Come controllare la gelosia del vostro cane

La gelosia nei cani è più comune di quanto non si crede, soprattutto quando cercano di attirare l’attenzione dei padroni. All’inizio vi potrà sembrare divertente, ma è un atteggiamento dell’animale che bisogna correggere, dal momento che può portarlo ad irritarsi, mostrare i denti o addirittura subire un cambiamento brusco d’umore. Se non gestita, la gelosia porta a seri problemi di convivenza e di relazione tra i membri della famiglia e il cane.

Non è poi così strano che i cani provino gelosia, in questo sono proprio come le persone. Scopriamo qualcosa di più sulla gelosia dei cani e su come controllarla.

Le cause della gelosia nei cani

La gelosia del cane può nascere per diversi motivi: spesso, l’arrivo di un nuovo membro in famiglia porta ad un cambio dei ruoli e il cane fa fatica ad accettarlo. O semplicemente è il padrone che rivolge maggiore attenzione verso un altro animale di casa o un’altra persona.

Una situazione tipica è quando a casa viene a farvi visita una persona nuova, un vicino o un familiare. Subito il cane sente che gli si sta dedicando poco tempo, comincia a sentirsi insicuro  e addirittura ad intristirsi. Provate invece a presentargli la persona che entra o magari dare al cane un giocattolo perché giochi con lei.

Se la famiglia si allarga con l’arrivo di un bimbo, lasciate che il cane gli si avvicini, che lo annusi, perfino che abbai un po’: è il suo modo di fare conoscenza. Permettete al cane di creare questa nuova relazione, sempre in vostra presenza e tenendolo sotto controllo. Fategli capire che, anche se si tratta di un neonato, nella scala gerarchica della casa, il bimbo è sopra il cane.

Quando il nuovo arrivato è invece un altro animale, lasciate che si organizzino tra loro, è meglio non intervenire in questa relazione. Vigilate solo che non si azzuffino troppo e non si facciano male. Per il resto, sanno prendere decisioni e adattarsi senza il vostro intervento, che potrebbe peggiorare la situazione.

La gelosia non sempre è provocata da una persona, un neonato o un nuovo animale in casa. Può anche essere un oggetto o qualcosa a cui dedicate molta attenzione e che lo fa sentire rimpiazzato.

Qualche consiglio su come controllare la gelosia del vostro cane.

cani-a tavola

In genere i cani sanno abituarsi velocemente ad una nuova situazione in casa. Che sia geloso di carattere o non lo sia, dipende da diversi fattori, ma fondamentalmente occorre educarli già da cuccioli. Abituateli a dare in prestito i loro giocattoli, a relazionarsi con nuove persone e animali. In questo caso l’educazione è fondamentale.

Educate il vostro cane, quando uscite di casa, a relazionarsi con gli altri animali. Lasciate che si annusino, che giochino insieme o addirittura che condividano il cibo. Questo lo preparerà alle situazioni che si possono presentare in futuro.

La sua gelosia dipende anche dal vostro comportamento. Se la crisi è dovuta alla presenza di un altro cane, sforzatevi di non fare nessuna distinzione tra i due. Anche se l’altro è un cucciolo, trattateli allo stesso modo distribuendo la stessa dose di coccole ed affetto, affinché l’adulto non si senta rimpiazzato.

Da subito stabilite un ordine gerarchico in casa, in cui il cane occupa l’ultimo scalino. Dovete farglielo capire bene ed è per questo che non bisogna lasciargli fare quello che vuole, dovete imporre dei limiti.

Come capire se il vostro cane è geloso?

cane-scarpa

Può capitare che il padrone non si accorga della gelosia del suo cane e questo causa sofferenza nell’animale. Ci sono alcuni indizi che aiutano a capire se il cane è geloso:

  • se all’improvviso comincia a mordere o rompere oggetti in casa, mentre prima non lo faceva. É il suo modo per richiamare la vostra attenzione.
  • quando cambia bruscamente di umore, ad esempio, all’improvviso ringhia e mostra i denti e poi si siede tranquillo.
  • se vedete che sempre davanti alla stessa persona diventa nervoso e comincia ad abbaiare, potrebbe essere dovuto alla gelosia.
  • quando ad un tratto si mostra possessivo verso un componente della famiglia o un altro animale.