Sapevate che i gatti si perdono più spesso dei cani?

gatto-si-e-perso

Abbiamo sempre sentito dire che i gatti sanno sempre come tornare a casa. Di fatto, se avete amici che hanno dei gatti, probabilmente avrete notato che spesso, quando li andate a trovare, i loro animali sono usciti per fare ritorno poco dopo, da soli.

Qualora capitasse, tuttavia, vi consigliamo di dire ai vostri amici di ritenersi fortunati del fatto che il loro gatto torni a casa, perché a quanto pare questi animali hanno la tendenza a perdersi molto più spesso dei cani. Le statistiche dimostrano infatti che i gatti si smarriscono più facilmente rispetto ai cani. Quasi il 70% dei cani riesce a ritrovare la via di casa, mentre tra i felini vi riesce solo il 5%. A cosa si deve questo? Ve lo raccontiamo in questo articolo.

Perché i gatti si perdono più facilmente dei cani?gatti si perdono nella strada

I motivi per i quali i gatti si perdono più facilmente dei cani sono svariati. Ve li elenchiamo.

  • L’olfatto. I gatti non hanno uno olfatto sviluppato quanto quello dei cani, di conseguenza non hanno una memoria olfattiva e questo rende loro più difficile ritrovare la via di casa.
  • Microchip. Questo sistema di identificazione, pur essendo diventato obbligatorio sia per gatti che per cani, viene usato soltanto sul 20% dei felini, contro il 90% dei cani. Di conseguenza diventa più difficile per i padroni dei gatti localizzare il proprio animale.
  • Non sanno tornare a casa da soli. Al di là della fama di animale indipendente che si è guadagnato, un gatto addomesticato ed ormai abituato a vivere tra gli esseri umani, se si ritrova fuori dal suo rifugio sarà disorientato e non saprà cosa fare.
  • Fanno gruppo. I gatti sono molto socievoli, sia con gli umani che con gli altri gatti. Se cominciano a giocare con qualcuno per strada e all’improvviso si smarriscono, potranno formare in poco tempo una nuova famiglia con i loro nuovi amici.

Come evitare che il vostro gatto si perda

Esistono alcune semplici azioni che potete fare per evitare che il vostro piccolo amico si perda. Se tutti i padroni le mettessero in pratica, non saremmo più costretti a dire che i gatti si perdono più frequentemente dei cani.

gatto-si-perde

  • Mettetegli un microchip. Non si tratta soltanto di rispettare la legge, ma di fornire al vostro cucciolo una protezione che darà a voi la certezza che non si perda. In caso di sparizione, un microchip è una garanzia per il ritrovamento dell’animale.
  • Finestre chiuse. Non è un male che il vostro gatto esca sul balcone o si sporga dalla finestra, ma se voi non siete in casa, attenzione: è più facile che decida di scappare. Per evitarlo, lasciate porte e finestre chiuse quando non siete presenti, per assicurarvi che al vostro ritorno il vostro felino sia ancora lì.
  • Collare identificativo. Si tratta di uno strumento che siamo soliti mettere ai nostri cani. Eppure anche il gatto può averne bisogno, visto che come abbiamo visto tende a smarrirsi più frequentemente dei cani. Quindi perché non fargli indossare un collare? In questo modo, qualora dovesse perdersi, chi lo trova potrà sempre sapere a chi restituirlo.
  • Cominciare la ricerca quanto prima. Molti padroni di gatti rimangono a braccia conserte quando un cucciolo scompare, perché sono convinti che i felini sappiano come tornare a casa. Credono ciecamente che prima o poi tornerà con le proprie zampe, anche se come detto, non sempre accade.

Ritardare la ricerca provoca solo inconvenienti, dato che più il tempo passa, più i vostri gatti faranno fatica a tornare a casa. Di conseguenza, se si smarriscono, non restate a braccia conserte ad aspettarli, cominciate quanto prima le ricerche. Le probabilità di ritrovarlo aumenteranno di molto.