6 soluzioni all’ansia da separazione nei cani

L’ansia da separazione è una condizione che si verifica negli animali quando capiscono di essere lasciati soli. L’angoscia si traduce in un comportamento distruttivo ed in una vocalizzazione eccessiva. Con questo tipo di comportamento, molti cani, quando rimangono soli, di solito si rifiutano anche di mangiare o bere, presentano una salivazione eccessiva e fanno di tutto per cercare di fuggire alla loro reclusione, causando, in tal modo, danni all’ambiente che li circonda e a loro stessi.

E ‘ normale che i cani, specie se cuccioli, sperimentino una certa ansietà quando si separano dai loro proprietari. Si tratta di un meccanismo di sopravvivenza utilizzato per adattarsi al loro nuovo ambiente.

Di fatto, un numero significativo di cani sperimenta un certo grado di ansia da separazione. Fortunatamente, molti proprietari di animali domestici sono disposti a cercare soluzioni per evitare problemi di comportamento. Volete conoscerle?

 

Come fare per non confondere l’ansia con altri disturbi
ansia-separazione-3

Prima di adottare qualsiasi tipo di soluzione è importante capire per quale motivo il comportamento del cane non è adeguato. Il comportamento distruttivo di un cane può essere il risultato dell’ansia vissuta dall’animale quando si separa dal proprietario. Ma potrebbe anche essere un comportamento normale, dovuto al fatto che, probabilmente, l’animale ha accumulato energia in eccesso. L’ansia da separazione può essere la causa dell’abbaiare eccessivo, ma dietro quell’abbaiare può nascondersi anche paura, aggressività o voglia di giocare.

La separazione, associata alla distruzione, di solito è da ricollegare alla necessità di soddisfare il loro bisogno di masticare o graffiare. Se la distruzione è generalizzata, cioè gli eventi distruttivi si verificano in tutta la casa, forse, allora, l’ansia da separazione potrebbe essere una delle cause possibili. Ma prima di stabilire questa diagnosi, è meglio raccogliere informazioni dettagliate sul comportamento dell’animale. In questo senso, forse, una videocamera o un registratore possono offrire vari indizi sulle cause di questi comportamenti.

 

Alcune soluzioni per l’ansia dei cani

ansia-da-separazione-2

Prima di uscire di casa, fate fare del movimento al vostro cane. Un cane stanco possiede meno energie e sarà meno ansioso e distruttivo. Quindi fategli fare del movimento per 20-30 minuti: può essere molto utile per migliorare il comportamento del vostro amico quando si accorgerà che non siete a casa.

Quando uscite o tornate a casa, non stimolate troppo il vostro cane con parole o gesti. E’ molto probabile che, quando tornate, lui si emozioni, salti e abbai. Se notate questo comportamento, voltate le spalle al vostro cane e andate via. Quando si sarà calmato, salutatelo e dategli il benvenuto con calma.

E’ importante eliminare qualunque indizio che faccia capire al cane che state per uscire. Per fare questo, è necessario “disattivare” alcuni elementi che compongono la vostra routine. Ad esempio, prendete le chiavi della macchina, ma invece di avviarvi verso la porta, sedetevi sul divano e accendete il televisore. L’obiettivo è quello di rendere imprevedibile la vostra routine.

Quando si verifica la separazione dal vostro animale domestico, non dimenticate di usare alcune parole importanti, come ad esempio “torno”, che aiutano il vostro cane a rilassarsi, a farlo stare un pò più tranquillo e a non fare danni.

Considera soluzioni alternative. Forse potreste lasciare il vostro animale domestico in un asilo per cani o, in mancanza di questo, trovare un vicino di casa o un familiare che possa restare con lui mentre siete via.

Un’altra possibilità, per far sì che il vostro cane non si senta solo, è quella di adottare un altro animale. Se vi decidete per questa opzione, scegliete un animale domestico che sia compatibile con il vostro piccolo amico. Ma prima di prendere questa decisione, ricordatevi che gli animali hanno bisogno di molte attenzioni. Pertanto assicuratevi di poter offrire loro tutte le cure di cui hanno bisogno.

Eliminate tutti i fattori di stress che possono influire sul vostro cane durante la vostra assenza. Evitate le catene, le punizioni corporali oppure di gridare. Tenete fuori dalla sua portata tutti gli oggetti che potrebbero causare danni fisici al vostro animale domestico. Se utilizzate il rinforzo negativo, questo susciterà in lui un grande senso di angoscia. Quindi, per evitare questo, è sempre meglio usare altri metodi.

Infine, se notate che il comportamento del vostro cane non è cambiato, è meglio ricorrere a uno specialista.