Caldo e animali: acerrimi nemici

Qualcosa che può sembrare inoffensivo, ma che può essere deleterio per molti animali (soprattutto per quelli domestici), è l’esposizione prolungata al caldo, specialmente in luoghi chiusi. Leggete dunque con attenzione questo articolo perché contiene una serie di importanti raccomandazioni e spiega perché gli animali e il caldo sono acerrimi nemici.

Il fatto che molti animali domestici abbiano il pelo, costituisce una parziale spiegazione del perché essi soffrano il caldo molto di più rispetto alle persone. A seconda delle caratteristiche dell’animale di cui stiamo parlando, gli effetti del calore possono essere molto diversi e sfociare in problemi davvero seri in molti casi.

Animali che sono propensi a soffrire il caldo

caldo

Come detto precedentemente, gli animali con molto pelo sono più propensi a soffrire il caldo, ma tra di essi ce ne sono alcuni che sono particolarmente delicati e che devono prestare ancora più attenzione:

  • I cuccioli e gli animali in età avanzata sono molto più sensibili al calore.
  • Gli animali con pelo lungo o con un doppio strato di pelo (come ad esempio i labrador o gli animali che presentano uno strato di pelo che li rende impermeabili all’acqua).
  • Gli animali dal pelo scuro, perché i colori scuri tendono ad immagazzinare più calore rispetto a quelli chiari.
  • I mammiferi piccoli, come ad esempio i criceti o gli scoiattoli, sono particolarmente delicati innanzi alle condizioni climatiche estreme.
  • Gli animali che si adattano ai climi freddi che ovviamente soffriranno in modo particolare il caldo.

Sintomi preoccupanti

Quando c’è molto caldo, la cosa migliore che potete fare è quella di prendere alcune precauzioni, come ad esempio evitare di fare passeggiate molto lunghe sotto il sole o lasciare il vostro animale in posti chiusi, poco ventilati e senza alcun riparo. Bisognerà inoltre prestare particolare attenzione ai sintomi che si possono manifestare. Qui di seguito mostreremo un utile elenco di quei segnali che possono indicare il pericolo di un colpo di calore:

  • Il vostro animale si mostra agitato, anche se è stato a riposo. Potrebbe avere lo sguardo un po’ perso e mostrare un leggero “sorriso”.
  • Non ha nessuna voglia di muoversi e possiamo notarlo pigro per molto tempo e ad orari poco usuali.
  • Si mostra disorientato e barcollante.
  • Vomita.
  • Ha un ritmo cardiaco accelerato.
  • Presenta tremori muscolari.
  • Presenta perdita di appetito.

È molto importante poter determinare se il vostro cane sta soffrendo un colpo di calore, in modo tale da poter abbassare le temperature, anche se in casi estramamente gravi sarà d’obbligo riccorrere ad un veterinario. Un colpo di calore non curato adeguatamente può causare dei problemi molto gravi come emorragie renali, edemi celebrali e può culminare anche nella morte dell’animale.

Se non avete la possibilità di portare il vostro animale da un veterinario, portatelo in un luogo fresco e applicate degli impacchi nelle zone più esposte. Potete inoltre aiutarvi con un ventilatore, con dell’acqua o con l’aria condizionata. La cosa più importante è riuscire ad abbassare la temperatura corporea e rinfrescare il sangue che circola nel suo corpo.

Quando noterete che la sua respirazione si è normalizzata, potrete ritirare ciò che stavate usando per rinfrescarlo. Ricordate di non usare ghiaccio o acqua gelata, un cambiamento troppo brusco di temperatura potrebbe provocare danni celebrali irreparabili.

Se lo avete bagnato, asciugatelo per bene, e non copritelo con coperte o tovaglie umide perché queste immagazzineranno il calore invece di eliminarlo. Dovete osservare se il vostro animale si idrata a sufficienza, ma non lo obbligate a bere, potrebbe broncoaspirare il liquido e provocarsi qualche problema di tipo respiratorio.

Per evitare un colpo di calore, la cosa migliore da fare è senza dubbio idratare il vostro animale, evitare che faccia troppo esercizio quando fa molto caldo e non dargli da bere acqua calda.

Raccomandazioni

cambattere-il-caldo

  • Non lasciate per nessun motivo il vostro cane dentro l’auto parcheggiata. La temperatura dentro l’auto può arrivare a triplicarsi rispetto a quella esterna, anche se è parcheggiata all’ombra.
  • Portatelo a passeggio in orari appropriati, quando fa meno caldo.
  • Fate attenzione che si idrati a sufficienza e che abbia sempre acqua fresca.
  • Fatelo stare in spazi freschi e ventilati.
  • Assicuratevi che si nutra a sufficienza. Normalmente quando fa molto caldo, gli animali tendono a mangiare di meno.
  • Anche animali come pesci e rettili sono particolarmente delicati in questo senso. Dato che vivono in ambienti artificiali, bisognerà cercare di non far variare la temperatura della vasca, perché ciò potrebbe danneggiare la qualità della loro vita.