Cibi per cani appropriati secondo i casi

Prendersi cura del proprio cane significa in gran parte sapere come alimentarlo. Spesso molti proprietari ignorano che i fabbisogni nutrizionali dei cani non dipendono esclusivamente dalla taglia o dalla razza.

Parliamo oggi delle caratteristiche specifiche di ogni cane, che richiedono la somministrazione di una dieta appropriata, e dei cibi per cani più adeguati a seconda dei casi:

Alimentazione per cuccioli

I cani che non hanno ancora raggiunto un anno di età, hanno un fabbisogno calorico distinto rispetto a un cane adulto e allo stesso tempo richiedono delle cure e delle attenzioni specifiche. Nelle prime settimane di vita i cuccioli ottengono tutti i nutrimenti di cui hanno bisogno dalla madre. Superata la fase dell’allattamento, intorno al mese e mezzo – due mesi, i cuccioli devono ingerire cibo appositamente studiato per questa fase della vita e che si contraddistingue dagli altri alimenti per avere un elevato contenuto di colostro, indispensabile per aumentare la risposta immunitaria.

Allo stesso tempo devono cominciare a ingerire proteine animali, così come vitamine, fondamentali per un corretto sviluppo dell’attività cerebrale e muscolare, e grassi (ricordate che i cuccioli devono prendere peso molto rapidamente). 

 

Alimentazione per cani anziani

Ciò che abbiamo detto riguardo i cuccioli, vale anche per gli anziani: hanno bisogno di un’alimentazione specifica. Dato che digeriscono con difficoltà alcuni elementi, come per esempio il glucosio, dovete cercare di somministrare loro una fonte di energia alternativa.

Quando si ha un cane anziano, bisogna sempre controllare la percentuale di grassi e di proteine contenuti nel cibo. Non dimenticate che in questa tappa della vita diminuisce l’attività fisica e che quindi si tende ad ingrassare più velocemente.

Anche la salute orale è importantissima. I cani con più di sette anni cominciano a perdere i denti: è meglio pensare a degli alimenti morbidi, o semi morbidi, e che favoriscano anche la digestione.

 

Alimentazione per cani obesi

cani-anziani

La sovralimentazione è un comportamento scorretto che dà origine a problemi di obesità. Anche nei cani, come nelle persone, l’obesità comporta l’insorgere di varie patologie, come l’artrosi per esempio, che mettono a repentaglio la qualità di vita dell’animale riducendone anche la speranza di vita.

Per trattare un cane affetto da obesità si raccomanda di somministrargli un’alimentazione ricca di fibre e con pochi grassi e di dargli da mangiare sempre negli stessi orari e di togliergli la ciotola appena terminato.

Si suggerisce anche di combinare questa dieta con esercizio fisico quotidiano fino al raggiungimento del peso ideale.

Cani con problemi dermatologici e allergie

C’è una differenza sostanziale tra i cani che hanno la pelle sensibile e quelli affetti da allergie, anche se in entrambi i casi sono coinvolti la pelle e il pelo dell’animale.

Nel caso dei cani con pelle sensibile, si può dire che la maggior parte delle volte è una questione genetica, come per esempio nei Bulldog o nei Boxer. Questi soggetti possono essere trattati con alimenti ricchi di acidi grassi come l’Omega3 (per esempio il pesce e soprattutto il salmone).

Nel caso dei cani con allergie si consiglia di somministrare loro delle crocchette ipoallergeniche e di seguire una dieta di eliminazione, per capire se determinati alimenti possono essere la causa della comparsa dei sintomi o di un loro peggioramento.

 

Alimentazione per cani con lo stomaco sensibile

Ci sono anche dei cani che tendono a soffrire di disturbi digestivi o che hanno lo stomaco e l’apparato digerente più sensibili. Spesso è una predisposizione genetica, proprio come l’ipersensibilità cutanea di cui abbiamo parlato prima.

Questi disturbi si registrano frequentemente nei barboncini e, in generale nei cani di piccola taglia. È meglio alimentare questi cani con cibi facilmente digeribili, soprattutto con alimenti contenenti carne di agnello o uova.

Alimentazione per cani castrati

cane-mangiando-mela

La castrazione è uno dei metodi più usati per il controllo della popolazione canina; non solo, è anche la soluzione a problemi comportamentali dei cani, uno fra tutti l’aggressività. Tuttavia, un cane castrato triplica il rischio di obesità, soprattutto nel caso di vita sedentaria. Se non potete far fare al vostro cane tutto l’esercizio fisico quotidiano di cui ha bisogno per mantenersi in forma, cercate almeno di somministrargli del cibo povero di grassi.