Carote nella dieta del cane: tutti i benefici

In genere pensiamo alle carote come ad un ortaggio adatto ai conigli o alla nostra tavola, ma non ai cani. Queste invece sono ricche di proprietà preziose per i nostri amici a quattro zampe. È un ottimo modo per premiarli quando si comportano bene o un piccolo gesto d’affetto che si prende anche cura della loro salute. Scopritene di più con questo articolo.

Quali sono i benefici delle carote per i cani?

Questi gustosi ortaggi non possono mancare in tavola e fanno bene a tutti, persone e cani. Ecco alcune delle loro proprietà:

 Sono ricche di sostanze nutritive

cane-labrador-in-cucina

Tra le vitamine offerte dalle carote ricordiamo la vitamina A, B, B1, B6, C, D e K, che rafforzano il sistema immunitario. Inoltre, contengono caroteni e sali minerali come fosforo, calcio, sodio, potassio e cloro.

Migliorano la salute orale

Mangiata cruda (pelata o meno), la carota con la sua fibra dura aiuta a rimuovere i residui che si fermano tra i denti del cane e sulle gengive. Non deve essere l’unico strumento di igiene orale (si consiglia di spazzolare i denti del cane a partire dai sette mesi di età), ma è un aiuto straordinario.

Sono uno spuntino antistress

Uno snack perfetto da concedergli tra un pasto e l’altro, sano e ricco di nutrienti. Masticare è un buon modo per ridurre il livello di ansia e di stress.

Placano la fame

Sono molti i cani golosi che vorrebbero mangiare sempre. Un pezzo di carota tra il pranzo e la cena, li aiuta a sentirsi sazi e a gettarsi meno avidamente sulla ciotola all’ora di mangiare.

Aiutano le future mamme

Se la vostra cagnolina è in dolce attesa, datele da mangiare le carote: migliorano il flusso sanguigno e stimolano la produzione di latte.

Fanno bene alla pelle a alla vista

Grazie alla vitamina A e ai caroteni, la carota è ottima per la salute della pelle del cane (ad esempio previene le scottature solari). Inoltre, aiuta a prevenire disturbi della vista come la cataratta.

Sono consigliate quando il cane è obeso

Oltre ad evitare che l’animale mangi tutto il giorno, le carote sono particolarmente consigliate nei cani in sovrappeso e anziani, perché non hanno grassi e contengono molta acqua.

Come somministrare le carote al cane?

Se avete l’abitudine di premiare il vostro cane ogni volta che obbedisce, invece dei biscotti o dei bastoncini industriali, potete dargli una carota cruda. È economica, facile da conservare, ha poche calorie e si può condividere con il padrone.

Prima di offrirgliela, lavatela bene e tagliatele le punte. Non è necessario che sia tutta intera, dipende dalla grandezza del cane. Alcuni preferiscono la carota “baby”, che è più piccola e non rischia di andare di traverso.

cane-e-carota

Sono, inoltre, un buon sostituto delle ossa di pelle o alimenti simili. Molti cani potrebbero passare delle ore a masticare e sgranocchiare le carote. Non dimenticate mai di controllarlo, perché il rischio di soffocamento esiste.

Le carote possono anche essere cotto, ma in questo caso non svolgono più la loro funzione: non puliscono i denti, non riducono l’ansia e l’aggressività e perdono gran parte dei nutrienti. E, cosa non da poco, spesso cadiamo nell’errore di offrirgliele salate o condite in altro modo.

Non bisogna neanche esagerare nella quantità; sarà normale che le sue feci diventino un po’ più giallastre o che vi siano visibili pezzetti di questa verdura. Se preferite le carote baby, cominciate a dargliene una al giorno, aumentando fino a 4 se il cane è di taglia piccola, 6 se media, fino a 8 se il cane è grande.

Se la carota è “tradizionale”, dategliene al massimo due al giorno. Non dimenticate che i cani con problemi digestivi o diabetici non devono mangiarle.

Cosa ne pensate di questo modo per premiare il vostro cane? Lo state già adottando?