Cagnolina salva dal freddo un bambino

Le storie di cani che salvano la vita alle persone in diverse circostanze, a volte compiendo azioni che si potrebbero definire eroiche, ci commuovono frequentemente e si diffondono sempre più rapidamente nelle reti sociali.

Oggi vi parliamo di una cagnolina che ha salvato un bebè appena nato che rischiava di morire di freddo.

La storia di Puti e Santino

cane-e-bebè

Autore: Freebird

Puti è il nome della cagna meticcia che è riuscita a salvare Santino da una morte certa per ipotermia, in una fredda notte d’inverno.

L’episodio è avvenuto a Virrey del Pin, una località argentina situata nella così detta Grande Buenos Aires, l’insieme delle zone circostanti la capitale.

L’animale si stava prendendo cura dei suoi cuccioli nel cortile di un’umile abitazione, quando una donna ha lasciato accanto a lei un bebè di appena un mese.

La cagnolina salva il bebè

Stando a quando raccolto grazie alle testimonianze, pare che la madre del bebè avesse precedentemente bussato alla porta dei proprietari dell’abitazione chiedendo loro di tenerle la creatura per poco tempo.

Di fronte alla risposta negativa, la donna è sparita fino a che, in un momento non specificato della notte, è tornata sul luogo e ha lasciato Santino accanto a Puti e ai suoi cuccioli.

Verso l’accingersi dell’alba uno dei bambini della casa ha udito il pianto del bebè, ritrovando Santino, al riparo dal freddo, come se si trattasse di uno dei tanti cuccioli della cagna.

Bambino in salvo e madre arrestata

È stato allora che la famiglia ha raccolto il bambino, pulendolo e dandogli del cibo. Le autorità sono state immediatamente contattate per comunicare loro il ritrovamento. Il bebè è stato trasferito in un ospedale della zona, dove è stato constatato che si trovava fuori pericolo.

La madre di Santino, che oltre a lui ha altri figli, è stata arrestata un paio di giorni dopo. A seguito di questa vicenda tutti i fratellini sono stati affidati a un centro di accoglienza per minori, in attesa della decisione del giudice che segue la causa.

“Un cane comune è comunque migliore di una persona comune”

-Andy Rooney-

Perché i cani ci aiutano?

Che cos’è esattamente che porta i cani – non addestrati a questo scopo – a proteggere e salvare gli esseri umani, che siano o no loro padroni?

È stato di recente provato come i bambini abbiano una predisposizione biologica ad aiutare altri esseri viventi, caratteristica che comincia ad emergere tra i 18 e i 24 anni mesi di vita.

Se ci si basa su questo dato, considerando che è stato stabilito che la mente dei cani funziona in maniera molto simile a quella degli infanti tra i 2 e i 3 anni, si può facilmente intuire come mai i cani siano portati ad aiutare gli altri in maniera così spontanea.

Particolari di una ricerca scientifica

Tuttavia, gli scienziati dichiarano di non poter ancora affermare con certezza se i cani si comportino in tal modo perché sono relazionati con i bambini, o se la caratteristica di aiutare gli altri sia dovuta alla semplice tendenza a seguire il loro intuito, reagendo in determinate maniere di fronte a questo tipo di situazioni.

Grazie a un recente studio realizzato da professionisti dell’Istituto Max Planck di Antropologia Evolutiva, a Leipzig (Germania), si è arrivati alla conclusione che i cani sono disposti ad aiutare nel momento in cui comprendono, in maniera chiara, la spontaneità della richiesta d’aiuto.

Secondo i vari test realizzati, è emerso che i cani, in generale, sono particolarmente spinti ad aiutare gli umani, anche sconosciuti, quando percepiscono che l’aiuto richiesto è davvero necessario.

I cani ci salvano

cane-scogliera

Autore: Tony

Senza togliere importanza a tutte le ricerche che investigano sui motivi e le modalità con cui i cani ci salvano dalle situazioni più difficili, è innegabile che questi nobili animali non smettono mai di sorprenderci con le loro gesta. Storie come quella di Puti, per fortuna, non sono un’eccezione alla regola.

Tuttavia, non è necessario che un cane compia un’azione considerata straordinaria, per venirci in aiuto. Attraverso i loro comportamenti di tutti i giorni, i nostri amici a quattro zampe contribuiscono a salvarci un po’ ogni giorno, grazie all’amore incondizionato che hanno da offrirci:

  • Ci accolgono sempre in allegria
  • Ci fanno dimenticare i momenti più brutti
  • Ci accompagnano nelle situazioni difficili

Non scordatevi mai di restituire al vostro piccolo amico tutto l’amore che vi dà.