Consigli per risolvere le dispute tra animali domestici

Gli animali domestici, in particolar modo quelli usati come animali da compagnia, tendono ad essere estremamente territoriali e protettivi. È facile che molti animali di natura tendenzialmente tranquilla reagiscano in maniera aggressiva di fronte alla presenza di un altro animale. Qui di seguito vi forniremo alcuni consigli per risolvere le dispute tra animali domestici.

Gli animali che teniamo in casa che più spesso si trovano coinvolti in questo tipo di situazioni sono i cani e i gatti (sia tra di loro che con esemplari della loro stessa specie). Tuttavia, questo tipo di comportamenti non è a loro esclusiva: alcuni volatili come i pappagalli o la cacatua, i roditori, i maialini da compagnia e altri animali, possono arrivare a reagire in maniera aggressiva, anche se con minor frequenza e con danni meno gravi.

Le ragioni di ciò sono radicate nell’istinto degli animali, in quanto nella vita selvaggia le altre creature rappresentano una potenziale minaccia che deve essere ridotta o eliminata, sia nel caso si competa per il cibo, per il territorio o semplicemente in base alla legge del più forte. Questo rischio è maggior per quegli animali che non sono stati socializzati.

Le lesioni che due mammiferi di taglia grande possono causarsi (come nel caso di cani e gatti) non sono da sottovalutare, sia per quel che riguarda gli animali coinvolti che quelli che cercano di separarli. Andiamo a conoscere alcune strategie che potete usare una volta che la disputa è in atto.

Raccomandazioni generali per cani e gatti

cane-aggressivo

Molti litigi tra cani e gatti sono dovuti a padroni troppo permissivi che li lasciano liberi per strada, che si tratti di un gatto che scappa di casa, di un cane portato a passeggiare senza guinzaglio o lasciato nel giardino senza supervisione. Non è raccomandabile frapporsi nel bel mezzo di una disputa in atto poiché gli animali, nella foga del momento, azzanneranno e morderanno chiunque gli si pari davanti, senza distinzioni.

Di solito si è in grado di riconoscere il linguaggio del corpo dei propri animali domestici, per cui quando vedete che cominciano a mostrarsi tesi di fronte ad un altro animale, vi suggeriamo due opzioni. Se il vostro animale è piccolo, prendetelo semplicemente in braccio e portatelo via immediatamente. Nel caso si tratti di un cane grande e pesante gridategli “NO!” e fatelo allontanare rapidamente dal luogo, aiutandovi con il guinzaglio. Gli animali sanno riconoscere il tono di voce del padrone, e se siete soliti impartirgli questo tipo di ordine, con un po’ di fortuna riuscirete ad evitare il confronto.

Qualora il litigio fosse già cominciato, lanciate una qualche capo addosso al vostro animale, si può trattare di una giacca o una camicia, afferratelo poi per la pelle vicino al collo e allontanatelo il più possibile dall’altro animale. Se il proprietario dell’altro cane è presente, ditegli che faccia lo stesso: questo metodo eviterà che vi facciano del male.

Se avete un recipiente d’acqua o una pompa a portata di mano, bagnate gli animali e approfittate di quando sono distratti per portarvi via il vostro. Se vedete che l’acqua non li ferma, sappiate che i litigi di solito durano poco anche se possono arrivare ad essere fatali. Utilizzate quindi la strategia illustrata nel precedente paragrafo.

Presentazione e socializzazione

Un modo di evitare che gli animali litighino fra di loro, è quello di abituarli a condividere degli spazi con altri animali fin da quando finiscono il piano delle vaccinazioni. Cani e gatti non si comportano sempre in maniera ostile fra di loro, ma dovrete tenere conto del fatto che un eccesso di energia può portare a spiacevoli soprese quando le due creature si conoscono. Fate quindi in modo di presentare i due animali in un momento in cui entrambi siano tranquilli e stanchi.

Si raccomanda di presentare cane e gatti in un luogo esterno a quello familiare, in quanto all’interno del loro territorio di solito si mostrano più dominanti. Se il loro attaccamento alla casa è molto forte ciò costituirà però un inconveniente se avete intenzione di portare a casa un nuovo animale.

Come evitare i litigi

cane-e-gatto

  • Portate a passeggio il vostro cane sempre con il guinzaglio.
  • Non lasciate liberi dei cani che si sono appena incontrati.
  • I cani dovranno assumere una gerarchia di sottomissione all’interno del nucleo familiare.
  • Quando vivono sotto lo stesso tetto, ogni animale dovrà avere uno spazio proprio, in modo tale che non litighino.
  • Fate conoscere i nuovi arrivati con gli attuali animali in maniera corretta, dando loro tempo di conoscersi, affinché si annusino e si allontanino se lo vogliono.
  • Non lasciate che il vostro animale si avvicini ad altri a meno che non siate sicuri che non si tratta di un animale aggressivo.
  • State allerta quando siete per strada con il vostro piccolo amico, alcuni animali potrebbero aggredire il vostro d’improvviso.