Una border collie rischia la vita per salvare una bambina

Come ben sappiamo, i cani sono capaci di fare qualsiasi cosa per proteggere la vita, non solo del proprio padrone o di una persona cara, ma anche di un estraneo che si trovi in pericolo, proprio come ha fatto la cagnolina protagonista di questa storia.
È accaduto nella città nordamericana di Oklahoma; una cagnolina randagia che salva una bambina è diventato, per un po’, uno degli eventi più discussi in città. Fatto che dimostra, per l’ennesima volta, che i cani sono tra gli esseri più speciali che la natura abbia creato.

Due vite che si incrociano

border-collie-e-bambina

Era un pomeriggio soleggiato di quartiere, come in un film americano in cui si vedono le case con il giardinetto davanti, gli irrigatori che annaffiano il prato e i bambini che giocano tranquillamente in strada.

In questa zona della città compariva, di tanto in tanto, una border collie senza nome e senza padrone; i residenti avevano già visto questa cagnolina bianca e nera e la trattavano bene.

In una di quelle casette, una bambina di nome Mandy trascorreva i primi anni della sua vita, tra scuola, casa e giochi, godendosi, come fanno tutti i bambini, ogni secondo della sua infanzia.

Le vite di Mandy e della cagnolina si sono incrociate nel corso di un evento che ha fatto molto discutere e che ha portato alla ribalta il coraggio e la bravura di un’eroica border collie.

Rischiare la propria vita per salvarne un’altra

In quel bel pomeriggio assolato Mandy era uscita fuori casa per giocare con i bambini del vicinato, una cosa che faceva molto spesso. Giocavano a lanciarsi la palla, fino a quando questa è rotolata in strada.

La bambina le è corsa dietro per recuperarla, senza rendersi conto che un camion stava percorrendo la strada a gran velocità. I presenti hanno visto con orrore che il veicolo si avvicinava alla bambina, ignara della sua presenza fino a quando si è trovata sul punto di esserne travolta.

Di fronte a una tragedia che sembrava impossibile da evitare, la cagnolina è come apparsa dal nulla. Si è gettata sopra la bambina e l’ha spinta verso l’altro marciapiede, evitando per pochi centimetri l’incidente.

Si può dire, senza dubbio, che la border collie era disposta a sacrificare la propria vita per salvare quella di Mandy: per sottrarla alla traiettoria del camion, infatti, lei stessa ne è stata travolta, procurandosi una brutta frattura alla zampa.

I vicini di casa sono accorsi sul posto, allarmati dalle grida dei bambini e degli altri testimoni e hanno avvertito il pronto intervento.

Un angelo di nome è di fatto

Dopo aver visto che la bambina era sana e salva, la cagnolina è stata visitata attentamente; per fortuna, oltre alla ferita alla zampa, non aveva subito nessun danno.

Non conoscendo il nome della border collie e rendendosi conto che si trattava di una randagia, gli abitanti del quartiere hanno deciso di chiamarla Angel, per il suo atto di eroismo miracoloso e tempestivo.

In segno di riconoscenza hanno deciso di fare una colletta e di portare Angel da un chirurgo. Era necessario, infatti, sottoporla a una costosa operazione chirurgica per poterle restituire l’uso della zampa.

Lieto fine anche per la border collie

border collie 1

Il veterinario, dopo aver saputo tutta la storia, si è commosso e ha deciso di realizzare gratuitamente l’intervento chirurgico. Subito dopo, Angel ha raggiunto un centro di recupero. La notizia più bella è che, in breve tempo, la bellissima cagnolina ha trovato una famiglia amorevole e Mandy può giocare felice con i suoi amichetti.

Sembra una favola, ma è un episodio di vita reale, pieno di eroismo, coraggio e a lieto fine.

Immagine per gentile concessione di Corinne Benavides.