Il cibo come ricompensa

Utilizzare il cibo come ricompensa può essere una buona opzione quando si educa un cane. Tuttavia, questo metodo darà dei buoni risultati solo se la ricompensa viene usata nel modo giusto. È per questa ragione che non dovete mai utilizzare i premi in cibo come un mezzo per “comprare” i favori del vostro cane e fargli compiere diverse azioni. Bisogna inoltre ricordare che questo tipo di ricompensa va tenuto sotto controllo, dal momento che potrebbe provocare al vostro amico peloso uno scompenso a livello nutrizionale.

Perché usare il cibo come ricompensa

Usare il cibo come ricompensa vi può risultare di grande aiuto se volete che il vostro cane impari determinati comandi o trucchi. Vi proponiamo qui una serie di casi che possono servire da esempio:

  • Imparare a non tirare quando è al guinzaglio.
  • Ubbidire ai vostri segnali di richiamo quando svolgete attività all’aria aperta.
  • Rilassarsi e sedersi accanto a voi.

Vediamo ora qual è il modo corretto di utilizzare questo tipo di ricompense.

Una succulenta ricompensa per il vostro amico a quattro zampe

cibo-cani

La condizione essenziale affinché questo tipo di metodo funzioni è legata al sapore della ricompensa: dovrebbe essere un cibo succulento e sfizioso, per fare in modo che il vostro amico preferisca mangiare ciò che gli state offrendo piuttosto che scappare o fare qualche disastro.

Per stuzzicare il palato del vostro amico, è anche opportuno che utilizziate dei cibi che di norma non rientrano nella sua alimentazione quotidiana.

La scelta dell’alimento, inoltre, dipenderà dai gusti del vostro beniamino, anche se le seguenti opzioni di solito vengono apprezzate dai cani:

  • Pollo bollito e disossato
  • Formaggio
  • Salsiccia

Questi alimenti, oltre a fare la felicità del vostro cane, lo aiuteranno a rilassarsi e ad essere più attento a ciò che gli dite, grazie al loro alto contenuto di proteine.

Consigli per evitare che il vostro cane divori in un solo boccone la sua ricompensa

Come fare per evitare che il vostro amico peloso si lanci famelico sulla sua ricompensa e lo inghiotta, quasi senza sentirne il sapore? Prima di tutto sarà opportuno che conserviate la ricompensa in cibo ben chiusa in un contenitore ermetico, in modo da non diffonderne l’aroma.

È anche importante preparare il cibo in anticipo, facendone già delle piccole porzioni, in modo da non doverlo fare durante le sessioni di addestramento, cosa che distrarrebbe l’attenzione del vostro cane.

Sebbene le ricompense in cibo siano degli alleati preziosi nell’educazione dei cani, vanno usate con precauzione e sempre senza abusarne, per non creare all’animale degli scompensi a livello nutrizionale.

Cosa fare quando il cane ha ormai assimilato i comandi

Quando il vostro cane ha imparato ad ubbidire ai comandi che gli volevate insegnare, dovreste smettere, in modo graduale, di dargli del cibo come ricompensa, dal momento che l’obiettivo è che il vostro amico peloso si comporti in un determinato modo perché siete voi a dirlo e non perché sa di ricevere in cambio un succulento bocconcino.

È pur vero che non è opportuno smettere del tutto di dargli questi premi in cibo, né farlo in modo drastico: potete continuare a utilizzare il cibo come ricompensa in modo più sporadico, come un richiamo per rinforzare quanto il vostro amico ha imparato.

Nonostante tutto, non dimenticate che, per quanto sia saporita una ricompensa in cibo, non dovete smettere di motivare il vostro cane anche in altri modi:

  • Coccole
  • Parole di incoraggiamento
  • Giocattoli
  • Giochi

Premiate il vostro cane senza compromettere la sua dieta

Sebbene le ricompense in cibo siano degli alleati preziosi nell’educazione del vostro cane con il metodo del rinforzo positivo, dovete tenere presente che vanno usate con precauzione e senza mai abusarne, per non creare all’animale dei problemi a livello nutrizionale, come ad esempio l’obesità.

Per questa ragione, è conveniente non servirsi di snack e leccornie già confezionate apposta per i cani, dal momento che non garantiscono al vostro amico peloso il corretto apporto nutritivo.

Scegliete piuttosto prodotti naturali non processati e non fatevi scrupoli nel chiedere consiglio al vostro veterinario: saprà indicarvi il modo migliore per evitare al vostro beniamino degli scompensi nell’alimentazione a causa del metodo di addestramento.

Elementi da tenere in considerazione

cane-che-mangia

Non dimenticate che dovrete usare in modo adeguato il cibo come ricompensa, se volete che il vostro cane assimili determinati insegnamenti. A questo proposito, tenete presente quanto segue:

  • Utilizzare il rinforzo positivo per educare il vostro cane è di sicuro la scelta migliore: premiate i progressi che fa e ignorate ciò che invece non è ancora in grado di fare.
  • Il cibo che costituisce la ricompensa dev’essere appetitoso, senza però compromettere la dieta del vostro beniamino.
  • Le ricompense si dovranno diradare a mano a mano che il vostro cane impara a ubbidire ai comandi. Se non le ridurrete gradualmente, il vostro cane si abituerà a ubbidire solo in cambio di un compenso in cibo.
  • Siate pazienti e comprensivi: i cani si prendono il loro tempo per imparare ciò che gli chiediamo di fare.
  • Non castigatelo mai se non riesce a svolgere il compito che gli avete dato o non è in grado di ubbidirvi: siate perseveranti e, prima o poi, ce la farete.
  • Oltre alle ricompense appetitose, non fate mai mancare le coccole al vostro cane e non smettete mai di dirgli quanto è bravo: questo è, forse, il miglior premio per il vostro amico a quattro zampe.