Conoscete i cinque sensi dei cani e il loro sesto senso?

Sapevate fino a che distanza possono udire i cani? Vi siete mai chiesti se riescono a distinguere i colori o se vedono in bianco e nero? Vi è mai sorto un dubbio sul perché la loro capacità olfattiva è tanto sviluppata? Come mai mettono in bocca tutto quello che trovano? E qual è il sesto senso del vostro cane?

L’etologia canina è la scienza che ci permette di esplorare l’interno del cane e scoprire cose affascinanti riguardo ai suoi sensi. Nel seguente articolo scoprirete alcune curiosità sui sensi del vostro animale, e apprenderete nel dettaglio cosa bisogna sapere riguardo i cinque sensi più il sesto senso del vostro cane.

L’olfatto

olfatto-beagle

L’olfatto è il senso più sviluppato ed importante nei cani. Questi animali possiedono infatti una capacità olfattiva quasi 260 volte superiore a quella dell’uomo, senza contare che esistono razze in cui questo senso è più sviluppato che altre. Queste tipologie di cani sono da sempre state utilizzate per la caccia e la pastorizia, mentre al giorno d’oggi vengono adoperate maggiormente come cani poliziotto; questo è il caso del pastore tedesco o il cane icona dell’agenzia di assicurazioni famosa in tutta Spagna, Rastreator: il Basset Hound.

Alla nascita i cani sono cechi e sordi, per cui è l’olfatto che li aiuta a sopravvivere. Grazie a questo senso i cuccioli riescono a trovare la mammella della mamma e a mantenersi accanto a lei finché non sono in grado di sopravvivere da soli. Per i cani ogni oggetto emana un odore diverso, e ciò li aiuta a distinguere ogni singolo elemento. I cani sono inoltre in grado di immagazzinare nella loro mente informazioni relative agli odori, per cui saranno capaci di riconoscere una persona dopo anni che non la vedevano.

L’udito

Come abbiamo già accennato, alla nascita il cucciolo è sordo, e questo senso non si attiva prima dei dieci giorni di vita. L’udito del cane è di 16 volte più forte rispetto a quello di un essere umano, e può arrivare ad individuare un suono minimo (come una matita che cade al suolo) ad una distanza di 20 metri. Inoltre, è risaputo che i cani possiedono una percezione uditiva molto più ampia rispetto agli umani. Ciò vuol dire che riescono a percepire frequenze impossibili da udire per una persona, ed è per questo motivo che esistono dei fischietti speciali per cani.

La vista

La vista nei cuccioli di cane si sviluppa a partire dai dieci giorni di vita, così come per l’udito. E così come per l’olfatto, esistono razze di cani con una vista più sviluppata di altre.

Gli occhi dei cani sono più piani rispetto agli occhi umani, e per questo risultano più sensibili ai movimenti. Tuttavia, proprio a causa di questa caratteristica, i cani possiedono una minore vista periferica e un minore senso della profondità, oltre a non vedere molto bene da lontano (fino ai 5-6 metri di distanza).

A differenza di quanto si creda nelle tradizioni popolari, i cani non vedono in bianco e nero ma sono in grado di distinguere perfettamente i colori, anche se in maniera diversa rispetto agli umani. L’uomo è capace di individuare i tre colori primari, mentre il cane ne riconosce solamente due; per questo motivo, non sarà in grado di distinguere ogni singola sfumatura di colore.

Il tatto

Si tratta del senso meno sviluppato nei cani, il che non vuol dire che sia poco importante. Di fatti, al momento dell’addestramento, le carezze sono fondamentali. Toccare un cane nel modo sbagliato può causare cattive abitudini e comportamenti nell’animale. Inoltre, il grado di sensibilità che percepisce è diverso in ogni parte del corpo: le zone più sensibili nei cani sono il muso, le labbra, il naso, le zampe, i testicoli, le cosce e il collo.

Il gusto

cane-che-mangia

Così come per gli esseri umani, anche i cani possono differenziare 5 tipi di sapori: dolce, aspro, amaro, salato e metallico. Ciò nonostante i cani non assaporano il cibo che mangiano, si limitano ad ingerirlo dopo averlo masticato. Questo è dovuto al fatto che il loro senso del gusto non è così sviluppato, e viene utilizzato più che per assaporare il cibo, per riconoscere gli oggetti.

Il sesto senso

Il sesto senso nei cani è legato alla loro capacità extrasensoriale di individuare la presenza di spettri, l’ora, le intenzioni delle persone o l’avvento imminente di attività sismica.