Alcune persone baciano più il cane che il partner

La tenerezza che suscita un cane spesso spinge il padrone a sommergerlo di coccole, a essere iperprotettivo e a riempirlo di baci.

Fin qui tutto normale, baciare il proprio cane è un gesto piuttosto comune; la stranezza è, invece, sapere che un gran numero di persone riserva molti più baci al cane che al proprio partner.

Perché baciano di più il cane?

Per alcuni di noi questa situazione può sembrare incomprensibile, eppure sono diversi i motivi che spingono molte persone a farlo.

Per sentirsi più vicini

bacio-cane-padrona

Non è certo un segreto che, per quanto ci si senta vicini al proprio partner, nessuno ci mette a nostro agio quanto un cane, soprattutto se vive con noi “da sempre”.

A qualcuno potrà sembrare esagerato, ma ci sono persone che sentono il bisogno di esprimere più affetto verso il cane, baciandolo; è un gesto che serve non solo a dimostrare quanto l’animale sia importante per loro, ma rappresenta, anche per il cane, uno dei modi più efficaci per manifestare il suo amore.

È comunque indiscutibile che il rapporto che si crea tra padrone e cane, in alcuni casi, viene superato solto dal legame che intercorre tra madre e figlio.

Perché si prova più fiducia

A volte, soprattutto quando la relazione non sta attraversando uno dei suoi momenti migliori, la questione dei baci può diventare un problema;ci chiediamo di continuo cosa starà provando o pensando in quel momento il nostro partner.

La conseguenza è che i baci, che non ci fanno più sentire del tutto a nostro agio, diminuiscono bruscamente, per lo meno per un certo tempo.

Questa situazione non si verificherà mai con il nostro cane, sempre ansioso di regalarci il suo amore completo e incondizionato.

Perché si prova più affetto

Ebbene sì, potrà sembrare sconcertante, ma ci sono persone che, semplicemente, sentono più affetto per l’amico a quattro zampe che per il partner. Questo è il motivo per cui lo baciano di più.

Senza nulla togliere ai sentimenti che sentono per la dolce metà, alcuni padroni sviluppano un legame molto più forte con il proprio cane.

In poche parole, non è detto che la relazione debba essere problematica o instabile, piuttosto ci sono momenti in cui una persona dà priorità o sente più tenerezza e istinto di protezione per il cane. 

Baciare il cane fa bene alla salute?

Quando si parla di baci ai cani, questa domanda sorge spontanea; più fonti sostengono che baciare il cane sia un gesto dannoso per la salute, a causa della presenza sul suo muso, di un’enorme quantità di batteri.

Chi concorda con questa opinione sarà sorpreso nell’apprendere che un’équipe di ricercatori ha dimostrato il contrario: baciare e farsi baciare dal cane sarebbe addirittura benefico. 

Il cane, infatti, leccando continuamente qualsiasi cosa, si carica di una serie di batteri che aiutano a rafforzare il nostro sistema immunitario. Ovviamente, questo succede se si mantiene il cane con una buona igiene, altrimenti con una sua leccata non faremo certo un “pieno di salute”.

Secondo un gruppo di scienziati dell’Università dell’Arizona, questo effetto è dovuto al fatto che i cani sani trasportano, all’interno dello stomaco, una serie di microbi che hanno su di noi un effetto probiotico; vale a dire, stimolano la proliferazione di alcuni elementi della nostra flora batterica, con risultati positivi sulla salute.

Quanti baci si danno al cane?

donna-bacia-il-proprio-cane

In base a diversi studi, si è arrivati a determinare che il 76 per cento dei padroni intervistati baciava il proprio cane dalle 2 alle 4 volte al giorno.

Inoltre:

  • Un 84 per cento dei padroni giocava con il cane tutti i giorni.
  • Un 89 per cento guardava la tv insieme al cane.
  • Il 64 per cento ha dichiarato di condividere con il cane cose che non condividerebbero mai con nessun altro.
  • Un 86 per cento dei padroni abbracciava il cane almeno due volte al giorno.

Come potete vedere, quindi, che ci siano persone che baciano più il proprio cane del partner non è un affermazione tanto assurda.

Immagini per gentile concessione di Sal.