Cagnolina entra in un edificio in fiamme per salvare il nonno

Come ci piace raccontarvi storie come quella di oggi! Nonostante la cagnolina in questione abbia rischiato la sua vita, è stata spinta da una forza meravigliosa: quella dell’amore e della lealtà. Cosa abbiamo fatto per meritare di condividere la terra, la nostra casa, con esseri così intelligenti, e soprattutto altruisti? Non potete proprio perdervi la storia di Bambi, una cagnolina che è entrata in una casa in fiamme per salvare il nonno, il suo fedele amico.

L’incendio che ha portato una cagnolina a sfidare le fiamme

cane-gatto-con-anziano

Sara, suo padre e la loro cagnolina Bambi si trovavano tranquillamente in casa quando, da un’improvvisa esplosione, scaturì un incendio, che riempì le stanze di fumo ed impedì a Sara di vedere ad un palmo dal suo naso. Per fortuna Bambi si trovava lì vicino, ed abbaiando, fece sapere alla ragazza di essere al suo fianco. Dopo averla afferrata Sara cominciò a gridare ripetutamente il nome di suo padre, senza ottenere però alcuna risposta.

Convinta che il padre fosse già al riparo all’esterno, e poiché l’incendio stava cominciando a dilagare, Sara cominciò a correre con Bambi fra le braccia.

Uscire dall’edificio in fiamme si rivelò un’autentica odissea, ma Sara era contentissima di essere arrivata sana e salva all’aperto, insieme alla sua amata cagnolina Bambi. Dopo aver lasciato l’animale a terra, la ragazza cominciò a cercare suo padre; d’improvviso però, notò che Bambi correva all’impazzata verso l’edificio in fiamme, entrandovi nuovamente. Sara provò a fermarla gridando il suo nome, ma Bambi non badò ai suoi richiami.

Bambi e il “nonno”, l’uomo per cui ha rischiato la vita

Rientrando nella casa in fiamme, la cagnolina ha dato mostra di un forte sentimento di amore e lealtà nei confronti del suo nonno umano. Infatti, anche se Sara è la sua legittima padrona, è il padre della ragazza a passare la maggior parte del tempo con Bambi. Quando Sara lavora o svolge altre attività, come uscire con il suo ragazzo o fare sport, è il papà che dà da mangiare a Bambi, che si prende cura di lei e la lava, che la porta a passeggio e gioca con lei.

La nostra Bambi è stata davvero coraggiosa! Nonostante Sara non ne fosse ancora al corrente, suo padre si trovavo ancora intrappolato all’interno dell’edificio: il nonno di Bambi era dentro casa e lei non aveva intenzione di abbandonarlo! Avrebbe preferito morire al suo fianco, qualora necessario. Quanto altruismo! Gli animali sono così, amano senza aspettarsi nulla in cambio.

Comincia l’angoscia

Sara cominciò a sospettare che qualcuno fosse rimasto intrappolato nell’edificio in fiamme e, ahimè,  subito si rese conto che si trattava di suo padre. Ma la sua angoscia si raddoppiò quando si rese conto che anche Bambi era rientrata nell’edificio. Il fuoco stava ormai consumando rapidamente tutto, rendendo impossibile l’uscita dell’animale, con o senza il nonno.

La ragazza rimase lì, speranzosa in un miracolo. La sua adorata e coraggiosa cagnolina, che era uscita salva dall’edificio, aveva deciso di rientrarvi, rischiando la vita pur di salvare il suo amico umano che si prendeva sempre cura di lei. 

Il salvataggio

cagnolina anziana

Infine arrivarono i pompieri, quegli uomini a cui dobbiamo tanto, che ogni notte rimangono all’erta, sempre pronti a salvare numerose vite umane. Ben fatto ragazzi! In poco tempo ritrovarono Bambi e il nonno, che vennero subito trasportati in ospedale.

Il padre della ragazza ha subito danni gravi a causa del fumo, ed è scampato all’incendio seppur con alcune delle funzioni vitali alterate; si è però ripreso dopo aver respirato ossigeno fresco. Anche Bambi ha avuto bisogno di cure, come qualsiasi persona: la cagnolina è stata soccorsa all’interno di un’ambulanza, dove le è stata fatta indossare una mascherina e somministrata una soluzione fisiologica, affinché si riprendesse. Come avrebbero potuto negare le dovute cure ad un essere così coraggioso, anche se non veterinarie? Non capita tutti i giorni che una cagnolina entri in un edificio in fiamme per salvare un essere umano.

Questa è però solo una storia in più che ci insegna una lezione, forse la più importante: amate gli animali, semplicemente perché non siamo degni di loro.