Animali ed acqua: alcuni dati curiosi

L’acqua è una sostanza senza la quale la vita sul pianeta non esisterebbe. Tanto le persone, quanto le piante e gli animali hanno bisogno dell’acqua per vivere e l’eventuale privazione di questa per un periodo di tempo prolungato provoca la morte. Il pianeta terra è l’unico del sistema solare che possiede l’acqua in tutti e tre gli stati, solido, liquido e gassoso, ed è quindi l’unico dove la vita risulta possibile. A seguire vi racconteremo alcuni dettagli curiosi sulla relazione tra gli animali e l’acqua.

 

  1. Sulla terra sono presenti 525 milioni di chilometri cubi d’acqua. Questa quantità non è né aumentata né diminuita negli ultimi due mila milioni di anni.
  2. Il 90% delle risorse d’acqua dolce disponibile sul pianeta si trova nel polo sud.
  3. L’acqua dolce è solo un 0.01% del totale delle acque sul pianeta.
  4. Gli elefanti sono eccellenti nuotatori e possono correre fino a 40 km/h. Per contro sono gli unici animali al mondo che non riescono a saltare.
  5. Il koala australiano non beve mai acqua, ottiene infatti la quantità di acqua di cui ha bisogno da quella presente nelle foglie di eucalipto, che ne sono molto ricche.
  6. Le femmine dell’ippocampo (il cavalluccio marino) depongono le loro uova all’ interno del maschio. Dopo sei settimane dalla gestazione avviene il parto, che può durare fino a due giorni.
  7. Le capre non bevono mai acqua in movimento.
  8. I cammelli possono sopravvivere fino a 10 giorni senza bere acqua. Quando però ne hanno a disposizione, possono bere fino a 106 litri in una sola volta.
  9. Il pesce vela è il pesce più veloce del mondo. Può raggiungere i 110 km/h su brevi tratti.
  10. I delfini dormono con gli occhi aperti.
  11. La lingua della balena azzurra pesa tanto quanto un elefante adulto.
  12. I pesci marini possono avvertire sete.
  13. Le balene dormono mentre nuotano lentamente.
  14. Ci sono pesci nelle profondità abissali in grado di generare luce propria ( come si può vedere nel film “Alla ricerca di Nemo”). Questi pesci infatti utilizzano queste naturali luminescenze per attirare, e quindi poter divorare, le loro prede.
  15. L’animale più velenoso al mondo è un tipo di medusa chiamata “vespa di mare”, conosciuta anche come Cubomedusa o medusa a scatola. Il suo veleno può uccidere un essere umano in 45 secondi.
  16. Le balene cantano e le loro canzoni possono durare mesi interi. Questi canti sono composti da suoni continui e monotoni, molto caratteristici di questi animali.
  17. Lo squalo nano non supera i 25 cm di lunghezza.
  18. La balenottera azzurra è l’animale che conta le dimensioni più grosse sulla faccia della terra. Può arrivare a misurare fino a 30 m di lunghezza e può pesare fino a 180 tonnellate.
  19. Lo squalo balena è il pesce più grande che esiste. Può arrivare a misurare 12 metri di lunghezza e può pesare fino a 12 tonnellate (no, la balena non è un pesce).
  20. Gli animali di acqua dolce si stanno estinguendo 5 volte più rapidamente di quelli terrestri.
  21. Servono 450 litri di acqua per produrre un solo uovo di gallina.
  22. L’ acqua è il principale regolatore della temperatura terrestre.pesce che nuota
  23. I pesci sono la categoria di animale più numerosa tra i vertebrati. Sono infatti presenti oltre 24 mila specie conosciute. Il 40% di queste specie di pesci sono di acqua dolce.
  24. Il nome scientifico del pesce luna è mola mola (in spagnolo mola è una comune espressione che viene utilizzata per definire qualcosa che piace). Questo pesce può arrivare a pesare fino a 2 tonnellate e può raggiungere i 3 metri di lunghezza. Tuttavia quando nasce è 60 milioni di volte più piccolo dei suoi genitori.
  25. La stragrande maggioranza dei pesci possiede una vescica natatoria che permette loro di controllare la profondità della loro posizione. Per immergersi la vescica si contrae e diminuisce di volume, facendo in modo che il pesce pesi più dell’acqua (essendosi liberato di aria e risultando più denso). Per riemergere invece, la vescica si riempie di gas, attraverso un meccanismo proprio dei pesci che permette loro di produrre questi gas. In questo modo la loro densità totale diminuisce e si muovono verso la superficie.
  26. L’ anguilla elettrica può emettere scariche elettriche di fino a 600 volt per millisecondo.
  27. Una delle forme di caccia più peculiari nella natura è quella del pesce arciere. Questo tipo di pesce spara una piccola quantità di acqua contro gli insetti che si riposano sulle foglie vicino all’ acqua. Quando l’insetto cade, il pesce lo divora. La sua mira è abbastanza precisa e può arrivare a colpire oggetti fino a 90 cm di distanza, anche se i pesci giovani sono molto meno abili nello sparare rispetto a quelli più esperti.