Cani eroici che hanno salvato la vita a dei bambini

Sono numerose le imprese che vedono come protagonisti cani che salvano una vita umana. Da tutto il mondo approdano su internet e sui giornali, a dimostrare che il cane prova verso l”uomo un vero sentimento di amicizia.

In alcuni casi la forza di volontà e lo spirito di iniziativa di un cane è stata determinante nel salvare la vita di un bambino.

Le storie vere di 3 cani eroici

Pui, il “vigile” di quartiere

Cane-e-bambino

Autore della foto: Freebird

Questo salvataggio è avvenuto in Thailandia. Un neonato era stato abbandonato dalla madre in un bidone della spazzatura. È stato un eroe a quattro zampe a tirarlo fuori di lì.

E’ stato Pui a trovare il neonato e, afferrandolo con la bocca, lo ha tratto in salvo. L’animale ha portato il bambino fino a casa e, abbaiando, ha attirato l’attenzione del suo padrone.

Il neonato, una bimba, era in perfette condizioni. Con l’aiuto dei vicini di casa, l’uomo ha prestato le prime cure alla piccola che aveva ancora attaccato parte del cordone ombelicale.

Se non fosse stato per Pui, così si chiama il cane, la piccola sarebbe morta da lì a poco, anche perché nata prematuramente.

Ora la bimba sta bene e sono molte le famiglie che, commosse, hanno chiesto di poterla adottare. Nel frattempo, la polizia prosegue nella ricerca dei genitori.

Non è la prima volta che Pui si è fatto notare per il suo eroismo. I vicini lo avevano visto spesso “pattugliare” il quartiere, vigile e alla ricerca di situazioni anormali, come è successo in questa occasione.

Le imprese eroiche di Pui gli hanno fatto meritare un collare speciale; inoltre, il comitato di protezione civile gli ha consegnato una medaglietta d’oro per il coraggio.

Anche il suo padrone ha ricevuto un bella somma di denaro, come premio per le azioni compiute dal suo cane.

Il sentiero verso la salvezza

A Nairobi, capitale del Kenya, una neonata coperta da un semplice sacchetto di plastica era stata abbandonata nella fitta boscaglia, nei pressi della baraccopoli.

È qui che l’ha trovata l’eroina di questa storia, una cagnolina di buon cuore. Seguendo un sentiero verso la città e attraversando recinzioni di filo spinato, l’animale ha portato la piccola fino al suo rifugio, dove aveva nascosto la propria cucciolata, accogliendola come un cucciolo in più.

Il padrone della proprietà in cui la cagnolina aveva nascosto i cuccioli ha avvertito il pianto della neonata, l’ha individuata e l’ha portata in ospedale. La bimba, a cui è stato messo il nome Ángel, gradualmente si è ripresa dallo stato di malnutrizione in cui si trovava e dalle infezioni.

Che cosa avrà spinto la cagnolina a un’azione tanto altruista?

Duke, un cane molto intelligente

padrone-abbraccia-cane

Un altro caso di salvataggio che circola in rete è quello di Duke, un cane che vive con i suoi padroni a Portland, nel Connecticut.

La famiglia con cui vive lo ha recuperato da un rifugio per cani e lui ha contraccambiato con un gesto clamoroso: ha salvato la vita alla piccola Harper, la loro bambina di nove mesi.

Una notte, mentre dormivano, Duke è saltato sul letto dei coniugi, agitato e in preda all’angoscia. Non si era mai comportato in quel modo; l’ansia che mostrava lasciava intuire che fosse successo qualcosa. I due sono corsi nella camera dove dormiva la bambina e si sono accorti che la piccola non respirava più.

La bambina è stata portata immediatamente al pronto soccorso e si è salvata. Anche in questo caso, se non fosse intervenuto il cane, l’incidente avrebbe avuto un esito fatale. L’intervento di Duke è stato rapido ed efficace. Come ha fatto a rendersi conto che la bambina non respirava più? Da dove è nato l’impulso di svegliare i padroni?

Ancora una volta, i cani ci sorprendono.

I genitori della piccola Harper sono orgogliosi di avere un cane intelligente come Duke e, giustamente, lo considerano, a tutti gli effetti, uno di famiglia.