Il mio gatto è arrabbiato?

Molte persone amanti dei cani affermano che li preferiscono ai gatti perché questi ultimi sono misteriosi e non si sa mai cosa aspettarsi da loro. Tuttavia, comprendere un gatto non è così difficile. Continuate a leggere per sapere come capire se il vostro gatto è arrabbiato o meno.

È anche vero che persino per chi ha un gatto a volte è difficile comprenderlo. Ad esempio, quando cambia atteggiamento, in particolar modo quando è arrabbiato, uno degli atteggiamenti più difficili da riconoscere in un felino.

In questo articolo vi raccontiamo tutto sui gatti arrabbiati e come sapere quando lo sono.

Perché i gatti si arrabbiano?

gattino

I gatti hanno un carattere pacifico e tranquillo. Di norma non sono nervosi, ma sono molto sensibili. 

Qualche giorno fa, facendo visita ad un’amica, mi raccontava che uno dei suoi gatti adora suo figlio. Qualche mese fa, però, hanno portato a casa un cagnolino, un cucciolo trovato per strada. Essendo piccolo, il ragazzo lo ha riempito di attenzioni: lo faceva entrare nella sua stanza, lo accarezzava, dormiva con lui, gli dava da mangiare…

Poche ore dopo, Gary, il gatto della famiglia, ha iniziato a soffiare contro il cane facendolo tremare. In seguito, ha smesso di guardare il suo padrone e ha assunto un’espressione offesa.

All’inizio sembrava divertente, ma Gary ha fatto capire che non lo era affatto. Era sempre più aggressivo con il povero cagnolino al punto da vedersi costretti a regalarlo ad un’altra famiglia per evitare litigi.

Nonostante ciò, per più di una settimana, Gary ha ignorato il suo padrone, non lo guardava e non gli dava retta, dimostrando di soffrire ancora.

Questa esperienza non vuol dire che tutti i gatti reagiscono allo stesso modo quando arriva un cane in casa. Di fatto ci sono molti cani e gatti che convivono. In questo caso particolare è probabile che la colpa fosse in gran parte dei padroni che avevano rivolto tutte le loro attenzioni al “nuovo” arrivato, mettendo da parte il felino.

Quello che volevamo dimostrare con questa storia è che i gatti stanno male quando non diamo loro l’amore di cui necessitano e che credono di meritare. Di solito è questo il motivo principale per cui si arrabbiano.

Come sapere se il mio gatto è arrabbiato con me

Detto questo, come possiamo sapere se il nostro gatto è arrabbiato? Senza dubbio dal suo linguaggio corporeo.

Il gatto dimostra la sua rabbia tramite diversi gesti, come soffiare, che è il più conosciuto e che utilizza quando ha raggiunto il limite. Tuttavia, ce ne sono altri meno evidenti che vi aiuteranno a capire se il vostro felino è arrabbiato:

gatto

  • Orecchie all’indietro: anche se a volte questo gesto implica paura, in molte altre significa che al gatto non piace qualcosa. Potrebbe essere una carezza fattagli o semplicemente, siccome è arrabbiato con noi e gli parliamo, gli dà fastidio la nostra voce. In questo caso, lasciatelo tranquillo e non toccatelo.
  • Grugniti: dovete imparare a distinguere le fusa dai grugniti, poiché rappresentano emozioni diverse. Se il vostro gatto “grugnisce” quando lo accarezzate, andatevene e lasciate che gli passi.
  • Vi ignora: se il vostro gatto viene ogni volta che lo chiamate e mostra affetto, ma all’improvviso smette di farlo, è chiaro: è arrabbiato con voi. Forse è arrivato un nuovo membro in casa, umano o animale, ci sono stati degli invitati oppure lo avete ignorato o lasciato solo per molto tempo. La cosa migliore è avvicinarsi poco a poco a lui, presto si tranquillizzerà.
  • Mostra i denti: se il vostro gatto mostra i denti, fate attenzione. Non provate a calmarlo, allontanatevi; sarà lui poi a venire da voi.

Ad ogni modo, ricordate di fare attenzione ai pericoli che può correre il vostro gatto e che lo possono fare arrabbiare. A volte la rabbia si genera come difesa contro qualcosa che non gli piace e, forse, è qualcosa di pericoloso.