I problemi di salute dei gatti sedentari

I gatti che vivono in casa, soprattutto se stanno sempre al chiuso, possono diventare gatti sedentari. Una delle cause della sedentarietà è lo stress, che li porta a stare per ore fermi a riposare o dormire, senza fare alcuna attività fisica.

I gatti diventano sedentari per varie ragioni, ad esempio per mancanza di stimoli o di gioco, di esercizio fisico, a causa di un’alimentazione non corretta e tra le cause principali, come abbiamo già accennato, lo stress.

Ci sono molti fattori che portano i nostri gatti a soffrire di troppo stress: può essere un trasloco, l’obbligo di convivere con altri animali dentro casa e perfino un semplice cambio nelle abitudini del suo padrone.

Problemi dei gatti sedentari

gatto-obeso-2

Uno dei problemi principali legati alla sedentarietà dei gatti è l’obesità Non praticare nessuna attività fisica li fa prendere peso, proprio come per gli esseri umani. Questo può diventare un circolo vizioso: aumentando di peso, per loro diventa ancora più difficile muoversi e fare attività fisica.

I gatti sedentari passano ore a riposarsi, ad ingerire cibo senza bruciare abbastanza calorie: da qui nasce il problema del sovrappeso.

Conseguenze della sedentarietà

L’obesità è già di per sé una malattia, provocata dall’assenza di attività fisica e dall’assunzione di grosse quantità di alimenti, ma a sua volta può portare ad altre patologie come la cardiopatia, l’artrite, la diminuzione della fertilità, il diabete mellito, problemi del tratto urinario inferiore, per citarne alcune.

Come si previene?

Si deve controllare l’alimentazione del gatto, cambiargli la dieta e inoltre preparargli una routine di esercizi o di giochi. In questo modo il vostro amico potrà bruciare più calorie e mantenersi più attivo. Programmate una sessione di gioco almeno una volta al giorno, l’ideale però sarebbe più volte al giorno per alcuni minuti.

Oltre a questo, è raccomandabile far visitare il gatto dal veterinario con regolarità, affinché possa seguire l’andamento della sua salute e saper subito come intervenire se compare il sintomo di una di queste malattie.

Il parere di un professionista è sempre importante

gatto-veterinario-3

Chiedete al veterinario di aiutarvi a studiare una dieta salutare ed adeguata per il vostro gatto, in base alla sua età, al suo stato di salute e all’attività fisica che svolge. La maggior parte dei felini starebbe sempre a chiedere cibo, ma naturalmente assecondarli non è sano. Il cibo va somministrato solo nelle ore stabilite e sempre in una quantità determinata.

Come abbiamo già accennato, fornire stimoli al nostro gatto è importante per la sua salute, oltre che per rafforzare il nostro legame con l’animale, cosa altrettanto essenziale. Non è necessario spendere molti soldi o tempo, basta solo un po’ di entusiasmo, i gatti si accontentano di semplici cose.

Tenete conto del fatto che non importa l’età, che siano cuccioli o adulti, a tutti i gatti piacciono i giochi, soprattutto se c’è qualcosa da cacciare. Forse l’attenzione o l’energia che ci mette il vostro gatto adulto non sarà la stessa di quando era cucciolo, ma apprezzerà comunque il gioco e questo farà molto bene alla sua salute fisica e psicologica.

Qualche consiglio in più

Un altro dei problemi a cui va incontro il gatto che vive sempre in casa è la muta del pelo. I gatti che vivono all’aperto sono esposti alla luce naturale e sono coscienti dei cambi di stagione. Quelli che vivono in casa sono esposti alla luce artificiale e a temperature costanti, per cui le loro mute non sono regolate da cicli naturali e hanno una durata diversa. Infatti il gatto domestico perde il pelo per tutto l’anno.

È importante, quindi, aiutare il nostro gatto che vive in casa a mantenere sano il pelo, somministrandogli alimenti ricchi di acidi grassi che lo mantengono in salute, cosa che in genere si traduce in un manto lucido e brillante.