Gli animali piangono?

La risposta alla domanda di oggi è si, gli animali piangono. Enrique Coupin, zoologo francese, ha stabilito tanti anni fa che anche gli animali piangono quando soffrono per dolore, paura, stress o tristezza. La causa più frequente del pianto degli animali è la perdita di un contatto protettore, per esempio quando un cucciolo neonato viene separato dalla madre, piange, geme, urla e si mostra terribilmente irrequieto e triste.

Cos’è il pianto?

cane fra le mani

Il pianto è una manifestazione di tristezza che permette di liberare tutta la tensione provocata dall’accumularsi di emozioni avvertite in un determinato momento. È anche un messagio per il mondo esterno. Quando un bebè piange, non è solo perchè si sente triste, ma perchè vuole o ha bisogno di qualcosa. Può darsi che senta dolore, ma può anche piangere per fame, sonno o perchè vuole ricevere delle attenzioni

Perchè si genera il pianto?

Nel caso degli animali, il pianto può essere dovuto alla mancanza di protezione, all’insicurezza, ai maltrattamenti, alla solitudine, alla tristezza o semplicemente alla secchezza oculare.  

O come nel caso dei coccodrili o dell’albatros ( l’albatros è un grande uccello, che somiglia al gabbiano. Per i fans di Disney, è l’aereo dei “Soccorritori”) che piangono dopo aver ingerito alcune prede, durante i combattimenti, nelle danze rituali, o prima di mangiare.

Quali sono gli animali che piangono di più?

delfino

Alcuni animali che piangono quando soffrono sono i delfini,che sospirano e lacrimano quando perdono un familiare, le foche, che piangono come “Maddalene” quando sono agitate o spaventate per qualche motivo, o le nutrie che quando si separano dai loro cuccioli piangono addolorate.

Tra gli animali che piangono per bisogno fisiologico, ci sono i gabbiani, che piangono per eliminare il sale dal loro organismo; questi uccelli possiedono una ghiandola nella parte superiore degli occhi che comincia a produrre lacrime biancastre formate dall’eccesso di sale ogni volta che bevono acqua di mare. In questo modo purificano l’acqua salata che bevono.

Come abbiamo visto gli animali piangono per necessità fisiologica (eliminare tossine, inumidire gli occhi),  per inviare segnali all’esterno ( bisogno di contatto), nelle lotte e quando provano dolore.

Tuttavia, l’unico animale che usa il pianto per esprimere emozioni come l’allegria o la tristezza è l’essere umano.