Come insegnare ad un cane a fare pipì

Sicuramente una delle cose che maggiormente fa impazzire i proprietari di cani è quella di insegnare loro dove fare pipì. Questo, più che nell’apprendimento, consiste nella ripetizione di esercizi, fino a quando diventa un’abitudine. Quindi, vi parliamo di seguito di alcune strategie che possono aiutarvi ad insegnare al vostro cane a fare pipì.

Contrariamente a quanto si pensi, i cani sono animali molto puliti e per questo preferiscono trovare posti in cui fare i loro bisogni lontano dal luogo in cui si nutrono o dormono. Questo principio è alla base di questo tipo di addestramento, quindi dovrete trovare un posto in cui il vostro cane possa fare pipì o defecare, senza che ciò risulti spiacevole per lui o per voi.

La maggior parte dei proprietari preferisce che il loro cane faccia i suoi bisogni fuori di casa. Tuttavia, questo non sempre sarà utile per l’animale, che dovrà resistere alla tentazione di farlo, fino a quando il proprietario torna a casa o fino al momento di fare una passeggiata, provocando dei danni, con il tempo, alla sua salute.

Purtroppo i fraintendimenti generati da scarsa formazione e dalle cattive abitudini nella cura dei cani, scatenano l’abbandono o il castigo fisico.

Insegnare ad un cane a fare pipì: pulire a fondo

La prima cosa che dovete fare prima di far entrare un nuovo cucciolo o un cane adulto in casa, sarà quella di fare una pulizia a fondo per eliminare ogni traccia di urina che possa essere rimasta da qualche parte, in questo modo eviterete la necessità di una marcatura nella vostra casa. Usate prodotti come il sapone bianco e l’acqua calda, ma ricordate di non utilizzare alcun prodotto contenente cloro o ammoniaca, i cani si sentono attratti e spesso fanno pipì nei punti in cui sentono l’odore di questi prodotti.

Indicate il posto in cui deve far pipì
cucciolo

Selezionate un posto facilmente accessibile, lontano da dove mangia; se avete un cortile, questo è il posto ideale. Bagnate un foglio di giornale con un po’ di pipì del cane e lasciatelo nel posto che avete scelto, coprite il foglio con altri puliti e fate in modo che il cane li annusi e, soprattutto, che prenda confidenza con la consistenza del materiale (questo sarà fondamentale se il vostro cane deve fare i bisogni in un luogo chiuso).

Dovete cambiare i giornali quotidianamente, perché i cani non amano fare i propri bisogni in luoghi non puliti. Non smettete di mettere i giornali per un paio di settimane.

Non utilizzare punizioni fisiche

Non punitelo né picchiatelo quando sbaglia, questo farà solo sì che si nasconda per andare in bagno o che inibisca questo bisogno in vostra presenza. Se lo scoprite, la cosa migliore che potete fare è quella di dire, con un tono forte e deciso “No”!, e portarlo nel posto in cui deve farlo.

Stabilite limiti

Mentre il vostro cane è in fase di addestramento, è meglio stabilire dei limiti. Utilizzate porte o cancelli per impedire l’accesso a determinate aree in cui non volete che faccia i suoi bisogni. Questa è soltanto una misura temporanea che, per quanto scomoda possa essere, risulta essere necessaria. 

Osservate i loro segnali
eliminare-urina-di-cane-2-e1418698386915

Questo è molto importante, è più facile da identificare nei cuccioli che nei cani adulti, ma dovrete osservare il loro linguaggio del corpo. Quindi interpretate i loro segnali. Se un pò di tempo dopo aver mangiato notate che annusa o iniziare ad assumere la posizione tipica per defecare, portatelo immediatamente nel posto in cui deve fare i suoi bisogni.

Conoscere i suoi orari vi aiuterà a determinare con maggior precisione quali sono i momenti in cui deve andare in bagno. Di solito un cane avrà bisogno di andare al bagno quando si sveglia, subito dopo aver mangiato, dopo aver corso, fatto movimento o giocato e prima di andare a dormire. Questi sono i momenti di maggior rischio e ai quali dovrete fare attenzione per evitare incidenti.

Orari

Per controllare meglio i processi digestivi del vostro cane, sarà meglio avere un orario definito dei pasti, così come un orario per le passeggiate. In questo modo, l’organismo del vostro animale domestico si abituerà a regolarsi in alcuni periodi stabiliti, evitando di fargli venire lo stimolo di andare in bagno in modo incontrollabile.

Stabilire degli orari influirà positivamente anche sul suo sistema digestivo e, in questo modo, per voi sarà molto più facile addestrarlo.

Premiatelo

Infine, non dimenticate di dirgli di essere stato bravo e di premiarlo per aver fatto i suoi bisogni dove doveva farli.