Come fare una foto al vostro animale domestico

Quante volte vi è venuta voglia di scattare una foto al vostro amico a quattro zampe, per mostrare a tutto il mondo quanto è meraviglioso? E quante volte la fotografia poi era inguardabile, perché l’animale continuava a muoversi o non vi prestava attenzione? Se volete imparare a fare delle belle fotografie al cane o al gatto, non perdete i seguenti dieci consigli.

Prima di fare una foto al vostro animale domestico rilassatevi

I cani e i gatti sono animali molto sensibili. Se percepiscono la vostra tensione o nervosismo sicuramente reagiranno nello stesso modo. E non solo diventerà difficile ottenere la fotografia che state cercando, ma la loro ansia verrà trasmessa nell’immagine. Quindi, fate un bel respiro, rilassatevi e divertitevi insieme al vostro amico.

Sbarazzatevi degli oggetti inutili.

cocker-spaniel

Date un’occhiata al posto scelto per la seduta fotografica. Ci sono giornali, tazze di caffè, carta, o se siete nel giardino vedete in giro secchi o tubi dell’acqua? Volete veramente che facciano parte della composizione? Se la risposta è no, prima di chiamare a voi il modello, sgombrate la zona da tutti questi elementi. Se lo fate durante la sessione fotografica, il vostro amico potrebbe distrarsi o semplicemente andarsene.

Concentratevi sugli occhi e sull’espressione

Gli occhi sono la parte più espressiva nel muso dell’animaleSebbene alcune posizioni della bocca siano in grado di accentuare l’espressione, è negli occhi che ne catturerete veramente l’essenza. Voi che conoscete il vostro cane o il vostro gatto da tanto tempo, saprete capire quando sta facendo un’espressione degna di un concorso di fotografia.

Scattate la foto alla sua altezza

Anche se alcune fotografie prese dall’alto fanno risaltare la bellezza del vostro animale, non c’è niente di meglio che fare la foto all’altezza dei suoi occhi. Cercate quindi di tenere la macchina fotografica all’altezza della sua testa. Naturalmente il livello degli occhi di un Danese non è lo stesso di un Chihuahua o quello di un gatto persiano accovacciato su un ramo. Preparatevi ad esercitarvi.

Fate qualche flessione prima di cominciare (consiglio per i più atletici)

Per ottenere quegli scatti sorprendenti da rivista, vi renderete conto che in alcune occasioni dovrete sdraiarvi per terra, inginocchiarvi, accovacciarvi e perfino rotolare. Ai più atletici di voi consigliamo di provare a fare un paio di flessioni prima di cominciare. In questo modo durante la sessione riuscirete ad assumere la posizione necessaria più velocemente, dal momento che il vostro modello potrebbe essere irrequieto o perdere la pazienza facilmente.

Cercate i posti con la luce migliore

La luce è essenziale in una fotografia, soprattutto quando parliamo di animali. Abbiamo già detto che gli occhi sono la parte più espressiva del vostro piccolo amico, aggiungiamo che catturare bagliori di luce all’interno dell’occhio darà all’immagine un tocco speciale. Cercate dunque di non posizionare l’animale in un posto troppo buio, altrimenti perderete parte dell’incanto. L’ideale è un posto dove la luce sia brillante, ma sfumata, per creare giochi d’ombra e dare maggiore profondità alla scena.

Fatevi guidare da un concetto e pre visualizzate nella mente ciò che volete esprimere

foto-cane-2

La maggior parte delle foto di animali esprimono un’idea. Può essere una sessione fotografica in cucina, nel giardino o perfino un’immagine con elementi natalizi. Una volta scelto il concetto, visualizzatelo nella vostra mente e lasciate che vi guidi.

Pagate il vostro modello

Affinché il vostro amico a quattro zampe mantenga interesse e attenzione dovrete premiarlo durante la sessione fotografica. Ai cani potrebbe piacere ricevere un giocattolo o qualche carezza. Ad un gatto procurate una piuma per giocare, un bocconcino o il suo nastro preferito. Nessuno conosce l’animale meglio di voi.

Lavorate in silenzio

Se passate tutto il tempo a dare ordini è probabile che il vostro cane si confonda e la sessione termini male. I gatti semplicemente si stufano e se ne vanno. Meglio fare tutto in silenzio. Utilizzate le mani o degli oggetti per richiamare la loro attenzione. Se dovete impartire un ordine fatelo dolcemente e non a ripetizione.

Muovetevi lentamente

A meno che non stiate facendo un foto reportage della fauna selvatica, non c’è bisogno di correre o saltare. Imparate a muovervi lentamente intorno all’animale mentre lo state fotografando. Questo è essenziale, soprattutto per i gatti, che al minimo movimento o rumore strano muovono gli occhi e le orecchie. Se vi muovete, sicuramente il vostro amico vi seguirà. Se non volete che lui si sposti, muovetevi lentamente ed evitate il contatto con i suoi occhi.