Domande frequenti sul cibo per cani

L’alimentazione dei cani è di vitale importante. In questo articolo vi daremo alcuni consigli per mantenere il vostro cane sano e per scegliere con cura il cibo con cui nutrirlo. Il cibo sbagliato, infatti, potrebbe provocare problemi di salute, come vomito e anemia.

Il cibo dei cuccioli

cuccioli mangiano

La prima cosa da tenere in conto è cosa dare da mangiare ai cuccioli. Ad esempio, sapevate che i cuccioli devono mangiare più spesso e in dosi meno abbondanti rispetto ai cani adulti?

Quante volte deve mangiare un cucciolo? Deve mangiare almeno 4 volte al giorno fino ai 3 mesi di vita, in piccole porzioni. A partire dai 6 mesi, invece, dovrà mangiare circa 3 volte al giorno. Fino al compimento dell’anno dovrete alimentarlo due volte al giorno e, da lì in poi, sarà sufficiente dargli da mangiare una sola volta al giorno.

Si può inumidire il cibo dei cuccioli? Certo, soprattutto se sono molto piccoli. È meglio inumidire il mangime, per facilitare la masticazione, data che quando mangiano, i cuccioli hanno poca pazienza.

Quando si deve dare da mangiare al cucciolo? L’ideale sarebbe dargli da mangiare sempre alla stessa ora, così che capisca la dinamica dei pasti. Se non lo dovesse capire, potete toglierli il piatto dopo 30 minuti, in modo che capisca che quella era l’ora del pasto.

Come cambiare il cibo dei cuccioli? In generale, è buona norma non cambiarlo spesso. Se però risulta indispensabile, fatelo gradualmente, ovvero in un periodo compreso tra i 5 e i 10 giorni. Dovrete man mano aumentare le dosi del nuovo alimento e diminuire quelle del vecchio. L’ideale sarebbe spingere il cucciolo a mangiare alimenti secchi, dato che sono ottimi per la sua dentatura.

Il cibo per cani adulti

cane mangia1

A che ora bisogna dar da mangiare ai cani? Si dovrebbe dar da mangiare ai cani verso sera, dopo che avranno svolto tutte le attività fisiche giornaliere, durante le ore di riposo. Questo perché alcuni cani, in particolare quelli adulti, potrebbero avere dei problemi se si mettessero a giocare o a correre dopo aver mangiato. Questi movimenti potrebbero provocar loro una torsione gastrica.

Quanto cibo bisogna dargli? Si devono seguire le indicazioni dei produttori, dato che la quantità cambierà da prodotto a prodotto, dalla taglia, dal peso e dalla razza del cane.

Ci sono differenze tra alimenti secchi, cibi in scatola e alimenti semi-umidi? Ciascuno di questi alimenti può aiutare a costituire una dieta ricca ed equilibrata. Differiscono per la quantità di acqua che contengono.

I mangimi secchi per cani sono i più economici sul mercato. Sono ottimi da comprare e mettere in dispensa, grazie alle loro lunghe date di scadenza. I biscotti secchi per cani, ad esempio, sono buoni per combattere la placca e il tartaro che potrebbe formarsi tra i denti del cane.

Gli alimenti semi-umidi sono, in generale, più appetitosi di quelli secchi. Alcuni di questi non vanno necessariamente conservati in frigorifero. Tuttavia, sono più cari di quelli secchi.

I cibi in scatola per animali sono quelli che contengono più acqua e meno nutrienti per chilo. Se scegliete questa opzione per alimentare i vostri cani, ricordate che le porzioni dovranno essere più grandi.

Cosa fare se il cane ingrassa? Bisognerà innanzitutto eliminare dolcetti e snack. In secondo luogo, dovrete ridurre le dosi di ciascun pasto. Infine, aumentate le sessioni di esercizio fisico e optate per alimenti ipocalorici.

Vi raccomandiamo di rivolgervi sempre al veterinario prima di modificare la dieta del vostro cane!