Che fare quando l’animale domestico ci causa allergia?

Se amate gli animali e state per accoglierne uno in famiglia, vi sarete probabilmente già posti la domanda: cosa faccio se poi scopro che sono allergico all’animale? Non preoccupatevi, oggi parliamo di come affrontare la questione allergia nel miglior modo possibile.

Prima di prendere una decisione affrettata

allergia al gatto

Se voi o un vostro familiare scoprite di essere allergici al cane o al gatto, il primo consiglio che vi diamo è di non prendere decisioni affrettate.

È possibile che il medico, con troppa leggerezza, vi consigli di disfarvi dell’animale. Non abbiate fretta e chiedete un altro parere professionale. Come si suol dire, la calma è la migliore consigliera: prima di prendere una decisione tanto importante assicuratevi che sia effettivamente l’animale la causa della vostra allergia.

Ma anche se così fosse, esiste il modo per continuare a convivere con il vostro adorato pelosetto.

Scoprire di essere allergici al vostro animale domestico non vi deve spingere ad agire impulsivamente. Nonostante la presenza di allergeni, la convivenza sotto lo stesso tetto può essere ancora possibile.

Sono allergico al mio animale domestico: che fare?

Si possono adottare una serie di misure che rendono possibile la normale convivenza tra animale domestico e una persona allergica. Ad esempio:

  • Tenete lontano l’animale dalla vostra camera da letto.
  • Disfatevi di tappeti o elementi d’arredo su cui si possano accumulare peli. Non lasciate coperte, trapunte o cuscini alla portata dell’animale e non permettete che salga sul divano.
  • Evitate di giocare in modo troppo affettuoso con l’amico a quattro zampe e ricordatevi di lavare bene le mani dopo averlo toccato.
  • Installate in casa un purificatore d’aria con filtro HEPA.

Altri accorgimenti in caso di allergia all’animale

Esistono, ancora, una serie di accorgimenti che aiutano a diminuire la possibilità di una reazione allergica; queste azioni, ovviamente, non devono essere compiute dal soggetto che ne soffre. 

In questo caso, si chiederà l’aiuto di un familiare o di un amico che non abbia problemi di allergia. In alternativa, sempre che le vostre tasche lo consentano, potete pagare qualcuno che faccia per voi i seguenti lavori:

  • Pulire casa da cima a fondo.
  • Igienizzare correttamente il luogo in cui dorme l’animale.
  • Fare il bagno e spazzolare l’animale almeno una volta alla settimana. Sarebbe meglio svolgere questa attività fuori casa. Prestate molta attenzione allo shampoo utilizzato, per non irritare la pelle dell’animale e aggravare così il vostro problema. In caso di dubbi, è sempre meglio consultare il veterinario.

Prodotti che riducono la presenza di allergeni dai peli dell’animale

Esistono in commercio prodotti innocui per i nostri animali, che aiutano a ridurre notevolmente il rischio di allergia. Si tratta di lozioni topiche che, applicate una volta a settimana sul pelo dell’animale, riducono la presenza di allergeni.

Hanno, inoltre, la funzione di idratare l’epidermide, mantenendo in buono stato la salute cutanea dell’animale. Informatevi presso il vostro veterinario di fiducia sull’opportunità di usare questo tipo di prodotti e sul modo corretto per applicarli.

Una curiosità sull’allergia agli animali domestici

È piuttosto diffusa la convinzione che ciò che scatena l’allergia sia il pelo dell’animale. In realtà, anche gli uccelli possono provocare in noi una reazione allergica, e hanno invece le piume.

La cosa certa è che alcune persone sono allergiche nei confronti di determinate proteine presenti sulle squame della pelle, nella saliva e nell’urina, elementi che possono facilmente accumularsi tra il pelo dei nostri amici a quattro zampe.

Infine, se soffrite di asma, avete maggiori probabilità di essere allergici agli animali domestici.

In ogni caso, consultate sempre lo specialista che vi saprà indicare il trattamento più adeguato al vostro tipo di allergia.

allergia ai cani

Non private voi e i vostri figli della compagnia di un animale domestico

Sicuramente, con buona volontà e pazienza, le persone allergiche e gli animali domestici possono riuscire a vivere felicemente sotto lo stesso tetto.

Se avete figli o progettate di averne, ricordate: i bambini che crescono insieme agli animali hanno un rischio minore di esserne allergici quando diventeranno adulti.

Anche per questo motivo, non rinunciate alla buona compagnia di un amico a quattro zampe.