Conosciamo il gatto Mau egiziano

Bello ed elegante, il gatto Mau egiziano è il discendente del gatto sacro egizio. La sua apparizione ha rappresentato il ritorno di una razza che è stata venerata in un passato assai remoto.

Nella mitologia egizia la relazione tra gli dei e i gatti è rappresentata dalla figura delle dea Bastet, mezza gatta e mezza donna, protettrice della casa. Questa mitica razza non raggiunse l’Europa fino al 1950, quando una principessa Russa, esiliata in Italia, utilizzò le sue conoscenze per ottenere due esemplari e cominciò ad allevare questa splendida razza.

Le caratteristiche

Il gatto Mau egizio è un animale di taglia media, dal corpo atletico e muscoloso. Una caratteristica speciale di questo animale è che le sue zampe posteriori sono leggermente più corte di quelle anteriori, il quale gli dona un portamento molto elegante. La sua testa sembra un cuneo, simile a quella dei gatti asiatici, anche se il suo naso non è altrettanto appuntito. Un’ altra particolarità di questo gatto sono le orecchie: grandi e appuntite, con una base larga e l’interno rosato.

A differenza dei gatti asiatici, questi animali non hanno gli occhi allungati, ma al contrario sono tondi e grandi di colore verde, giallastro o mandorlati. La coda del Mau è molto sottile e lunga e il suo pelo è denso, di lunghezza media o corta, con peli fini di color grigiastro e macchie simili a quelle dei gatti selvatici. Altre variazioni di colore nel pelo di questo gatto possono essere ad esempio color bronzo e fumo.

La personalità

gatto miagola1

Il Mau è un gatto molto sicuro di sé e questo si può ben notare dal suo portamento, anche se ogni tanto potrebbe mostrarsi aggressivo. Senza dubbio però, dopo secoli di convivenza con le persone, è diventato un gatto tranquillo, affettuoso e giocherellone, anche se questo non compromette affatto la sua indipendenza. Si mostra spesso diffidente nei confronti degli estranei, anche se prende confidenza molto rapidamente.

È un infallibile cacciatore, quindi è meglio tenerlo lontano da altri piccoli mammiferi. Allo stesso modo però ha bisogno di restare a contatto con altri gatti durante i primi anni di vita, dato che ha un gran senso di territorialità e se non viene abituato alla presenza di altri gatti fin dalla tenera età, si potrebbero avere problemi di convivenza in futuro.

Inoltre dovete tenere presente che questa razza tende ad essere molto possessiva nei confronti del cibo e dei giocattoli, per tanto è bene abituarlo fin da subito all’ idea che altri possano toccare e utilizzare le sue cose, specialmente se vivete con dei bambini, che tenderanno ad essere più invasivi nei confronti degli spazi privati degli animali.

In generale questo è un gatto che, pur avendo bisogno di una grande quantità di attività motoria per bruciare energia, si adatta molto bene alla vita da appartamento, anche quando deve rimanere chiuso a lungo.

La salute

gatto mau egiziano2

Qualcosa a cui dovrete prestare molta attenzione avendo a che fare con questa razza è il freddo. Infatti, dato che proviene da zone desertiche, non è ben equipaggiato contro i grandi freddi. In presenza di basse temperature tende a sviluppare problemi respiratori e a soffrire di ipotermia, quindi la cosa migliore da farsi è tenerlo ben coperto, lontano da correnti d’aria, durante i mesi più freddi dell’anno.

A causa della forma delle sue zampe, può avere difficoltà a livello dei muscoli della schiena e della colonna vertebrale, però con una buona alimentazione e un adeguato esercizio potrete evitare questo tipo di problematiche.

Il pelo inoltre deve essere pettinato settimanalmente per evitare che ingerisca troppi peli, che possono mettere a repentaglio la salute del suo tratto digestivo.

Allo stesso modo può soffrire di alcune allergie alimentari, per tanto dovrete stare molto attenti. In generale si raccomanda una dieta basata principalmente su carne che mangimi, dato che può facilmente essere allergico ad alcuni dei loro componenti.

Infine bisogna sapere che si tratta di un gatto molto ghiotto, per tanto dovrete misurare attentamente le porzioni che gli fornite, per evitare l’obesità. Nonostante, essendo una razza molto antica, ha sviluppato una grande quantità di anticorpi che gli permettono di godere di una vita lunga e sana.