Benefici degli animali nella psicoterapia

I comprovati e molteplici benefici che gli animali apportano nella psicoterapia hanno prodotto un incremento dell’utilizzo di tale disciplina negli ultimi anni. In questo modo, una grande quantità di pazienti è riuscita a migliorare la qualità della propria vita.

In cosa consiste la psicoterapia con animali

ippoterapia

La Psicoterapia Assistita con Animali è un metodo terapeutico alternativo e/o complementare, attraverso il quale il paziente, guidato da un terapeuta, interagisce con un animale.

Si tratta di un intervento diretto e con obiettivi prestabiliti. L’animale utilizzato deve possedere criteri specifici: questa è una parte essenziale dei diversi trattamenti.

In funzione degli obiettivi ricercati, questa forma di terapia può essere realizzata in gruppo o in maniera individuale e utilizzando differenti tipi di animali. Per esempio:

La psicoterapia con animali apporta grandi benefici al miglioramento della qualità di vita di pazienti con diversi tipi di patologie.

Scoprite i benefici che gli animali apportano nella psicoterapia

Gli animali rappresentano una delle maniere più accessibili per migliorare la qualità di vita delle persone. Così, la psicoterapia con animali ottiene risultati eccellenti in questioni come:

  • Paura
  • Timidezza
  • Autismo
  • Psicosi
  • Crisi d’ansia
  • Crisi emotive
  • Sociopatia
  • Iperattività
  • Timidezza patologica
  • Alcolismo
  • Tossicodipendenza
  • Alzheimer

Come si selezionano gli animali per questo tipo di terapie?

Ad ogni modo, il criterio di selezione per determinare quali animali possano essere impiegati nella psicoterapia, dev’essere molto rigoroso.

Tali animali devono essere:

  • Affidabili;
  • Controllabili;
  • Dal comportamento prevedibile.

Inoltre, deve essere garantito il buono stato di salute degli animali e si devono assolutamente rispettare le norme di vaccinazione ed deparassitazione.

Un po’ di storia

Nei secoli, gli animali hanno occupato uno spazio importante nelle teorie relazionate al trattamento delle malattie mentali.

Per esempio, gli egizi ne riconoscevano le proprietà curative per diverse patologie. I greci, da parte loro, attribuivano al cavallo la proprietà di rilassare e di aumentare l’autostima dei malati.

Già durante l’Illuminismo prese forza l’idea che gli animali da compagnia potessero avere una funzione legata alla socialità, tanto per i bambini come per i malati mentali. Ad ogni modo, solo all’inizio del XIX secolo si diffuse l’introduzione degli animali in posizioni di assistenza.

Tuttavia, durante la prima metà del XX secolo, la medicina scientifica sembrò scartare questo tipo di pratiche, indicando questioni di zoonosi e certe teorie psicanalitiche che le svalutavano.

Alla fine degli anni Sessanta del secolo scorso, la psicoterapia con animali è tornata in auge, soprattutto ad opera di Boris Levinson, uno psicoterapeuta infantile.

Utilizzo della psicoterapia con animali in diversi ambiti

I risultati dell’uso di animali in distinti ambiti sono positivi. Nelle persone che risiedono nelle case di riposo, per esempio, sono stati osservati i seguenti effetti positivi:

  • Aumento dell’attenzione e della concentrazione;
  • Miglioramento del benessere psicologico;
  • Maggiore interazione interpersonale;
  • Diminuzione degli stati depressivi.

Nel caso dei malati ricoverati negli ospedali, invece, si osserva una notevole riduzione dello stress.

Benefici nei pazienti psichiatrici

Con coloro affetti da malattie psichiatriche, si impiegano gli animali per contribuire alla diagnosi dei pazienti. Inoltre, è stato stabilito che favoriscono l’autostima e l’interazione sociale dei malati che tendono a isolarsi.

Per di più, nei reparti dove sono presenti animali:

  • Il trattamento medico si riduce alla metà;
  • Si registrano minori situazioni di violenza;
  • Diminuiscono i tentativi di suicidio.

Gli animali aiutano i bambini

I bambini con diversi deficit trovano negli animali i propri migliori alleati nel superamento dei propri problemi. Il risultato è stato benefico in piccoli con:

  • Problemi di dislessia
  • Autismo
  • Schizofrenia
  • Introversione
  • Mancanza di attenzione
  • Sindrome di Down

Negli ambienti scolastici si sta utilizzando con successo questo tipo di psicoterapia negli alunni con disturbi emotivi.

Gli animali, nostri grandi amici e alleati

Le persone che hanno animali domestici conoscono molto bene i grandi benefici che apportano al proprio benessere fisico e spirituale. Se però mancava la dimostrazione scientifica, molti studi hanno dimostrato che le persone che convivono con animali sono più sane e felici.

Per questo non deve risultare strano che queste nobili creature si stiano convertendo in grandi alleati, che contribuiscono a curare il nostro corpo e la nostra mente.