Il più elegante dei cavalli: l’Andaluso

Dal trotto elegante e dal galoppo gentile, l’Andaluso è un cavallo dal mantello brillante. Il colore più comune è il grigio, ma compaiono anche il baio, il morello e il roano. Le sue origini risalgono al XV secolo. Allevati dai monaci dei monasteri di Siviglia e di Jerez, la razza è stata poi influenzata dagli incroci con i cavalli degli eserciti invasori durante la dominazione musulmana.

Il cavallo Andaluso ha rivestito da sempre un posto di prestigio. Per secoli è stato apprezzato per la sua perfezione fisica. Al giorno d’oggi in Spagna i migliori esemplari di questa razza vengono utilizzati nelle corride. È un ottimo cavallo da guerra perché è agile e potente. È soprannominato “il cavallo dei re” perché perfetto per le parate e per il tiro delle carrozze reali. L’Andaluso moderno discende dal cavallo frisone, scoperto dai romani quando l’impero si spinse fino alla costa nord atlantica d’Europa. Il frisone era adibito al lavoro pesante e la sua corporatura era sgraziata e pesante. Al tempo delle crociate venne quindi ingentilito e alleggerito con il sangue arabo e Andaluso.

Il cavallo Andaluso rimase sconosciuto ai più per molti anni. Aveva quasi rischiato l’estinzione. Per questa ragione il governo spagnolo, nel 1964, ritirò il divieto di esportazione del cavallo Andaluso.

Caratteristiche

cavallo-andaluso-2

Il cavallo Andaluso è raro. Ce ne sono meno di 20.000 in tutto il mondo. Le peculiarità di questo animale sono la forza e l’eleganza. Il collo è possente e arcuato, il corpo robusto e resistente. Il carattere è simile a quello degli altri cavalli da guerra.

Dovete sapere che tra il 1500 e il 1600 a causa di incroci erronei la razza rischiò di scomparire; si salvarono solo gli esemplari dei monasteri.

L’Andaluso era molto utilizzato per scopi militari, soprattutto nella cavalleria, e ben presto venne introdotto nelle scuole di equitazione delle corti europee.

Oggi si utilizza nelle corride e in occasione delle festività locali spagnole. È molto abile nella doma e nel salto ad ostacoli.

La sua capacità atletica è spettacolare e la sua versatilità è senza pari.

La testa è perfettamente scolpita, ha un profilo dritto. Gli occhi sono vivaci e profondi e lo sguardo è gentile. Il collo è elegante e arcuato, con una cresta ben sviluppata dalla lunghezza abbondante. Di solito è presentato con la capigliatura e la coda ondulate.

 

La schiena è forte e robusta. La zampe grandi e le articolazioni flessibili. Predomina il colore grigio e il nero è molto raro. Altri colori comprendono i toni castano.

Dati da ricordare

cavallo-andaluso-3

Per quanto riguarda le origini del cavallo Andaluso, bisogna dire che è una delle razze più antiche. Nella regione dell’Andalusia ci sono pitture rupestri risalenti a 2500 anni fa che ritraggono quest’animale. Anche se non si è totalmente sicuri sull’origine della razza, gli esperti ritengono che sia il risultato dell’incrocio tra razze autoctone con altre provenienti dall’Africa e portate dagli arabi.

Sono stati scoperti anche oggetti e resti archeologici dell’arte romanica, 206 a.C, che raffigurano il cavallo Andaluso in tutto il suo splendore.

I conquistadores portarono il cavallo Andaluso fino alle Americhe. Successivamente, durante il medioevo, i monaci si preoccuparono di allevare questa pregevole razza.

Gli aristocratici francesi furono affascinati da questi cavalli. Esistono ritratti di Francesco I o di Luigi XVi che raffigurano i monarchi in compagnia di cavalli andalusi. Anche i nobili inglesi cedettero al fascino di questa razza. Enrico VIII veniva spesso ritratto con un esemplare di cavallo Andaluso. Come abbiamo detto prima, l’Andaluso è il “cavallo dei re”.

Abbiamo parlato delle virtù del cavallo Andaluso, ma sapete che grazie alle sue doti atletiche sta conquistando anche altri paesi? In particolar modo gli Stati Uniti. In questo paese l’Andaluso partecipa a gare di doma, salto e addestramento.

Abbiamo parlato delle virtù dell’Andaluso come cavallo da guerra. Oggigiorno mostra il suo coraggio in occasione delle corride, quando è obbligato a combattere contro un toro.

Negli Stati Uniti, il cavallo Andaluso è molto famoso e amato per le sue doti di apprendimento. Infatti può essere addestrato senza particolari difficoltà.