Consigli per evitare che i vicini odino il vostro cane

Anche se fate fatica a capire come sia possibile che il vostro cane –che fa ormai parte della vostra famiglia– possa dare fastidio a qualcuno, è sempre preferibile mettersi nei panni degli altri. Per questo è importante che prendiate alcune precauzioni, per evitare che i vicini odino il vostro cane.

Quali comportamenti del vostro cane possono dar fastidio ai vicini?

cane-che-abbaia

Sebbene ci siano persone talmente sensibili da irritarsi appena sentono una mosca volare, è anche vero che esistono alcuni comportamenti del vostro cane che possono risultare fastidiosi, soprattutto se vivete in un condominio con molti appartamenti. Scoprite come evitare che il vostro cane venga odiato a causa di atteggiamenti come:

  • Abbaiare eccessivo, pianti, ululati.
  • Rumori vari (graffi alle porte, trascinamento di oggetti, ecc).
  • Odore di pipì o cacca di cane nel balcone o nel cortile.

Inoltre, se il vostro cucciolo è molto socievole ma la persona che lo incrocia no, si rischia di generare un conflitto negli spazi comuni come le scale, gli ascensori o il pianerottolo.

Alcuni atteggiamenti del vostro cane, soprattutto l’abbaiare eccessivo quando rimane da solo, possono generare reclami da parte dei vicini. Dovete quindi mettervi nei panni degli altri e trovare delle soluzioni a questi problemi. Anche il vostro cucciolo vi ringrazierà.

Mettetevi nei panni degli altri e trovate delle soluzioni

Quindi, prima di discutere con i vostri vicini e arrivare al punto di fargli odiare il vostro cane, dovete trovare delle soluzioni.

Per prima cosa, cercate di mettervi nei panni della persona che percepite possa essere disturbata dal vostro cucciolo.

Immaginate come vi sentireste se lavoraste di notte e, quando tornate a casa distrutti e cercate di prendere sonno, il cane dell’appartamento accanto cominciasse ad abbaiare e piangere a squarciagola perché è stato lasciato solo.

O cosa succederebbe se, al contrario, il cucciolo dell’inquilina dell’appartamento al piano di sopra sentisse la mancanza della propria padrona –che lavora in un ospedale su turni notturni- e cominciasse a trascinare per la casa la propria ciotola o chissà cosa alle tre del mattino, senza farvi chiudere occhio e con la sveglia delle 5 pronta a suonare.

Come evitare che i vicini odino il vostro cane

Come possiamo però evitare condotte come per esempio gli abbai, che fanno parte della normalità, ma che portano i vicini ad odiare il vostro cane? La risposta è: educandolo e prendendo alcune precauzioni per ridurre al massimo le sue espressioni sonore.

Quando un cane viene lasciato solo si annoia e, soprattutto, sente la mancanza del padrone. Da lì all’angoscia il passo è breve. In un attimo iniziano gli abbai, i danneggiamenti agli oggetti, le unghiate alle porte ecc. E con loro anche le lamentele dei vicini. Per evitare tutto ciò, ecco alcuni consigli:

  • Passeggiate con il vostro cane a lungo prima di lasciarlo da solo per andare al lavoro. Un cane stanco dormirà per parecchio tempo e si dimenticherà, quanto meno per un prolungato periodo di tempo, di abbaiare e rompere oggetti.
  • Lasciategli qualche giocattolo per intrattenerlo quando si sveglia. Funzionano molto bene quelli che nascondono un premio commestibile.
  • Chiedete ad un familiare o ad un amico di fargli visita durante il giorno, per non farlo sentire troppo solo.

cane-che-gioca

Altri consigli per far sì che il vostro cane non dia fastidio

Allo stesso modo dovrete imparare a destreggiarvi con il vostro cucciolo negli spazi comuni dell’edificio o nelle strade pubbliche.

Alcune persone hanno paura dei cani. E bisogna rispettarle. Se il vostro cucciolo è molto effusivo e di conseguenza salta e fa le feste a tutti, oppure è di indole tranquilla ma di dimensioni considerevoli, può arrivare a intimidire i vostri vicini. È consigliabile tenerlo sempre al guinzaglio quando si trova negli spazi comuni.

Evitate anche che il vostro amico a quattro zampe faccia i bisogni sulla porta del vicino, o che rompa qualche pianta del suo giardino. E non dimenticate di raccogliere i suoi escrementi.

Non dimenticate nemmeno di lavare per bene il vostro cortile o balcone. Se il cane in vostra assenza vi ha fatto i suoi bisogni senza che voi ve ne rendeste conto, possono generarsi odori molesti per il vicino della porta accanto.

Quindi, come già saprete: pazienza, educazione, comprensione. Sono parole chiave per mantenere un buon clima di convivenza con i vostri vicini.