Come evitare che il cane scappi

Una delle situazioni più difficili per chi ha un cane è quando l’animale scappa o si smarrisce, perché non soltanto si perde un amico fedele, ma si sente anche il peso della responsabilità. Siamo noi, infatti, che dobbiamo vigilare sulla sicurezza e la salute del cane.

Un cane che si perde può essere facilmente rubato o può cadere vittima di un incidente, dal momento che in una situazione così drammatica, l’animale potrebbe essere nervoso e vagare senza fare attenzione. Se non volete che il vostro amico a quattro zampe viva una brutta esperienza, seguite questi consigli per evitare che il cane scappi di casa.

Conquistate la sua fiducia

cane-al parco

È vero che il cane è il miglior amico dell’uomo, ma questa relazione speciale va costruita con sforzo e impegno. Dovrete dimostrargli non soltanto di essere  il leader, ma anche una persona di cui fidarsi.

Per ottenere la sua fiducia è molto importante capire che un animale domestico è una creatura a cui dobbiamo riservare il massimo affetto e cura senza chiedere niente in cambio. Solo in questo modo si fiderà di noi e creerà un vincolo solido, fondamentale per la relazione. Esistono, poi, altri modi efficaci per far sì che l’animale arrivi a fidarsi ciecamente di voi. Eccone alcuni:

  • Giocate con lui il più spesso possibile.
  • Non siate severi nelle punizioni.
  • Guardatelo negli occhi quando gli parlate.
  • Non dimenticate mai l’ora dei suoi pasti e dei bisogni.

Una volta conquistata la loro fiducia, è difficile che i nostri piccoli amici vogliamo scappare.

Dotate il vostro cane di microchip di identificazione

Se per qualche motivo il cane decide di scappare, il microchip di identificazione diventa estremamente utile. Vi permette di recuperare più facilmente l’animale smarrito, perché contiene dati come il vostro numero di telefono o il vostro indirizzo e consente a chi lo trova di avvertirvi.

Essendo l’abbandono di un animale un reato, l’uso del microchip è obbligatorio perché permette di risalire subito al proprietario.

Ricordiamo che questo dispositivo viene inserito solo una volta,  sotto la pelle all’altezza del collo, quando il cane ha compiuto un mese e mezzo, e non oltre il secondo mese.

Usate il guinzaglio

Senza dubbio questo è uno dei metodi classici per tenere sotto controllo il cane ed evitare che scappi. Con l’uso del guinzaglio potrete accompagnarlo in sicurezza nei suoi vagabondaggi, oltre a decidere dove può andare e dove no.

È molto importante usare questo strumento, ma senza tirare troppo. Si pensa comunemente che i cani siano dotati di un collo forte ma, in realtà, un cattivo uso del guinzaglio può provocare lesioni o danni all’animale.

Ricordiamo che nei luoghi pubblici è obbligatorio tenere il cane al guinzaglio, in Italia e in molte parti del mondo; quando uscite a passeggiare, il cane deve quindi indossarlo, per quanto sia ben educato.

Collocate un GPS sul collare

cane con collare antiabbaio

Sembra fantascienza, ma l’accorgimento più sicuro per evitare che il vostro amico a quattro zampe scappi e per conoscere continuamente la sua posizione, è quello di mettere sul collare un GPS (Global Position System).

Questa tecnologia vi aiuterà a sapere sempre dove si trovi il cane e non dovrete preoccuparvi se per un momento lo perderete di vista.

Seguendo questi consigli, eviterete che il cane scappi o si perda, o comunque riuscirete a ritrovarlo facilmente.