Cibo industriale o casereccio: cos’è meglio?

Esiste un detto che dice “ognuno è libero di fare ciò che vuole”, e che si direbbe il più adeguato per introdurre un argomento in continuo dibattito: cibo industriale o fatto in casa? Cosa è meglio per i nostri amati animali domestici?

Cibo prefabbricato Vs cibo fatto in casa

cane guarda pollo arrosto

Cercando di andare oltre agli interessi commerciali delle grandi case produttrici di alimenti in lattina e di mangime, che non sono poche, le posizioni riguardo alle diete più corrette per l’alimentazione degli animali da compagnia sono varie.

Ciascun opinione è avvallata da alcuni punti contrari e a favore ben definiti. In questo genere di circostanze, il buon senso ci suggerisce però l’impossibilità di risalire ad un’unica ed assoluta verità.

Per questo motivo, la cosa ideale da fare è informarsi sul tema, consultando diversi specialisti e traendo le proprie personali conclusioni sul miglior modo di alimentare il proprio animale.

A prescindere dalla natura industriale o casereccia del mangime che date al vostro animale, l’importante è che sia fatto con ingredienti di alta qualità e che soddisfi le sue necessità nutrizionali per ogni fase della vita.

La realtà quotidiana talvolta aiuta a risolvere il dilemma

Di norma, si cerca sempre di nutrire il proprio animale nel migliore dei modi, e per fare ciò l’alternativa migliore è il cibo fatto in casa.

Tuttavia, talvolta la realtà dei fatti è diversa, già che spesso non si dispone nemmeno del tempo necessario per cucinare per se stessi o per la propria famiglia umana.

Di conseguenza, il nostro animale finisce per doversi cibare di mangime industriale. E noi ci ritroviamo a mangiare in un fast food.

Qual è il modo migliore per alimentare il proprio animale?

A prescindere da quale tipo di alimenti diate al vostro amico a quattro zampe, l’importante è che contengano ingredienti di qualità e che soddisfino le sue necessità nutrizionali in relazione a:

  • Dimensioni
  • Età
  • Condizioni fisiche
  • Caratteristiche specifiche della razza.

Ecco cosa dicono i difensori del mangime industriale

I sostenitori del cibo prefabbricato affermano che questo genere di alimenti soddisfa tutte le necessità nutrizionali dell’animale, e che per questo motivo non è necessario integrare ulteriormente la loro dieta.

A sostegno della loro tesi, fanno riferimento al fatto che i mangimi contengono le giuste quantità degli elementi indispensabili per l’animale, fattore non facile da ottenere quando si elabora del cibo casereccio.

Insistono, inoltre, sul fatto che fornire ad un animale domestico una dieta che non si basi sui mangimi industriali, non farà altro che sbilanciare la sua dieta.

La tesi di chi preferisce il cibo casereccio

I difensori del cibo fatto in casa, da parte loro, segnalano l’incapacità degli alimenti prefabbricati di nutrire correttamente gli animali domestici. Stando a quanto spiegano, la maggior parte dei mangimi contiene un’elevata quantità di cereali, i quali non rientrano nella dieta naturale di animali carnivori come cani e gatti.

I più accaniti sostenitori della tesi, insistono sul fatto che gli animali debbano consumare alimenti crudi, proprio come farebbero se vivessero allo stato brado.

Raccomandazioni prima di cucinare per il vostro animale

Se avete deciso di realizzare voi stessi il cibo per il vostro animale, tenete a mente che ciò non vuol dire procurargli gli avanzi del pranzo o della cena. È necessario ricordare che le necessità nutrizionali di un cane o un gatto sono ben diverse da quelle di noi umani.

Per questo, dovrete elaborare una dieta consapevole e che contenga tutti gli alimenti necessari ricchi delle sostanze nutritive fondamentali per ogni fase di vita.

È per questo importante consultare uno specialista del settore, affinché vi possa consigliare al riguardo.

Consigli per chi opta per il mangime industriale

bambina in cucina e gatto bianco

Qualora sceglieste di alimentare con del mangime il vostro amico a quattro zampe, tenete a mente i seguenti punti:

  • Selezionate prodotti che non contengano cereali
  • Scegliete del cibo per cani o gatti di qualità, onde evitare problemi di salute causati da un’alimentazione insufficiente
  • Conservate gli alimenti in un luogo fresco e secco e all’interno di recipienti ben chiusi.

Alla ricerca dell’equilibrio

Adesso lo sapete, a prescindere da come sceglierete di alimentare il vostro cane o il vostro gatto, la cosa più importante è che gli forniate la dieta più adeguata per le sue caratteristiche.

Se non avete la possibilità di cucinare tutti i giorni, regalate di tanto in tanto a voi stessi e al vostro animale il piacere di una bella ricetta fatta in casa.

Di sicuro ve ne sarà grato.