I 5 migliori film con i cani

Quando si cerca di fare una selezione dei migliori film con i cani, è impossibile sottrarsi ai gusti personali. Abbiamo deciso di allontanarci un po’ dal cliché dei cani supereroi che possono fare tutto e lo fanno con abnegazione; sono stati tralasciati anche quei film in cui il cane si comporta più come un essere umano che come un animale.
Abbiamo privilegiato quelle pellicole che ritraggono il cane senza stereotipi e umanizzazioni, che si concentrano sul modo in cui noi esseri umani ci relazioniamo a questi fantastici animali.

La nostra selezione dei migliori film con i cani

Vi indichiamo cinque film che parlano di cani, girati in periodi, lingue e paesi diversi. Vi invitiamo a completare questa piccola classifica con i lungometraggi che più vi hanno emozionato nella vostra vita.

1- Umberto D. (1952)

Film diretto da Vittorio de Sica. Continua a commuoverci per la semplicità e il realismo con cui racconta la vita di un anziano ridotto in miseria.

Sfrattato dalla pensione in cui vive insieme al cane Flaik, sua unica compagnia, Umberto decide di farla finita. Cerca – senza riuscirci – di trovare una sistemazione per il suo cane. Disperato, infine l’uomo prende il cane in braccio e fermo sui binari aspetta di essere travolto da un treno. Ma il cane si divincola e l’anziano, correndo a cercarlo, concede una nuova opportunità ad entrambi.

Fare una classifica dei migliori film sui cani è difficile; abbiamo scelto cinque storie che ritraggono i cani senza stereotiparli o umanizzarli; registi che hanno preferito raccontare i diversi modi in cui noi esseri umani ci rapportiamo a questi animali meravigliosi.

2- Io & Marley (2008)

Film americano, diretto da David Frankel, che vede Owen Wilson come protagonista umano. Il film presenta con sensibilità e profondità il delicato rapporto cane – proprietario nel corso di 14 anni.

Marley è un cane di razza labrador che riesce a conquistare anche il cuore della moglie del protagonista, interpretata da Jennifer Aniston. La storia è tratta dal libro autobiografico del giornalista John Grogan.

3- Amores perros (2000)

Il debutto cinematografico del regista messicano Alejandro González Iñárritu può piacere o non piacere. Ma certamente non si resta indifferenti di fronte alla forza delle sue immagini e l’intensità degli intrecci nella trama.

Così, tra i conflitti dell’umanità, i cani fanno la loro comparsa. Cani impiegati nei combattimenti clandestini, cani randagi accolti da un ex guerrigliero che si mantiene facendo il sicario, cani che vivono una vita agiata e che si perdono letteralmente sotto il pavimento di un appartamento di lusso.

4 – Bombón – El perro (2004)

bombón-el-perro

Questo film di Carlos Sorín, girato nella Patagonia argentina, ci racconta la storia di un uomo che a 50 anni si ritrova disoccupato. La sua vita prende una svolta inaspettata quando, dopo aver riparato l’auto di un’anziana donna, questa lo ripaga dandogli un cane.
L’uomo in principio non sa cosa fare dell’animale, un impressionante esemplare di dogo argentino. Ma il cane, grazie al suo pedigree, apre al protagonista porte del tutto inattese, introducendolo al mondo dei concorsi canini.

5- Truman – Un vero amico è per sempre (2015)

film-cani-truman

Fonte dell’immagine: pagina facebook Truman

Il protagonista è un uomo solitario, un attore argentino esiliato a Madrid (Ricardo Darín) e malato terminale. Uno dei pochi scopi che gli restano è trovare un nuovo padrone – il migliore, il più affidabile – per il suo cane Truman, fedele compagno dei suoi ultimi anni. Il regista catalano Cesc Gay gestisce senza convenzionalismi una storia che, in altre mani, si sarebbe potuta trasformare in un dramma strappalacrime.

Menzione speciale a Troilo, bellissimo esemplare di Bullmastiff (recentemente scomparso) che interpreta Truman e che, oltre a commuoverci nel film, era stato addestrato all’assistenza dei bambini autistici.

Fonte dell’immagine principale: pagina facebook Marley & me