque il suo addestramento senza perdere mai di vista questo piccolo ma fondamentale dettaglio.

X. Responsabilità

cane-agility

L’addestramento del cane, per lo meno riguardo alle norme comportamentali di base, rappresenta una delle responsabilità di cui ci si deve fare carico quando si decide di prendere con sé uno di questi animali.

È qualcosa a cui vi dovrete dedicare fin dal primo momento. Prendete quindi molto seriamente questo compito e chiedete consiglio al veterinario per chiarire qualsiasi dubbio.

Un ulteriore consiglio per addestrare il vostro cane

Per concludere, la cosa più importante: dedicatevi all’educazione del vostro nuovo compagno con tanto affetto. Addestrarlo nella maniera corretta è un modo per dimostrargli che lo apprezzate

Un animale che si sente amato di certo imparerà meglio e più velocemente. Senza alcuna ombra di dubbio, saprà ricompensare la vostra amorevole dedizione con un affetto ancora più grande.