Cattive abitudini dei cani: la top 10

Tutti noi amiamo i nostri cani, questo è sicuro ma, col tempo, finiscono per acquisire cattive abitudini che a volte ci fanno saltare i nervi. Alcune sono facili da sradicare, altre un po’ meno. In questo articolo parliamo delle 10 cattive abitudini più comuni, con qualche piccolo consiglio per aiutarvi a correggerle.

Le dieci cattive abitudini più comuni nei cani

Siamo certi che chi ha un cane in casa non faticherà a riconoscere nel proprio amico a quattro zampe una di queste cattive abitudini. Magari il vostro cane avrà già smesso di comportarsi in questo modo, ma è molto probabile che, in qualche periodo, lo abbia fatto anche a lui.

1. Fare danni in casa

La prima volta che avete portato a casa il vostro cane era probabilmente un cucciolo, apparentemente tranquillo e dolce, fino a quando non lo avete lasciato solo per andare a lavorare. Al ritorno, avete trovato la spazzatura sparsa sul pavimento, le tende strappate, le scarpe morsicate e una miriade di altri disastri che è impossibile enumerare.

2. Mancanza di igiene

cane-bagno

I cani sono diversi dai gatti, quindi non aspettatevi che lascino i bisogni in una cassetta con la sabbia o che abbiano un odore gradevole perché si puliscono con la lingua.

Siete voi responsabili dell’igiene del cane, ma in questo caso, più che di brutta abitudine si tratta di necessità e dipendenza dalle vostre cure.

3. Non accorrere al richiamo

Se si tratta di un cucciolo, è un comportamento normale perché ancora non ha imparato ad obbedire a tutti i nostri comandi. Se il cane è adulto, invece, potrebbe essere dovuto al fatto che non gli sia stato insegnato in modo corretto o che l’animale abbia bisogno di un altro approccio di addestramento per imparare a rispondere al comando “vieni”.

4. Saltare addosso alla gente

Perché lamentarsi? Questo significa che è un cane affettuoso! Scherzi a parte, dipende anche dalla stazza del vostro cane, ma potrebbe essere fastidioso che vi salti addosso, senza contare che potrebbe farlo anche con una persona estranea e timorosa dei cani. Sia come sia, è necessario insegnare al cane ad obbedire al comando “Stop” o “Fermo”. L’animale deve imparare questo comando e sapere quando può avvicinarsi a voi, in modo più calmo e tranquillo.

5. Abbaiare troppo

Una cosa è quando il cane abbaia dopo aver sentito un rumore insolito vicino o dentro casa, altra cosa è quando lo fa alla minima sollecitazione. Se succede questo, è possibile che abbiate prestato eccessiva attenzione ai rumori quando il cane era cucciolo, arrivando, ad esempio, a non tirare l’acqua del bagno per non spaventarlo.

Esistono terapie che possono aiutare il cane a perdere questa abitudine, una delle più antipatiche e temute da tutti, padroni e vicini di casa.

6. Fare la lotta con altri cani

Non è mai piacevole vedere il nostro cane che si lancia su un altro, soprattutto pensando all’angoscia del padrone del cane aggredito, che non sa come ne verrà fuori.

Per evitare questo comportamento, è fondamentale insegnare all’animale a socializzare con gli altri cani, già da cucciolo. Se il cane è ormai adulto e questo comportamento vi infastidisce, forse è meglio optare per un addestratore professionista.

7. Il mio cane mi porta a passeggio

Chi fa passeggiare chi? A volte la situazione non è ben chiara, specialmente quando il cane, durante la passeggiata, tira il guinzaglio tanto forte da obbligarci a corrergli dietro.

Potete insegnargli a camminare al passo utilizzando un guinzaglio non allungabile e dando piccoli strattoni che non facciano male al cane, ma che gli permettano di capire che siete voi a guidare.

cane-esercizio

8. Iperattività

Se al vostro cane non si “scaricano mai le pile”, è possibile che abbia bisogno di fare più attività fisica. Non tutte le razze canine sono uguali e i cani nemmeno. Aiutate il vostro amico a quattro zampe a bruciare e a canalizzare l’energia in eccesso al parco, in spiaggia o con qualunque altra attività fisica che gli sia gradita. Chiedete consiglio al veterinario sul tipo di esercizio più adatto al suo stato di salute.

9. Chiedere cibo quando siete tavola

Questo comportamento è piuttosto fastidioso, per noi e per i nostri ospiti. Se lo abituate da piccolo a stare al suo posto, a mangiare dopo di voi e a non ricevere mai niente dalla tavola, non lo farà.

10. Morde tutto quello con cui gioca

Su questo c’è poco da fare. È il suo modo di giocare. Potete semplicemente abituarlo a non mordere le scarpe o tutto quello che gli viene a tiro, ma soltanto i suoi giocattoli. Ricordate di sostituirli quando saranno molto rovinati.

Ci auguriamo che questi consigli vi possano aiutare. Ma soprattutto, come già sapete, ci vuole amore, costanza e pazienza, molta pazienza.