Fumare fa male anche al vostro cane

Fumare è il vostro vizio? Sappiate che così minacciate anche la salute del vostro cane o di qualsiasi vostro animale domestico. Ognuno è libero di fare ciò che vuole della propria vita, nel rispetto però della salute dei familiari, animali compresi.

Gli animali domestici che vivono con un fumatore rischiano di ammalarsi gravemente

uomo-che-fuma-con-cane-in-braccio

Un recente studio condotto in Scozia, nell’Università di Glasgow, ha confermato che gli animali domestici costretti a vivere in casa di fumatori, corrono maggiore rischi di ammalarsi.

Secondo i ricercatori, gli animali sono addirittura più sensibili di un bambino ai danni del fumo passivo. Questo dipende dalla loro altezza, che li espone maggiormente alle sostanze nocive che provengono dalle sigarette e che vanno a depositarsi sui tappeti o altre superfici.

I cani che hanno un padrone che fuma corrono maggiormente il rischio di sviluppare varie malattie, compreso il cancro alla bocca o ai polmoni.

Effetti del fumo passivo sugli animali domestici

I ricercatori scozzesi hanno analizzato i livelli di nicotina presenti sulla pelle di un gruppo di animali domestici. I risultati della ricerca indicano che gli animali costretti a vivere sotto lo stesso tetto di un fumatore – in prima battuta i gatti, seguiti subito dopo dai cani – hanno maggiori probabilità di soffrire di:

  • Cancro alla bocca, naso, polmoni
  • Obesità
  • Rinite
  • Allergie
  • Stanchezza
  • Danni cellulari

Altri studi confermano questi dati

Studi precedenti, come quello realizzato dall’Università del Colorado, avevano già dimostrato che i cani con un proprietario fumatore hanno maggiori probabilità di contrarre il tumore del naso. Il rischio è ancora più alto se la razza del cane è a muso lungo, come il levriero o il cane da pastore. Tenete presente che, nella maggior parte dei casi, un cane con questo tipo di patologia muore nel giro di un anno.

Invece, i cani a muso corto come il carlino, il bulldog e il pechinese, sono più soggetti ad ammalarsi di cancro ai polmoni.

Cani e gatti che vivono nella casa di un fumatore hanno il 60% di probabilità in più di sviluppare il cancro ai polmoni rispetto agli animali che hanno padroni non fumatori.

Altri problemi a cui va incontro un cane con padrone fumatore

Quando il cane è un fumatore passivo, spesso tende a sviluppare gravi forme allergiche. Ancora una volta, i cani più soggetti ad allergie e sinusiti sono quelli a muso lungo.

I cani a muso schiacciato, invece, possono soffrire di episodi di asfissia se si avvicinano troppo al fumo o entrano in un locale pieno di gente che fuma. Il muso schiacciato, infatti, limita la capacità di assumere ossigeno.

Alcuni sintomi che possono indicare allergia al fumo di sigaretta sono:

  • Starnuti
  • Tosse
  • Respiro sibilante
  • Difficoltà respiratorie

Altri disturbi a cui sono soggetti i cani con padrone fumatore sono la congiuntivite cronica o un’eccessiva lacrimazione; principalmente, le razze che soffrono di tali problemi sono quelle con occhi sporgenti, come il chihuahua, lo shih tzu o il carlino.

I danni da fumo comprendono anche malattie e disturbi alle orecchie.

Tutelare chi non fuma è una priorità

cane-e-veterinario

Chi fuma e non può o non vuole smettere, deve essere consapevole che è suo dovere tutelare la salute delle persone care e degli animali domestici.

Quindi, se anche voi fumate, al momento di accendere la sigaretta, ricordate di uscire sul balcone o almeno di affacciarvi alla finestra.

La scelta migliore sarebbe, ovviamente, smettere di fumare. È una delle decisioni migliori che possiate prendere, e anche il vostro cane lo apprezzerà moltissimo.

Se notate nel vostro cane o gatto sintomi da fumo passivo come quelli descritti, fatelo visitare subito dal vostro veterinario.