Come andare in vacanza estiva con il cane

Durante la stagione estiva, molti proprietari di animali decidono di portare tutti i membri della loro famiglia in vacanza, compresi quelli a quattro zampe. Dopotutto, anche il miglior amico dell’uomo può essere un ottimo compagno di viaggio.

Tuttavia, prima di partire in autostrada o prendere il volo, i veterinari tendono a dare alcuni consigli affinché l’avventura si evolva senza inconvenienti. Conosciamoli qui insieme, affinché la vostra vacanza con il cane possa essere memorabile.

Come scegliere la destinazione

Assicuratevi che la destinazione da voi scelta sia pet-friendly. Al giorno d’oggi esistono moltissimi hotel e altri svariati tipi di alloggio che accolgono gli animali senza problemi. Prima di partire, prenotate dunque un alloggio, dove sia voi che il vostro animale siate i benvenuti.

Prima di partire per il viaggio

labrador e bambina in macchina con le valigie

Portate il vostro cane dal veterinario, per un controllo. Informatevi su dove si trovano gli ambulatori veterinari nella località delle vostre vacanze, e sui numeri da chiamare in caso d’emergenza.

Ricordatevi di portare con voi il libretto delle vaccinazioni, che contenga tutte le informazioni utili sul vostro cane.

È sempre meglio richiedere una stanza al piano terra, vicino all’uscita, affinché possiate uscire facilmente a passeggiare con il vostro amico a quattro zampe.

Se viaggiate in macchina

Se viaggiate in macchina, è importante che prima di partire pianifichiate alcune cose.

Per esempio, se il viaggio sarà lungo, dovrete prendere alcune precauzioni. Perciò è importante che conosciate le nozioni basilari del primo soccorso, affinché possiate intervenire prontamente di fronte a inconvenienti, ad esempio un soffocamento.

Sarà anche importante portare con voi alcuni medicinali. Non si raccomanda di sedare il cane prima del viaggio, per cui se il vostro piccolo amico non è ancora abituato a viaggi di questo tipo, la cosa migliore sarà insegnargli a viaggiare in macchina con tempo.

Per fare ciò potrete approfittare proprio delle vostre vacanze, cominciando con tragitti corti, magari portandolo in macchina al parco.

Ricordatevi sempre che il cane deve viaggiare nella parte posteriore della macchina, e talvolta, potrebbe essere più indicato utilizzare un trasportino.

Tutto dipenderà dal comportamento dell’animale. Per questo, è importante che prima di partire verso la destinazione delle vostra vacanza, il cane sappia a cosa andrà incontro.

Quando viaggiate in macchina, non dimenticate di portare varie bottiglie d’acqua. Se al vostro piccolo amico, con il caldo dell’estate, dovesse mancare l’acqua fresca, potrebbe soffrire  di un colpo di calore. Fate in modo di evitare questi inconvenienti.

Dopo aver passato diverso tempo in macchina, avrete sicuramente bisogno di sgranchirvi le gambe, e questo vale anche per il vostro cane.

Quando è il momento, scendete dalla macchina e camminate per qualche minuto. Potete approfittarne per fargli fare i suoi bisogni.

Bisogna sempre fare attenzione e non dimenticare di far indossare al cane collare e guinzaglio, per evitare qualsiasi incidente.

Come mai? Se dopo ore e ore di viaggio rinchiusi in un veicolo liberaste il cane nel bel mezzo di un luogo sconosciuto, l’animale comincerebbe di sicuro a correre, andando a finire lontano o addirittura rischiando di attraversare l’autostrada. Evitate queste situazioni e mettetegli il collare prima di scendere dall’automobile.

Cintura di sicurezza? Sì, non dimenticatela, per entrambi. Nei negozi di animali si possono acquistare delle cinture apposite, a misura di animale. Lasciare un cane libero in macchina potrebbe risultare pericoloso, e causare addirittura un incidente.

Se viaggiate in aereo

cane-in-macchina

Viaggiare in aereo con gli animali è sempre un’opzione da valutare con cautela. Se è assolutamente necessario bene, ma se trovate un’alternativa, è sempre bene considerare la possibilità di non sottoporre l’animale a tanto stress.

Un’alternativa sicura, e forse meno rischiosa, è che l’animale viaggi in cabina, accanto al proprio padrone. Molte compagnie aeree offrono questa possibilità.

Generalmente, l’animale andrà messo in un trasportino, e per viaggiare avrà bisogno di un certificato medico elargito dal suo veterinario, il calendario delle vaccinazione e la documentazione richiesta dalla compagnia aerea, o necessaria per sbarcare nel paese di destinazione.

Se non potete portare il vostro piccolo amico in cabina con voi, dovrà viaggiare in stiva. Considerate che quest’opzione stressa molto l’animale.

Se partite per le vacanze, ma non potete portare il vostro animale in cabina con voi, forse sarebbe opportuno valutare la possibilità di lasciarlo a casa di qualche amico, o in una pensione per animali.