Addestramento dei cani per il cinema e per la tv

Hachiko, Lassie, Rex, immaginate il vostro cane nel mondo del cinema o della tv. In questo articolo troverete alcuni consigli di addestramento per cani che vi aiuteranno a far nascere una stella.

La strada verso il successo

cane-in-televisione-3

Un cane, di solito, per quanto ben addestrato, non lo sarà mai sufficientemente per l’industria del cinema, della televisione o per un casting fotografico. I cani che diventano stelle del grande o piccolo schermo cominciano dalla più tenera età, a partire dalle otto settimane, con un allenamento rigoroso in cui gli esercizi di obbedienza sono solo una premessa per instradarlo verso il successo.

Border Collie, Jack Russell Terrier e Bulldog sono solo alcune delle razze canine più popolari. Molte di queste sono diventate protagoniste di serie televisive e film. Ma come si fa a capire se il cane ha la stoffa per entrare in questo mondo? In genere i registi scelgono gli animali tenendo conto del loro aspetto e di un impeccabile comportamento e obbedienza senza guinzaglio. Se il vostro amico a quattro zampe obbedisce prontamente a comandi di base come “siediti” “fermati” o “dai la zampa”, chissà che davvero non possa aprirsi per lui la strada nel mondo dello spettacolo.

Una volta che il cane riesce a entrare in un cast, la prima preoccupazione che assilla il padrone è se il suo adorabile amico verrà trattato bene sul set. Negli Stati Uniti, ad esempio, esistono associazioni preposte a vigilare sulla sicurezza degli animali che lavorano nell’industria dell’intrattenimento. In particolare l’organizzazione garantisce che nessuna figura, regista, produttore o altri, induca l’addestratore a mettere in pericolo la vita dell’animale o ad arrecargli danno.

 

Addestramento dei cani per il cinema e la tv

cane-in-televisione-2

Se state pensando di addestrare il vostro cane, prendete le cose con calma, soprattutto se è appena entrato a far parte della vostra famiglia. Se poi è già presente un altro animale, l’ideale sarebbe portare il cane in un posto neutro. In tal senso, non portate mai il nuovo arrivato nel posto preferito dell’altro animale e assicuratevi di distribuire le stesse attenzioni, affinché il primo non si senta rimpiazzato.

Il momento migliore per incominciare l’addestramento di un cane è quando compie approssimativamente le otto settimane di vita. In questa fase i cuccioli sono solitamente più recettivi ai comandi del proprietario, quindi sono nella posizione migliore per sviluppare e rinforzare un buon comportamento.

Se intendete usare un collare per l’addestramento, cominciate con un collare di nylon o di cuoio. Tenete conto che, in generale, un addestratore professionista durante l’addestramento corregge molto di più con il tono di voce che con un collare.

È un dato di fatto che qualsiasi addestratore professionista possa addestrare un cane, ma il suo proprietario, che vive sotto lo stesso tetto dell’animale, dovrà rafforzare la formazione. Succede lo stesso per qualunque corso educativo: per avere successo bisogna far pratica e fare i compiti. Inoltre, ricordate: la maggior parte dei problemi comportamentali degli animali domestici sono il risultato di mancanza di coerenza e disciplina in casa. Proprio come per i bambini, i cani devono conoscere quali sono i limiti imposti.

D’altro canto, perché il vostro cane possa essere richiesto dall’industria del cinema e della televisione, dovrà dimostrare addestramento avanzato, capacità di accettare gli ordini, una personalità socievole e soprattutto una grande capacità di concentrarsi anche in mezzo a molteplici distrazioni.

Anche l’alimentazione è un punto essenziale da tenere in conto. Una dieta equilibrata e tarata in base alla razza del vostro cane gli assicurerà uno sviluppo armonioso, mantenendolo in salute e tenendo lontane le malattie. I pasti dovranno essere programmati e regolari, uno o due volte al giorno. Solo con la regolarità si può controllare quanto cibo ingerisce e si evita una condotta inappropriata, come l’andar  mendicando cibo mentre la famiglia si trova a tavola.

Un ultimo aspetto degno di grande attenzione è l’esercizio fisico dell’animale, che deve essere regolare. Una passeggiata quotidiana è una delle tante attività che contribuiscono a migliorare il benessere e la salute del vostro cane.