Perché il cane ha il naso secco?

Il naso umido e freddo è “il marchio di fabbrica dei cani”.  Dovete sapere che i cani possiedono delle ghiandole chiamate esocrine che secernono acqua sulla superficie della pelle. Le ghiandole esocrine si trovano esclusivamente sul naso e sui cuscinetti plantari. Tuttavia, può accadere che il naso del vostro cane sia secco e che si screpoli. Non è motivo di preoccupazione! Ci sono vari fattori, come la temperatura ambientale o l’attività fisica, che provocano questa alterazione. Se il naso secco non è un fenomeno estemporaneo, e se si accompagna ad altri sintomi, può indicare la presenza di qualche patologia.

Consigli per evitare che il cane abbia il naso secco

cane

Ci possono essere vari fattori alla base del fenomeno del naso secco del vostro cane. Può essere cagionato da una lunga esposizione al sole, al vento o al freddo, o da una lunga permanenza in un luogo chiuso e con scarsa ventilazione, o in un luogo prossimo a una fonte di calore.

Per fare in modo che il tartufo del vostro cane conservi quell’aspetto umido e freddo che tanto vi piace, soprattutto quando vi si avvicina per dimostrarvi tutto il suo affetto, seguite questi consigli:

  • Evitate lunghe esposizioni al sole.
  • Se il vostro cane è abituato a stare in cortile, sul balcone o sulla terrazza, assicuratevi che ci sia uno spazio all’ombra sotto il quale può ripararsi dal caldo.
  • Non lasciatelo al freddo e al vento.
  • Quando andate a fare una passeggiata, cercate di camminare all’ombra.
  • Versate più acqua nella ciotola e incitatelo a bere per evitare che si disidrati. 

Dovete sapere che le screpolature del naso sono dolorose. Inoltre, se questo fenomeno perdura, può diventare cronico e alle screpolature, seguiranno le ferite e la perdita della pigmentazione.

Per non arrivare a questo punto, pulitegli il naso con del sapone apposito e asciugatelo dolcemente. Successivamente applicate sul naso un po’ di vaselina o di crema idratante che può essere usata sui cani. Non esagerate con le quantità perché è molto probabile che il cane lecchi il prodotto e che, ingerendolo, possa soffrire di disturbi intestinali. È meglio applicare questi unguenti di notte. Se il cane sta per addormentarsi, non si preoccuperà di togliersi la crema.

Se il vostro cane è stato molto tempo al sole, probabilmente riporterà anche delle scottature. In questo caso, il naso sarà arrossato e squamato. Dovete ricordare che l’esposizione eccessiva al sole può dare origine a tumori della pelle. Sicuramente il vostro veterinario saprà consigliarvi una lozione per proteggere il vostro cane dai nocivi raggi solari.

Quando è necessario rivolgersi al veterinario?

pastiglie-cane

Se il problema persiste allora è meglio rivolgersi al veterinario. È molto probabile che il vostro cane abbia le difese immunitarie basse e che dobbiate somministrargli degli integratori vitaminici o cambiargli il cibo. Se oltre al naso secco e screpolato, appaiono delle piaghe, è possibile che sia in corso qualche malattia della pelle che richiede un trattamento specifico.

Inoltre, se il naso secco si accompagna a vomito e diarrea, è un segnale inequivocabile di disidratazione: una situazione estremamente pericolosa. È necessario recarsi rapidamente dal veterinario perché possono essere i sintomi di parvovirosi o di cimurro. 

Dovete rivolgervi al veterinario se contestualmente al naso secco del cane si presentano:

  • Perdite ematiche.
  • Secrezioni di colore verde.
  • Eccessivo gonfiore o screpolature.
  • Asimmetrie.
  • Prurito.
  • Grumi.
  • Cisti.

Ricordate che l’osservazione è lo strumento principale per vigilare la salute del vostro cane. Inoltre dovete fidarvi della vostra intuizione: spesso è l’istinto che fa scattare il campanello d’allarme.

Sfatato il mito che il naso secco del cane è sicuramente un sintomo di malattia, godetevi una bella passeggiata. Evitate a entrambi i cambi bruschi di temperatura. Così facendo, starete eliminando almeno uno de motivi per i quali il vostro amico a quattro zampe soffre di naso secco.