Perché i gatti impastano?

I gatti sono animali affascinanti, anche se, come animali da compagnia, la loro reputazione non è delle migliori. Comunque, coloro che hanno avuto l’opportunità di trascorrere molto tempo con i gatti, sanno che questi animali sono affettuosi. Di solito, uno degli atteggiamenti che i proprietari interpretano come dimostrazione d’affetto è il momento in cui i gatti impastano. Ma soffermiamoci su questo punto, si tratta davvero di una dimostrazione d’affetto?

Si chiama “impastare” il movimento che i gatti fanno con le zampe anteriori su un ampio numero di superfici, compresi mobili, pavimenti, tavoli e, perché no? Sulle persone. Quindi, di seguito andremo ad analizzare questo comportamento più da vicino.

 

Memoria

Sarete sorpresi di scoprire che questo comportamento, legato all’affetto e all’affinità che l’animale sente con il suo proprietario, di fatto è un atto riflesso che i gatti hanno ereditato dai loro antenati selvatici. Impastare è un gesto comune alla maggior parte dei gatti, anche di quelli di oggi, che lo mantengono a causa del breve processo di addomesticamento a cui sono stati sottoposti.

Tuttavia, la motivazione di questo comportamento non si deve tanto all’istinto, bensì alla memoria. Quando i gatti sono cuccioli, appena nati, imparano che, premendo il capezzolo della madre con le zampe, l’allattamento diventa più semplice. Quindi associano questo movimento alla piacevole sensazione di ricevere il cibo. Ora, anche se questo gesto non gli serve per nutrirsi, il ricordo di quella sensazione persiste attraverso la memoria e l’animale associa il gesto dell’impastare a sensazioni positive, quali quella della tranquillita e del comfort del nido materno.

È esattamente lo stesso meccanismo dell’addestramento basato su stimoli positivi, in cui gli animali associano i movimenti alle sensazioni o al cibo. Pertanto, i gatti impastano quando sono rilassati e sereni, in risposta allo stimolo appreso.

 

Retaggio ancestrale

Una parte importante della comunità scientifica afferma che si tratta di un movimento ereditato dagli antichi antenati del gatto domestico. In natura i gatti dovevano testare il terreno per capire se avrebbero potuto aggrapparsi ad esso, ad esempio, nel caso in cui avrebbero dovuto saltare da una roccia all’altra o da un ramo.

 

Marcatura

I gatti marcano il territorio in molti modi diversi, non si limitano solo a urinare. Infatti, nel loro corpo sono presenti delle ghiandole che secernono una sostanza che utilizzano per lasciare il proprio odore dappertutto. Gran parte del contatto fisico del gatto, con oggetti, persone o animali, si deve a processi di marcatura del territorio.

Quando i gatti impastano sul pavimento o graffiano sulle superfici, stanno inviando segnali olfattivi, attraverso i feromoni, e segnali visivi (per mezzo di graffi) ad altri gatti, per avvertirli che stanno entrando nel loro territorio.

Proprio come noi umani, che cerchiamo la posizione in cui stare comodi, di solito i gatti impastano su mobili, cuscini o vestiti, per aggiustarli e farli rimanere più morbidi, per dormirci sopra.

 

Dimostrazioni d’affetto

gatti-che-dormono

Secondo quanto detto in precedenza, i gatti non impastano per dare una dimostrazione d’affetto. Tuttavia, quando lo fanno su di una persona, si tratta di una dimostrazione di fiducia.

Un micio, di solito, non instaura alcun contatto con una persona di cui non si fida o che pensa possa fargli del male. Di solito i gatti sono molto “esigenti” quando si tratta di permettere a qualcuno (o ad altri animali) di approcciarsi con loro. Seguendo il loro istinto, non vanno a mettersi in situazioni pericolose e non dormono vicino a qualcuno che potrebbe rappresentare una potenziale minaccia.

Quindi, se il vostro gatto impasta o dorme vicino a voi (oppure sopra di voi) significa che non vi percepisce come una minaccia, sa che non gli farete del male e, pertanto, può rilassarsi accanto a voi.

Se inizia a impastare mentre lo accarezzate, significa che si sente rilassato e che sta provando una sensazione molto piacevole.