Dermatite atopica canina: come curare il vostro cane

Il vostro cane si gratta molto nelle zone sensibili della pelle? Presenta arrossamenti, irritazioni o pelle screpolata? Queste zone sono infiammate? Il vostro cane ha antecedenti familiari di dermatite atopica? Se la risposta a molte di queste domande è si, allora è probabile che il vostro cane soffra di dermatite atopica canina. Scoprite di seguito alcune informazioni su questa malattia e sui rimedi per curarla.

Cos’è la dermatite atopica canina?

La dermatite atopica canina è una malattia infiammatoria della pelle che presenta edemi e screpolature e che viene causata da un’alterazione del sistema immunitario. Per essere ancora più chiari, si tratta di un tipo di allergia. Si manifesta con un’alterazione della pelle e la colonizzazione e proliferazione di microorganismi e alterazioni infiammatorie.

La dermatite atopica canina è genetica, ovvero dipende dai geni dell’animale e dai suoi antecedenti familiari e dunque non è una malattia che si può curare. Tuttavia può essere trattata per farne diminuire i sintomi e le manifestazioni esterne, ma il trattamento dovrà essere mantenuto per tutta la vita.

Compare soprattutto in cani giovani e ci sono razze che presentano una certa predisposizione a questa malattia. Le razze maggiormente a rischio sono il West Highland White Terrier, il Boxer, il Labrador, il Dalmata, il Setter, il Pastore Tedesco, lo Shar Pei e il Bulldog Francese.

Come capire se il mio cane soffre di dermatite atopica?

dermatite-atopica-canina

La dermatite atopica canina può essere riconosciuta facilmente perché le zone sensibili della pelle (soprattutto la faccia, la zona interna delle orecchie, il collo, le ascelle, l’inguine, l’addome, il perineo, la zona inferiore della coda, le zone di flessione degli arti e la parte che si trova tra le dita) presentano arrossamenti e puntine.

In queste zone possono apparire anche screpolature e irritazioni. Se il cane si gratta, la pelle sarà dura, scura e il nostro animale comincerà a perdere il pelo nelle suddette zone.

Se inoltre si presenta attorno agli occhi o alle orecchie, questa malattia può provocare otite o congiuntivite. Per tale ragione, bisogna prestare particolare attenzione quando la dermatite atopica colpisce queste zone, ed applicare regolarmente le cure ed i farmaci prescritti dal veterinario.

Come posso alleviare il fastidio del mio cane?

dermatite-atopica-3

La dermatite atopica canina deve essere trattata solo se costituisce un problema per il cane; ovvero se si gratta molto, presenta zone senza pelo o si ferisce.

Prima di realizzare qualsiasi trattamento, il cane dovrà ricevere alcune attenzione. In primo luogo bisognerà controllare se ha delle pulci e bisognerà curare la sua pelle, ad esempio eliminando le possibili infezioni. Il proprietario del cane dovrà essere disposto a collaborare con il veterinario in ogni momento e tenere presente che il trattamento non elimina la malattia, ma diminuisce soltanto il prurito e le manifestazioni cliniche.

Ci sono tre tipi di trattamento da applicare se abbiamo un cane che soffre di dermatite atopica: il trattamento topico, l’immunoterapia e il trattamento medico antipruriginoso.

Il trattamento topico consiste normalmente nell’applicazione di gel, creme e lozioni che favoriscono la restaurazione dell’epidermide perché contengono fattori che rigenerano la barriera cutanea. In questo modo si evita il prurito, si idrata la pelle e diminuiscono le allergie che il cane manifesta attraverso la pelle.

L’immunoterapia consiste nel rafforzare gli anticorpi ed il sistema immunitario del cane. Può essere applicata in due modalità: quella allergene-specifica (conosciuta anche come vaccino antiallergico), che è orientata al rafforzamento specifico degli anticorpi che devono fronteggiare l’allergene che causa la reazione allergica, oppure può essere applicata tramite interferoni che modulano la risposta immunitaria.

Quest’ultima cura è orientata a trattare le cause della dermatite atopica canina, ma non sempre si manifesta in modo clinico.

La terza cura è il trattamento medico contro il prurito. Questo trattamento controlla i segni clinici della malattia; ovvero le screpolature, l’arrossamento, le puntine, il prurito, ecc. Non cura la malattia, ma rende i suoi sintomi tollerabili per l’animale. Esistono due varianti di questo trattamento, una per episodi acuti e l’altra costituita da un trattamento cronico per la prevenzione della comparsa dei sintomi a lungo termine. Può prevedere l’utilizzo di farmaci quali glucocorticoidi, ciclosporina e acidi grassi.

Sfortunatamente la dermatite atopica canina è una malattia genetica, dunque non esiste una terapia unica che sia completamente efficace. Il trattamento adeguato viene determinato in base a studi approfonditi su ogni caso. Ricorda che, anche se la malattia non può essere curata, impedire che il tuo cane ne soffra i sintomi lo renderà più in salute, tranquillo e, soprattutto, felice.