Come sapere se il mio gatto è ammalato?

I gatti sono animali estremamente resistenti, forti e specializzati nel nascondere i sintomi di una malattia; come sapere quindi quando il nostro gatto è malato? In questo articolo vi daremo alcuni suggerimenti e consigli per rendervene conto in tempo per poter portare il vostro felino dal veterinario.

Cose che dovete sapere

gatto-ammalato2

Per mantenere il vostro piccolo amico peloso sempre in salute, dovrete essere capaci di captare i leggeri segnali d’allarme che possono significare che è malato. Per far ciò è importante interagire con lui e conoscere bene le sue abitudini. Per questo motivo si consiglia di tenere i gatti in casa, in modo da poter controllare le loro attività e ridurre il rischio di esposizione a malattie.

La mancanza di cambiamenti è sempre una buona notizia. Se le abitudini del vostro gatto non cambiano potete star sicuri che il vostro felino si trova in buona salute. Appena notate qualsiasi minimo cambiamento, fate bene a preoccuparvi.

Se notate cambiamenti nell’attività, l’appetito, il peso, il suo comportamento, la frequenza con cui va a fare i bisogni, la durata del sonno, la consistenza e l’odore delle feci e dell’urina, la frequenza respiratoria, il suono del suo miagolio e altri cambi di odore, dovreste prestargli un po’ più di attenzione.

Segnali di avvertimento che possono significare che il vostro gatto è ammalato

gatto-ammalato3

Mangia troppo o digiuna: in molti sono convinti che i gatti che chiedono costantemente cibo sono obesi, ma questo non è necessariamente vero. Se il vostro gatto sta facendo una dieta regolare e comincia a mangiare più o meno del solito, state in allerta. L’ipertiroidismo e il diabete felino sono spesso accompagnati da un eccessivo appetito. Se, al contrario, notate una diminuzione nell’assunzione di alimenti, ciò può essere dovuto a problemi dentali, disfunzioni renali o persino cancro. In generale, se il vostro animale non tocca cibo né beve in 24 ore, portatelo subito dal veterinario.

Incuranza estetica: nel caso non lo aveste notato, al vostro felino piace mantenersi pulito. Questi animali domestici sono per definizione estremamente puliti, sono infatti soliti lavarsi prima e dopo mangiato, prima e dopo il sonno e spesso dopo che li abbiamo accarezzati. Se notate che il vostro gatto pensa alla sua igiene meno del solito o addirittura smette di pensarci, può essere dovuto a problemi con la dentatura o per via dell’artrite.

Alito cattivo: anche se è risaputo che un felino non avrà mai un alito fresco, se notate che quello del vostro animale è particolarmente spiacevole potrebbe avere dei problemi renali o malattie dentali. Al contrario, se notate un alito fruttato o dolce è segno di diabete.

Attività anormale nella lettiera: pulire regolarmente la lettiera del felino ci può essere d’aiuto per controllare il suo stato di salute. I cambi nella frequenza di uso, così come il colore, l’odore, la consistenza o la quantità dei residui del vostro animale, devono essere immediatamente riferiti al suo veterinario. D’altra parte, se notate che si sforza molto per usare la lettiera o se urina o defeca all’infuori di essa, può voler significare un’infezione o ostruzione nelle vie urinarie.

Suoni strani: se il vostro felino “parla” con voi più del normale o se si tranquillizza molto rapidamente può essere dovuto a qualche malattia. L’ansia, la pressione arteriosa alta o l’ipertiroidismo sono possibili cause di un cambio nella vocalizzazione del vostro gatto.

Troppa attività o troppo poca: i gradi di attività fisica cambiano normalmente in base all’età del felino. Cambi molto bruschi in questo senso rappresentano un segnale di avvertimento. Se notate un eccessivo movimento nel vostro gatto di età media, ciò può essere dovuto alla tiroide. Se d’altra parte il vostro gatto si muove poco o non è stimolato all’idea di giocare e non vi si avvicina, può significare artrite o altri problemi.

Variazioni nel sonno: queste sono difficili da individuare perché i gatti dormono molto e non sempre ci troviamo in casa per controllare le loro ore di sonno. Se notate però che dorme in momenti in cui di solito stava sveglio, o se passa tutta la notte a girovagare per casa, può essere a causa di un problema di salute.

Attaccamento: se avete un gatto solitamente molto affettuoso ma che comincia a distaccarsi, o se avviene il contrario  (se è scontroso e diventa piuttosto affettuoso), questi possono essere sintomi di qualche malattia.