Come evitare che il cane tiri il guinzaglio

Sicuramente tutti abbiamo visto almeno una volta un cane che, a passeggio con il suo padrone, tira il guinzaglio talmente forte che sembra stia per far cadere a terra il proprietario. Questi scatti  scaturiscono da uno sbagliato addestramento del cane, ed è per questo che è raro vedere un bambino o un anziano portare a spasso il proprio animale.

Questo fenomeno può far sì che le passeggiate, attività che di per sé sarebbe divertente, positiva e allegra, si trasformino in una situazione di disagio per entrambi. Se volete portare fuori il vostro cane in maniera rilassata e senza scatti improvvisi, troverete qui di seguito le informazioni che fanno al caso vostro.

Consigli prima di portarlo a passeggiare

cane-al-guinzaglio

Ricordate che per addestrare un cane ci sarà bisogno di tempo, pazienza, affetto e perseveranza. È estremamente importante che l’educazione cominci quando il cane è un cucciolo, infatti già ai 4 mesi di vita gli si possono insegnare delle norme basiche.

Quando si comincia ad addestrare bisogna usare un linguaggio semplice, con parole chiare e formulando gli ordini con fermezza, senza esitare. È inoltre molto importante aiutarsi anche con il linguaggio corporale.

È fondamentale che ogni membro della famiglia partecipi alla sua educazione e addestramento, e che tutti siano d’accordo nell’applicare le stesse parole per impartire gli ordini.

Camminare in maniera corretta

passeggiata-cane

È arrivato il momento di insegnare al vostro cane a non tirare il guinzaglio durante le passeggiate. La prima cosa da fare è scegliere un guinzaglio adeguato per il vostro animale. In commercio ne esistono di svariati modelli, materiali e dimensioni; è importante che si adatti bene al suo collo e che gli stia comodo.

È raccomandabile provare il guinzaglio prima in casa, facendo si che si abitui pian piano alla sua presenza, soprattutto se è un cucciolo. Potete lasciarglielo perché lo possa annusare, facendogli capire che è per lui e verrà utilizzato per portarlo fuori casa.

Una volta che gli si è fatto indossare il guinzaglio in casa lo si può finalmente portare a passeggio, spiegandogli che dovrà comportarsi bene. Anche se vi sembra ridicolo, è bene parlare agli animali domestici per far loro capire le vostre intenzioni.

Una volta in strada, posizionate il cane ad un lato del vostro corpo, per esempio sulla vostra sinistra, e chiedetegli di sedersi usando una voce ferma e pronunciando la parola che avete designato per questo ordine, ad esempio “sit”. Se vi obbedisce dategli un premio o dimostrategli semplicemente che lo ha fatto molto bene.

Cominciate quindi a camminare e fategli capire che deve rimanere vicino a voi senza tirare. Se il vostro cane si porta in avanti, dovrete fermarvi e tirare leggermente il guinzaglio, finché il cane tornerà a collocarsi alla vostra sinistra. Una volta che entrambi avrete riguadagnato la posizione di partenza, potrete riprendere la marcia. Non vi dimenticate di fermarvi ogni volta che tira il guinzaglio o che vi taglia la strada.

Ogni volta che riuscirete a far sì che il vostro cane cammini accanto a voi senza tirare e senza intralciarvi la strada, ricordatevi di premiarlo e di fargli capire che si sta comportando bene.

Naturalmente non otterrete questi risultati il primo giorno, ma vedrete che col tempo migliorerà e farà progressi nell’addestramento, dunque non gettate mai la spugna. I cambiamenti avverranno in maniera progressiva, e una volta che avrà imparato a passeggiare al vostro fianco senza tirare il guinzaglio, potrete insegnargli altri ordini come a fare giravolte.

Non vi dimenticate dell’importanza di avere sempre un atteggiamento positivo, per fare in modo che il vostro cane associ le passeggiate a qualcosa di positivo. Evitate di gridargli contro e ovviamente non lo colpite mai, altrimenti non capirebbe: è preferibile usare il rinforzo positivo attraverso premi e ricompense quando esegue quello che gli chiediete di fare.

Se riuscirete a far camminare il vostro animale con tranquillità, le passeggiate si potranno trasformare nel momento della giornata preferito da entrambi. Ricordate che portare a passeggio il cane non è solo un beneficio per lui, ma anche per voi.