Idee per risparmiare con i vostri animali

Nei periodi di vacche magre ci si ingegna per far fronte alle ristrettezze economiche. Quando bisogna stringere la cinghia, si è obbligati a risparmiare anche sulle spese del mantenimento di un animale da compagnia. Ovviamente i costi non sono uguali per tutti: non è la stessa cosa avere un pesce rosso, che un san bernardo.  Chi ha un animale da compagnia sa bene che bisogna sobbarcarsi a delle spese fisse. Per non parlare poi delle emergenze veterinarie.

Qualche idea per risparmiare

gatti-mangiando

Non è questione di fare i salti mortali, ma di trovare delle escamotage che vi consentono di risparmiare un po’. Tutti sanno che, per esempio, un buon mangime non è economico, tuttavia non si può acquistare un prodotto alimentario scadente per risparmiare. Il benessere del vostro animale da compagnia viene prima di ogni altra cosa. D’altronde, se l’animale non gode di ottima salute e bisogna rivolgersi al veterinario, le spese potrebbero essere esorbitanti. In questo caso è proprio vero il proverbio “Chi più spende, meno spende”.

Per risparmiare sull’alimentazione dell’animale, molti pensano che sia una buona idea preparargli del cibo fatto in casa. Attenzione, perché non è semplice bilanciare tutti i nutrienti di cui l’animale ha bisogno.

Dovete sapere che esistono altri modi per risparmiare sul cibo:

  • Comprate sacchi grandi di mangime: il prezzo al chilo sarà leggermente inferiore. L’unica accortezza è che dovete conservare il cibo in un luogo fresco e asciutto. Esistono in commercio degli appositi contenitori porta crocchette a chiusura ermetica.
  • Potete fare un acquisto collettivo. Create un gruppo, magari con amici o vicini di casa, per comprare il mangime all’ingrosso.
  • Informatevi sempre sui prezzi. A volte la differenza tra un negozio e un altro è rimarchevole.
  • Cercate la marca che offre il miglior rapporto qualità/prezzo. Potete chiedere consiglio al vostro veterinario.
  • Approfittate di offerte e promozioni.

Altri suggerimenti per fare economia

cane-veterinario

Oltre che sul cibo, non si può nemmeno risparmiare sulla salute del vostro animale da compagnia. Le revisioni, le vaccinazioni, la sverminazione, ecc. sono pratiche ineludibili, ma non per questo economiche. Ci sono comunque degli accorgimenti che vi permettono di ridurne i costi:

  • Alcune cliniche veterinarie offrono una tariffa forfettaria che comprende, oltre ai vaccini e alle revisioni, anche sconti sui farmaci, ecc.
  • È possibile anche rivolgersi agli ospedali veterinari universitari. In queste strutture gli studenti di veterinaria fanno pratica clinica, controllati dai professori, e il prezzo dei servizi offerti è inferiore rispetto alle cliniche veterinarie convenzionali.
  • Scoprite quali sono i vaccini assolutamente necessari e quali facoltativi.
  • Dovete sapere che annualmente si attivano le campagne gratuite di vaccinazione e di sterilizzazione.
  • Ci sono anche organizzazioni e rifugi dove si può far vaccinare il proprio animale a un modico prezzo.
  • Chiedete al veterinario quali sono i farmaci generici che possono sostituire i medicinali ad uso veterinario.
  • Esistono dei rimedi naturali e casalinghi per eliminare pulci e zecche che possono rimpiazzare le pipette o altri prodotti chimici. Chiedete sempre consiglio al veterinario.

Inoltre:

  • Il cane può essere lavato in casa, senza bisogno di pagare un servizio di toelettatura.
  • Sostituite gli snack, che utilizzate come premio, con qualche alimento che avete in casa e che sapete che può essere somministrato al cane.
  • Siate creativi e confezionate voi stessi cappottini, giocattoli e tiragraffi.

Se ci riflettete su, vi renderete conto che anche avere un animale può aiutarvi a risparmiare. Invece di andare in palestra, per esempio, potete uscire a fare jogging con il vostro cane. E se avete un gatto dovete sapere che accarezzarlo e giocarci vi fa stare meglio, tanto da poter sostituire una seduta dallo psicologo.