Amore padrone-cane Vs amore madre-figlio

Legame tra cane e padrone

La relazione padrone-cane non è molto diversa dalla relazione madre-figlio. In questo articolo vi mostreremo le ragioni scientifiche che sono alla base di questo vincolo così speciale.

Sicuramente più di una volta vi siete chiesti perché il vostro cane è così felice quando vi vede, perché vuole stare sempre con voi e perché si intristisce se non siete presenti.

La scienza parla dell’amore padrone-cane

abraccio-persona-cane

I ricercatori dell’Emory University (Stati Uniti) hanno realizzato un rivoluzionario studio di brain imaging sui cani esaminando le loro risposte agli odori biologici. Attraverso modernissimi strumenti di imaging biomedico è stato scoperto che i cani considerano il padrone una parte importante della famiglia. Con questo esperimento inoltre è stato provato che l’area del cervello, associata alla ricompensa, reagisce maggiormente all’odore delle persone familiari.

L’università di Eötvös Loránd di Budapest (Ungheria) ha realizzato un altro studio mettendo a confronto la risposta cerebrale alle vocalizzazioni umane di cani e di esseri umani. I risultati ottenuti da questa ricerca dimostrano che i cani elaborano i suoni vocali in modo molto simile all’uomo. Questa affinità spiega perché i cani sono gli unici animali che, quando spaventati, cercano rifugio nel padrone, proprio come fanno i bambini con i genitori.

Sapevate che i cani appartengono all’unica specie (a parte i primati) che ricorre al contatto visivo per comunicare con gli esseri umani?

Così come sono stati realizzati studi sui cani in relazione all’essere umano, sono state condotte delle ricerche anche sugli esseri umani in relazione ai cani. Durante uno studio realizzato nel Massachussetts General Hospital è stata misurata l’attività cerebrale umana in risposta alle immagini di cani e di bambini. Allo studio si sono sottoposte volontariamente alcune madri e proprietarie di un cane adottato da almeno 2 anni. Il risultato ha dimostrato che le reazioni delle donne alle foto dei cani e dei bambini erano molto simili. Questa somiglianza nelle reazioni è stata dimostrata perché in entrambi i casi si accendono quelle aree del cervello importanti per espletare funzioni come per esempio l’emozione, la ricompensa, il rapporto filiale, l’elaborazione visiva e l’interazione sociale. Da tutto ciò si deduce che sia i bambini che i cani rendono le persone felici.

Questa è la ragione per la quale tendenzialmente le persone considerano il proprio cane un membro della famiglia. La scienza ha però dimostrato che anche per i cani è così. Essi provano un sentimento di attaccamento profondo come quello dei bambini.

Questi studi hanno dimostrato scientificamente che i cani sono animali eccezionali e i risultati ottenuti non possono che rinforzare il vincolo ancestrale che unisce l’uomo a questi animali. Migliaia di anni di coevoluzione hanno addirittura perfezionato la comunicazione interspecie.

L’ossitocina nell’amore del padrone per il cane

cane-con-famiglia

Sicuramente molti conosceranno l’ossitocina con il nome di “ormone dell’amore“. Si tratta di un ormone che il corpo secerne quando si prova affetto, amore, emozione o quando si vuole bene a un altro essere vivente.

Uno studio dei ricercatori giapponesi dell’università di Azabu ha dimostrato che il vincolo che si instaura tra il padrone e il cane è forte e speciale come quello che lega una madre al figlio.

Per giungere a questa conclusione gli scientifici hanno misurato il livello di ossitocina nelle urine di 30 cani, appartenenti a diverse razze, e dei loro rispettivi padroni. Osservando per mezz’ora il comportamento dei cani e dei padroni, e studiandone l’interazione, hanno scoperto che è sufficiente un solo sguardo per aumentare il livello di ossitocina nelle urine dei cani. Non solo, se il contatto visivo tra il padrone e il cane è prolungato, si registrano dei picchi di ossitocina in entrambi.