Il Levriero Russo

Il Levriero Russo è una delle razze canine meno conosciute. Probabilmente non avete mai avuto occasione di vederne uno, però si tratta di una razza interessante, di cui vale la pena saperne un po’ di più, soprattutto se state valutando l’idea di adottare un cane. In questo articolo vi parleremo delle sue caratteristiche fisiche, del suo carattere e delle cure che richiede. Ci auguriamo che l’articolo vi sia utile se state pensando di prendere un cane o che, per lo meno,  possa ampliare le vostre conoscenze su questa razza.

Caratteristiche

levriero-russo-2

ILevriero Russo è un cane agile, forte e veloce. L’altezza può variare tra i sessantasei e i settantanove centimetri, mentre il peso varia tra i venticinque e i quarantotto chili.

La testa è allungata e stretta; il naso ne costituisce la parte più sporgente. A differenza di altre razze dalla conformazione simile, il Levriero Russo ha orecchie piccole ma pendenti, ma nonostante tutto, riesce a mantenere una grande eleganza, dovuta al suo portamento e alla sua taglia.

La coda è lunga, folta e ricurva. Il pelo è soffice e lungo e, in certi casi, non così frequenti, può essere leggermente arricciato. È quasi sempre di colore bianco con macchie scure, anche se esistono esemplari color cannella o marrone scuro (sono piuttosto rari).

Storia

Il Levriero Russo ha origini russe, come il suo stesso nome indica, ed era già molto apprezzato alla corte degli Zar, poiché veniva addestrato per dare la caccia al lupo siberiano. Il fatto di essere cresciuto in un ambiente regale ed essere stato addestrato come cacciatore reale può spiegare l’origine della sua intrinseca eleganza o del suo incedere altezzoso.

Con la caduta degli Zar, e la conseguente disgregazione del sistema politico e reale russo, questa razza rischiò di estinguersi nel proprio paese d’origine; tuttavia, alcuni esemplari riuscirono ad arrivare fino in Europa e a propagare la specie; è stata grazie a questa migrazione che oggi possiamo continuare ad ammirare il Levriero Russo sia in Europa, sia in America.

Carattere

Fin dalle origini, il Levriero Russo è stato abituato ad essere allevato dal proprio padrone e da chi lo accompagnava: questo lo ha reso un cane molto affettuoso con chi conosce, ma del tutto diffidente verso gli sconosciuti, dal momento che inconsciamente non è preparato ad accettare nessun’altro nella sua vita. Questo lo può portare addirittura a mordere: se vi capita di vederne uno e, d’istinto, vi viene voglia di accarezzarlo, ricordatevi di fare attenzione!

Nonostante tutto, però, è solo questione di tempo: pian piano prenderà confidenza. Resta comunque il fatto che sarà l’animale a decidere quando e con chi mostrarsi affettuoso e socievole. Se qualcuno viene a trovarvi a casa, non obbligate il Levriero Russo a fare le feste o a farsi accarezzare se non è lui a cercare il contatto, altrimenti potreste andare incontro a brutte sorprese. Anche rispetto alla convivenza con i più piccoli, è bene che sappiate fin da subito che il Levriero Russo non è la razza più indicata per loro.

Il suo carattere è paziente ma poco incline al gioco, perciò non tollera che i bambini lo infastidiscano o che gli saltino addosso.

Il Levriero Russo è un cane molto discreto e silenzioso, in grado di muoversi con estrema delicatezza. Se temete dunque che questo cane, al vostro rientro, vi faccia le feste saltandovi addosso e facendovi cadere, potete stare tranquilli: il Levriero Russo non lo farà, perché le sue dimostrazioni d’affetto sono, diciamo, piuttosto riverenziali. Non dovete dimenticare che è una razza dalle nobili origini.

Rispetto agli altri cani, va detto che il Levriero Russo non è un cane aggressivo, ma bensì arrogante: questo atteggiamento, quindi, potrebbe fare degenerare la situazione, a seconda delle circostanze. Per poter correggere questo aspetto, sia per quanto riguarda la relazione con gli sconosciuti, sia per quanto concerne quella con altri cani, vi consigliamo di adottare un Levriero Russo quando è ancora cucciolo, per poterlo aiutare a socializzare in modo adeguato fin da piccolo ed evitare, in questo modo, spiacevoli problemi in futuro.

Cure

levriero-spagnolo

Lo stomaco del Levriero Russo è molto delicato, quindi dovrete scegliere con cura che tipo di crocchette dargli da mangiare, facendovi aiutare in questo dal vostro veterinario di fiducia. Un cane della sua taglia ha bisogno di una quantità minima di settecento grammi di crocchette al giorno, un ulteriore  dato che dovrete tenete in considerazione se decidete di adottare un esemplare di questa razza.

Anche il suo pelo richiede delle cure particolari: data la sua lunghezza e foltezza, dovrete spazzolarlo tutti i giorni, e mantenerlo in ordine con frequenti sedute di toeletta, per spuntarlo o applicare balsami speciali.

Nonostante la sua taglia, il Levriero Russo è un cane che si adatta facilmente a vivere in appartamento, anche se in una casa troppo piccola potrebbe non sentirsi del tutto a suo agio. Avrà bisogno, quindi, di uscire spesso, e di poter correre per sentirsi libero.

Come avete potuto constatare, esistono cani per tutti i gusti: se, per carattere, preferite un animale che non stia tutto il giorno attaccato a voi, e disponete del tempo e del denaro sufficiente per dedicargli le attenzioni necessarie, il Levriero Russo è di sicuro il cane che fa per voi.