Consigli per cuccioli irrequieti: norme di comportamento

Quando adottiamo un cucciolo lo facciamo perché amiamo gli animali e ci piace addestrarli fin da piccoli, anche per goderci tutte le tappe della loro vita. Purtroppo i cuccioli sono molto irrequieti e vogliono sempre esplorare ogni angolo della casa, con le terribili conseguenze di rompere mobili, graffiare poltrone o fare i loro bisogni dappertutto.

Nonostante siano ancora piccoli, dobbiamo trovare una soluzione insegnando loro le norme a cui devono attenersi. Tuttavia ci sono alcuni cuccioli che per la loro razza o per il loro carattere, sono più irrequieti e nervosi del normale. Proprio per questo noi de I miei Animali vogliamo darvi alcuni consigli per insegnare ai vostri cuccioli irrequieti alcune semplici norme di comportamento.

Prendere precauzioni se avete dei cuccioli irrequieti

precauzioni cuccioli

Se avete un cucciolo irrequieto la prima cosa da fare è prendere delle misure di sicurezza, affinché non si faccia male, fin quando non imparerà le regole. La nostra casa può diventare un pericolo per lui. Questo succede anche quando ci sono bambini piccoli a casa. È molto importante stare attenti che nulla cada per terra, soprattutto oggetti piccoli come chiodi, spille, e oggetti simili, perché i cuccioli conoscono il mondo mettendo tutto ciò che trovano in bocca.

È anche molto importante stare attenti alle prese elettriche, perché potrebbero leccarle. Lo stesso succede con i cavi in vista, che richiamano la loro attenzione e potrebbero morderli, prendendo la scossa.

Tutte queste precauzioni non sono sufficienti se non si educa adeguatamente il cucciolo fin da piccolo. .

Fare socializare il cucciolo

Una delle cose più importanti che il cucciolo deve imparare, oltre alle regole basilari, è a socializzare e a relazionarsi con le persone, con gli altri cani e con gli animali in generale. Per questo si possono fare giochi nei quali siate coinvolti voi ed altri animali.  Così si sfogherà e sarà più tranquillo.

Dovete sempre fargli capire chiaramente che siete voi il “capobranco”, quello che decide quando il gioco inizia e quando finisce, che siete voi a stabilire le regole e le modalità di questo. Si possono utilizzare diversi giocattoli, ma non bisogna mai dimenticarsi di raccoglierli quando si finisce, in modo che il cucciolo sappia che siete voi a decidere.

Non fate mai giochi che possono potenziare l’aggressività, come lotte o combattimenti, perché finché il cane sarà un cucciolo, potrà anche essere divertente, ma quando sarà cresciuto potrebbe diventare un problema serio.

Il cucciolo e i mobili

il cucciolo e i mobili

Si sa che i cuccioli hanno un’innata passione per i mobili, che amano graffiarli e morderli. Per questo non bisogna mai permettergli di salire ne sul divano ne sul letto insieme a voi, perché quando sarà grande ripeterà questi comportamenti, e non sarete più in grado di evitarli.

Se il cucciolo sale sul divano o sul letto, o se lo sorprendete a mordere un mobile, ditegli immediatamente e con fermezza “NO” e fatelo scendere, facendogli capire che non si tratta di uno spazio a lui adibito. Ma per sgridarlo dovete coglierlo “in flagrante”, perché solo in questo modo il cane collegherà il rimprovero al suo gesto e capirà che non deve comportarsi così.

L’abbaiare

Il fatto che un cane o un cucciolo abbai è normale, è il suo modo di esprimersi; però ci sono circostanze in cui l’abbaiare del cucciolo diventa fastidioso ed eccessivo. È bene che il cane abbai se sente un rumore strano, se si compie un movimento brusco, ma una volta che avrà dato “l’allarme” dovrà smettere. Quindi, dovete lasciarlo abbaiare, ma se insiste dovrete dirgli “basta” con fermezza.

Ci sono anche momenti in cui il cucciolo abbaia per richiamare l’attenzione o per chiedere qualcosa. Se lui nota che abbaiando lo portate a spasso, o gli date un giocattolo o qualcuno dei suoi biscotti preferiti, allora userà il suo abbaiare per ottenere tutto ciò che vuole.

Altri consigli

Se avete un cucciolo piuttosto irrequieto e agitato, non incoraggiate questa sua attitudine, ma utilizzate diverse strategie per tranquillizzarlo. Farlo giocare o portarlo a spasso sono due ottime strategie, perché in questo modo il cucciolo si stancherà.

Anche se spesso sono i padroni a trasmettere il nervosismo ai cani, se vedete che la situazione persiste e che non riuscite a porvi rimedio, portatelo da un veterinario.