Dermatiti o irritazioni della pelle nei cani

I cani possono soffrire di svariati problemi che ne danneggiano la pelle e il pelo. Tra le cause più comuni di questi disturbi esistono i parassiti, le malattie interne che colpiscono la pelle, gli urti o le cicatrici, i tumori, le cisti e le allergie.

In questo articolo approfondiremo il tema legato alla dermatite, ossia la patologia dermatologica più comune nei cani.

La dermatite atopica, o irritazione della pelle, è presente all’incirca nel 10% della popolazione canina totale.

Si presenta con la comparsa di piccoli foruncoli, arrossamenti e altre reazioni in seguito al consumo di determinati tipi di ingredienti (allergie alimentari) oppure al contatto con qualche agente esterno.

Sintomatologia

cane che si gratta

Il modo più facile per determinare se il vostro cane è affetto da dermatite atopica, è l’individuazione di zone visibilmente arrossate o con ecchimosi.

Il cane sarà inoltre sempre intento a grattarsi, spunteranno foruncoli e la pelle apparirà secca. Tenete a mente che nonostante la principale causa delle allergie sia l’ingerimento di determinati alimenti, esse possono anche essere legate ad agenti esterni, come il polline o le punture d’insetto.

Le reazioni allergiche tendono a comparire inizialmente in una zona, per poi espandersi progressivamente. Le aree più comuni sono le orecchie, le ascelle, il ventre e l’inguine. Di norma si presenta innanzitutto un arrossamento o un’irritazione che si riempie poi di bolle. È importante prendersi cura delle ferite della pelle poiché queste tendono ad infettarsi.

Quando il vostro cane presenta una lesione della pelle a causa di qualche allergia, controllatelo spesso, poiché tenderà a grattarsi e a mordere frequentemente la zona a causa dell’insistente prurito che sente; alla lunga, potrebbe arrivare a peggiorare le lesioni, e addirittura perdere il pelo in quelle zone.

È importante identificare l’origine dell’allergia, perché nei casi più gravi questa potrebbe avere ripercussioni diverse dai problemi cutanei, per esempio un’infiammazione dell’apparato respiratorio, asma, malattie gastriche o oculari.

Intolleranze o allergie alimentari

Un aspetto che dovrete tenere a mente è che esistono due reazioni agli alimenti che non vanno confuse, nonostante il trattamento sia lo stesso per entrambe.

  • L’intolleranza: alcuni componenti della dieta del vostro cane può generare vomito e diarrea.
  • Le allergie: al contrario, tendono a sfociare nelle differenti reazioni elencate in precedenza, causate da qualche allergene presente nel cibo del cane e che gli ha causato una reazione dermica. In questo caso, si farà ricorso a una dieta di eliminazione al fine di identificare qual è l’alimento che sta generando l’allergia; in ogni caso, non andranno scartati i fattori esterni e altri tipi di elementi quali cause scatenanti dell’allergia.

Molti cani tendono a sviluppare allergie ai prodotti di natura industriale, come per esempio il mangime per cani; in questi casi si suggerisce di comprare alimenti specializzati (o ipoallergenici) che tendono a migliorare il problema notevolmente.

Qualora continuassero a presentarsi difficoltà anche a seguito dell’acquisto di mangime specializzato, la cosa migliore da fare sarà rimpiazzarlo con una dieta casareccia.

Come comportarsi di fronte alle reazioni allergiche della pelle

cane-si-gratta

Oltre a portare avanti la dieta di eliminazione, esistono alcuni accorgimenti che potrete eseguire per alleviare i sintomi di cui il vostro cane soffre.

Per prima cosa, se doveste individuare un aspetto non ordinario nella pelle del vostro animale, si suggerisce di portarlo immediatamente dal veterinario. Egli vi saprà raccomandare riguardo il trattamento più adeguato.

Ricordatevi che è sconsigliato curare il cane o applicargli medicinali sulle ferite prima che il veterinario abbia espresso il suo parere. Si consiglia inoltre di pulire la zona e mantenerla asciutta per evitare la proliferazione di batteri.

Tenete a mente che esistono razze più propense a soffrire di allergie, come per esempio i Boxer, i Labrador, i Pastori Tedeschi e gli Schnauzer.

Ricordatevi di non utilizzare medicinali per l’uomo sul vostro cane, neanche le pomate. Di solito i problemi cutanei con origini alimentari si trattano attraverso un cambiamento della dieta, sempre assicurandosi che l’animale non si gratti eccessivamente e applicando sulle zone colpite le apposite pomate per animali.

Immagine in evidenza cortesia di myri_bonnie (not very available).