Una cagnolina allatta un bebè abbandonato

Questa è una storia che, oltre a un senso di orgoglio, produce anche una certa vergogna, ma vale comunque la pena di parlarne: una cagnolina ha allattato un neonato in condizioni di vita deplorevoli, ed è a lei che si deve in parte la sua sopravvivenza.

Non è raro sentire casi di animali che aiutano le persone, e in particolare questa volta, un po’ in stile Romolo e Remo, è stata una cagnetta a salvare una delle creature più indifese, un bebè.

Una scoperta raccapricciante

Nella mattinata del 2 settembre di quest’anno, le autorità cilene hanno ricevuto una chiamata allarmante. Si trattava di una donna che affermava di vedere un bebè abbandonato nel parcheggio di un’officina meccanica, preoccupata per la sicurezza del minore.

I fatti hanno avuto luogo in una residenza nei pressi della città di Arica, situata nel nord del Cile, luogo in cui la polizia ha trovato un neonato di due anni di età, scalzo, seminudo, sporco e recante evidenti segni di trascurataggine.

Il fatto che ha causato però maggiore indignazione, è che al momento dell’arrivo della polizia, la madre della creatura si trovava all’interno della residenza in evidente stato di ebrezza, mentre il bambino veniva custodito da una cagnolina chiamata Reina, che lo stava tra l’altro allattando.

bambina-con-cane

A quanto pare la madre del minore è vittima di alcolismo, ragion per cui il bambino era totalmente abbandonato al suo destino. Per fortuna il piccolo non recava segni gravi di mal nutrizione, anche se sul suo corpicino sono stati trovati alcuni parassiti comuni nei cani, il che lascia intuire che non si trattava della prima volta che la cagna si prendeva cura di lui.

Secondo quanto riportato dai vicini dell’officina, la madre si era trasferita da sola con il minore, e vivevano nel luogo da circa un mese.

Il bebè è stato portato di corsa all’ospedale, dove si è potuto constatare l’assenza di segnali di mal nutrizione, ma solo dei gravi segni di abbandono. La polizia è riuscita a mettersi in contatto con il padre del bambino e l’uomo, che lavora in un’altra città, ha dimostrato le sue intenzioni di tenere il bambino.

La madre sarà denunciata per abbandono e non dovrà solo far fronte al ritiro della custodia del minore, ma dovrà scontare una pena che potrebbe prevedere fino a cinque anni di carcere.

L’eroismo di Reina

Nonostante tutta la drammaticità di questa storia, che rispecchia perfettamente ciò di cui gli uomini sano talvolta capaci, l’episodio serve anche ad evidenziare quanto ancora dobbiamo apprendere dagli animali.

Secondo a quanto affermato dalla polizia, a causa dell’omissione continua di attenzioni da parte della madre, e a causa della mancanza di mezzi per un’alimentazione corretta del piccolo, è presumibile che il bambino sarebbe morto se non fosse stato per la presenza della cagnolina Reina, che lo ha allattato.

La cosa più curiosa di tutta la faccenda è che l’animale non era di proprietà della madre del minore, bensì della vicina da cui è partita la denuncia.

gravidanza-cagne-2

La donna aveva cominciato a notare un comportamento strano nella cagnetta, la quale spariva per delle ore dalla sua abitazione e tornava in evidente stato di esaurimento.

È stato allora che la donna ha preso la decisione di seguirla per scoprire dove si nascondeva per tutto quel tempo, scoprendo in questo modo che l’animale passava le mattinate ad allattare il bebè.

Senza nulla togliere al valoroso atto di Reina, è risaputo che il latte canino può arrecare danni agli umani, poiché contiene parassiti che possono depositarsi nel sistema nervoso oltre a contenere un livello di proteine superiore rispetto a quello materno.

Il bambino è però sopravvissuto grazie al fatto che i periodi di allattamento erano relativamente brevi, ma sufficienti a non far morire il bambino per inanizione.

Fortunatamente per il piccolo un angelo a quattro zampe è arrivato in suo aiuto, soccorrendolo e alleviando la sua fame, cosa che la madre naturale non era stata in grado di fare.

Per maggiori informazioni relative al caso, vi invitiamo a visitare questo link:

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/cile-bimbo-abbandonato-da-madre-allattato-e-curato-da-un-cane_2131862-201502a.shtml

Immagine gentile cortesia di Freebird.