Caffrey, il gatto che cammina solo con due zampe

Caffrey è un gatto incredibile, possiede solo due zampe e la cosa più straordinaria è che sono entrambe sullo stesso lato. Questo gatto persiano nero ha perso la zampa posteriore sinistra a tre anni di vita, dopo essere stato investito da una macchina. In seguito, si formò nella sua zampa sinistra un tumore maligno. Il suo padrone ha dovuto decidere se sottoporlo a radioterapia, chemioterapia e altri trattamenti aggressivi, o amputargli la zampa; dopo aver vagliato bene entrambe le opzioni, si è deciso per l’amputazione.

Ciò che è stupefacente in questo caso è che si pensava che il gatto non avrebbe potuto più camminare avendo solo due zampe dallo stesso lato. E invece, contro ogni pronostico, due mesi dopo la seconda operazione Caffrey zampettava dappertutto mantenendo perfettamente l’equilibrio. Questo splendido esemplare è un esempio di forza per tutti, sani e malati, e un indizio del fatto che tutto è possibile se si ha forza di volontà. 

Sugar

zampe-cane

Caffrey non è però l’unico esempio di forza di volontà negli animali. Esiste anche il caso di Sugar, un cane a cui rimangono solamente le due zampe anteriori. Sugar è stato recuperato in Taiwan da parte di un gruppo di amanti degli animali ed è un cane dal difficile passato avendo subito abusi, danni al cervello, una pneumonia, una zampa rotta, una famiglia adottiva inadeguata e una paralisi per aver passato troppo tempo su un tetto senza ombra.

L’associazione AnimalsTaiwan.org ha recuperato questo cane dandogli una sedia a rotelle, oltre a trovargli una nuova famiglia in grado di prendersi cura delle sue necessità. Nonostante tutto quello che ha passato, Sugar è pieno di amore per la sua nuova famiglia e per gli altri animali.

Faith

cane-su-coperta

Un terzo esempio ugualmente commuovente è l’incredibile caso di Faith, una cagnetta nata nel 2002 in un allevamento in Oklahoma, alla quale non si sono mai sviluppate le zampe anteriori a causa di un’alterazione genetica. Sia la madre che il suo allevatore avevano rifiutato l’idea che una cagnolina in quelle condizioni potesse sopravvivere in questo mondo tanto ostile, ma entrambi si sbagliavano.

Jude Stringfellow, amante degli animali e amica di famiglia, non esitò un istante ad adottare l’animale, che decise di battezzare con il nome di Faith (Fede). Stringfellow organizzò una tabella di allenamento per la cagnetta, utilizzando come ricompensa del cibo. Grazie a questo programma la cagna cominciò a mantenersi seduta sulle sue due zampe, e, mesi più tardi, era in grado di muoversi senza problemi. Dieci anni dopo questa cagnetta si è trasformata in uno dei più grandi esempi di forza d’animo del pianeta.

Derby

Un’ultimo esempio è l’incredibile caso di Derby, un meticcio di Husky Siberiano nato con le zampe anteriori sottosviluppate, il che gli impediva di camminare con normalità.

Di fronte ai bisogni e le attenzioni di cui Derby avrebbe avuto bisogno, la sua famiglia d’origine decise di portarlo a “Peace and Paws”, un canile. Dopo qualche tempo, Tara Anderson lo notò e decise di adottarlo.

Anderson lavorava nell’azienda 3D Systems, specializzata nella stampa 3D, e grazie al suo lavoro ebbe un idea per aiutare Derby. Dopo aver provato una specie di armatura fornita di ruote per far sì che Derby potesse muoversi, si rese conto che questa non gli consentiva di muoversi in maniera totalmente libera, oltre ad impedirgli di socializzare con gli altri cani.

Con altri compagni della sua compagnia e Derrick Campana, esperto di protesi per animali, creò alcuni modelli specifici per Derby, stampandoli con una stampante 3D. Il prototipo ha forma di ricciolo e unisce parti rigide a parti flessibili. Grazie a questa protesi Derby è ora in grado di camminare, correre, saltare e giocare come qualsiasi altro cane sano e felice.

Questi sono soli alcuni esempi e dimostrazioni non solo del fatto che con la forza di volontà si può raggiungere qualsiasi obiettivo, ma anche che non è giusto emarginare, rifiutare o persino sacrificare nessuno, animale o persona che sia, solo perché ha un difetto fisico o è diverso.

Se qualcuno ha delle difficoltà fisiche non significa che non possa svolgere un ruolo all’interno della società. Significa che sarà un po’ più difficile. Significa che dovrà fare il doppio dello sforzo. E significa che avrà bisogno dell’appoggio di tutti coloro che gli stanno intorno. Ma significa anche che nonostante tutto, può farcela.