Foto di cani prima e dopo essere stati salvati

Amore e affetto sono fondamentali affinché un cucciolo cresca sano e felice. Questo è ancora più evidente nel caso di animali abbandonati, alcuni in situazioni disperate, che vengono presi e recuperati da benefattori o gente di buon cuore che dà loro la possibilità di cominciare una nuova vita. Vi raccontiamo alcune storie con tanto di foto dei cani protagonisti  prima e dopo essere stati salvati.

La storia di Popochi

Popochi era giunto ad un rifugio per cuccioli dislocato a Buenos Aires, in Argentina, con un’evidente fragilità fisica, magrissimo e quasi senza pelo. Lo sguardo distante e la stanchezza erano i segni del tanto tempo passato in strada.

Dopo essere stato sottoposto ad un controllo di salute, è stato subito dato il via al trattamento per combattere l’Hopatozoon, un parassita trasmesso tramite zecche. Si è lavorato inoltre anche per riempire con l’affetto il vuoto lasciato dal rifiuto e dall’abbandono di cui era stato troppo spesso vittima.

Con il passare dei mesi, l’animale ha cominciato a recuperare pelo e peso, il suo sguardo è cambiato e i parassiti scomparsi. La ciliegina sulla torta è arrivata quando Popochi è stato adottato da una famiglia che ha deciso di portarlo in un posto felice.

Se volete vedere più foto di cani e delle loro storie, cliccate su questo link.

Popochi prima

popochi prima

Fonte dell’immagine: Facebook El Campito Refugio

Popochi dopo

popochi dopo

Fonte dell’immagine: El Campito Refugio

“Vedere foto di cani prima e dopo essere stati salvati è qualcosa di commovente e mobilitante. Dietro ogni immagine però c’è una storia, dure e triste, che merita di essere raccontata.”

Wrigley, il cane abbandonato su un’autostrada

Wrigley è stato trovato dalla polizia ai bordi di un’autostrada nordamericana, rinchiuso in una gabbia. Qualcuno lo aveva semplicemente buttato lì, e lui ha avuto la fortuna di sopravvivere.

Ha passato del tempo ricoverato in una casa di accoglienza prima di essere trasportato presso un ente per la protezione animali con sede a Chicago, dove lo hanno aiutato a risolvere alcuni problemi di comportamento, incrementando la sua fiducia negli esseri umani e modificando alcune sue brutte abitudini, fin quando il cucciolo non ha raggiunto le giuste condizioni per essere adottato.

Così, dopo 8 mesi di riabilitazione, è arrivata la felice notizia che Wrigley aveva trovato una nuova famiglia, decisa a dargli tutto l’amore che gli era stato negato al principio della sua storia, quando era stato gettato via come se si trattasse di spazzatura.

Clicca su questo link per vedere altre storie e foto di cani prima e dopo essere stati salvati.

Wrigley prima e dopo

cane prima e dopo

Fonte dell’immagine: Facebook Trio Animal Foundation

Foto di cani: Ayron y Wilson

Ayron è un Rottweiler che era stato abbandonato in una casa disabitata, in attesa della morte. Lì lo ha trovato Wilson Martins Coutinho; il cane riportava sul corpo evidenti segni di violenza, oltre a trovarsi in stato di ipotermia. Il cane aveva diverse ferite sul corpo e le sue zampe erano piene di vermi.

L’uomo ha portato l’animale a casa sua, dove gli ha fornito le cure necessarie, ed è ricorso all’assistenza di un veterinario, in modo che gli fornisse una medicazione adeguata.

Grazie ai diversi trattamenti, in poco tempo il cane ha cominciato a dare segni di guarigione e ha cominciato a mangiare. Oggi Ayron è un cane sano e felice, che divide la sua vita con Wilson.

Ayron prima

ayron primaFonte dell’immagine: Wilson Will Martins

Ayron dopo

ayron dopo

Fonte dell’immagine: Wilson Will Martins

Saperne di più sul lavoro di Wilson

Ayron non è però l’unico animale abbandonato salvato da Wilson. Pur non disponendo di grandi risorse economiche, quest’uomo percorre le strade di Rio de Janeiro, in Brasile, alla ricerca di cani e altri animali in situazioni disperate.

Fortunatamente, le voci relative al lavoro che svolge hanno iniziato a spargersi e ha così potuto cominciare a contare sull’appoggio di alcuni veterinari, che gli garantiscono medicamenti e altre prestazioni per curare gli animali feriti e malati. Sta ricevendo inoltre l’aiuto di molta gente che, commossa dal suo infaticabile lavoro, ha deciso di dargli una mano.

A Wilson potrà anche mancare il denaro, ma non certo l’affetto da dare agli animali che salva e che accoglie con amore a casa sua.

Così, grazie al lavoro di Wilson e di tante altre persone nel mondo, ancora una volta saremo in grado di esibire foto di cani ai quali la vita ha dato una seconda opportunità.