Perchè è importante che il gatto si sforzi per ottenere il cibo?

È noto che i felini hanno bisogno di fare esercizio per dimagrire. Ma dato che, a differenza dei cani, non escono per andare al parco, dobbiamo trovare il modo di garantire che stiano in costante movimento. Fare in modo che si sforzino per ottenere il cibo è un’idea eccellente per fare sì che si muovano a sufficienza.

Una vita stressata

Il modo in cui il gatto vive gli crea più stress che nel caso del cane, che è solito andare al parco a fare delle belle passeggiate, mentre i felini passano la maggior parte del tempo in casa, e per questa ragione hanno bisogno di strategie per sviluppare le loro abilità. Inoltre, devono correre, arrampicarsi e sgranchirsi.

Il gioco è un eccellente modo, per il gatto, di fare esercizio. Introdurre il cibo fra i giochi è la migliore opzione per fare sì che il felino sia incoraggiato a giocare nel corso della giornata. Inoltre, gli servirà per ottenere il peso ideale e mantenere un atteggiamento tranquillo e senza stress.

Rompicapo per il cibo del gatto

gatto-guarda-bambina-in-cucina

Diversi esperti hanno riconosciuto l’importanza di alcuni giochi per i gatti, come nel caso dei rompicapo. Attraverso questi giochi, il micio deve ingegnarsi per ottenere il cibo. Potrà giocare e mangiare allo stesso tempo, ottenendo due benefici: esercitarsi e nutrirsi.

Il giocattolo farfalla

Sul mercato esistono giochi interattivi per i gatti a forma di farfalla che vola: funzionano a pile e stimolano nel gatto la necessità di giocare e di andare a caccia del suo cibo. Non dimentichiamo che il felino è per natura un cacciatore, e deve esercitare i muscoli per mantenersi in forma. Inoltre, l’esercizio stimola e favorisce una vita sana e felice.

Questo tipo di giocattoli non sono solo un divertimento per gatto e proprietario e un mezzo per rafforzare i legami tra di loro, ma sono anche un accessorio che può aiutare, insieme ad una dieta adeguata, a prevenire l’obesità.

Distributori di cibo e giochi di intelligenza per il gatto

Alcuni distributori di cibo “intelligenti” hanno una base stabile di plastica in cui si aprono 9 buchi. In questi buchi si introducono ciotole di varie altezze, e si può variare l’ordine per cambiare il livello di difficoltà. Si suddividerà la razione giornaliera di cibo nei vari recipienti. In questo modo, il gatto dovrà “pescare” il cibo con le sue zampe. Il successo del riuscire a prendere il cibo mantiene vivi l’interesse e la motivazione del felino a svuotare tutti i recipienti.

Dato che al micio costerà più fatica ottenere il cibo, mangerà più lentamente che da una normale ciotola. In tal modo, lo stomaco non sarà troppo pieno e la digestione sarà più sana. Inoltre, l’animale di sazierà prima e mangerà di meno.

Questi distributori di cibo sono un accessorio per gatti ideale per controllare il peso, e possono essere considerati come un gioco, perché divertono l’animale, stimolano le sue capacità mentali e le abilità e soddisfano l’istinto della caccia.

La somministrazione di cibo tramite questo metodo è apprezzato dai veterinari. Possiamo regolare i livelli di difficoltà del distributore ad intervalli adeguati, in modo tale che il gatto non si senta frustrato o troppo pieno.

Qual è la durata ideale del gioco?

gattino-gioca-con-dito

I gatti hanno bisogno di 30 minuti di gioco al giorno per vivere stimolati e felici e ridurre il rischio di sovrappeso. Un felino annoiato può anche graffiare i mobili o mordere le caviglie del suo padrone nel tentativo di favorire l’interazione con lui.

Quando vediamo dei cattivi comportamenti nel nostro felino, possono essere segnali di noia.

L’abitudine al gioco non deve ridursi, pertanto, alla fase in cui è cucciolo. Un cucciolo di gatto è estremamente curioso e la sua voglia di esplorare il territorio sembra sufficiente per colmare ore di divertimento e di conoscenza attraverso il gioco, anche da solo.

Nel caso dei gatti adulti, la pigrizia caratterizza tutti i momenti della giornata. Per questo il gatto ha bisogno di divertirsi molto con il suo padrone. A differenza dei cani, i mici non escono a passeggiare al guinzaglio. Il gioco deve essere un modo per interagire.