Come insegnare al vostro cane ad aspettare fuori

L’educazione è fondamentale per tutti: ci rende persone migliori e ci aiuta a essere preparati a gestire le diverse situazioni che ci riserva la vita. Per questo i genitori si impegnano per poter dare ai propri figli una buona educazione, facendo molti sforzi e investendo tempo e denaro.

Anche se ovviamente non possiamo paragonare animali domestici e figli, è pur vero che anche i nostri amici pelosi hanno bisogno di una certa disciplina che li aiuti a sapere come si devono comportare a seconda delle situazioni in cui si trovano. È frequente ad esempio che chi possiede un cane, quando lo porta a spasso, ne approfitti per sbrigare le proprie commissioni: in queste situazioni il cane deve quasi sempre aspettare fuori il suo padrone. Per fare in modo che questo non rappresenti nessun problema, vi vogliamo dare qualche consiglio su come insegnare al vostro amico a comportarsi bene mentre aspetta che finiate di fare le vostre commissioni.

Insegnate al vostro cane a convivere

cane in famiglia

Quando un nuovo animale domestico entra nella vostra vita non si tratta solo di godervi la loro compagnia, giocare con lui o portarlo a spasso: è fondamentale che investiate tempo a sufficienza per educarlo nel modo corretto. La convivenza non sempre è facile, e lo sarà ancora meno se non sarete in grado di stabilire fin dall’inizio quali sono le norme di comportamento che il vostro amico deve imparare a seguire.

Non va dimenticato che gli animali sono esseri irrazionali, perciò il fatto che si comportino bene o meno dipende in gran parte dall’educazione che sarete capaci di dargli, ricordando che tale educazione inizia nel momento stesso in cui l’animale fa il suo ingresso a casa.

I comandi che dovrà imparare non sono molti: riconoscere il “no”, seguire delle indicazioni basiche come “su” e “giù”, che si fermi o che stia seduto. Oltre a questo dovrete insegnarli ciò che può toccare e in quali parti della casa gli è concesso stare. Tuttavia l’educazione del vostro cane non può limitarsi alla sua vita tra le mura domestiche: deve sapersi comportare anche quando vi accompagna fuori casa. Vediamo dunque come fare.

Insegnare il comando “fermo”

Forse il comando più importante che va insegnato ad un cane è proprio questo, dal momento che se recepito e messo in pratica può addirittura salvargli la vita in determinati casi, per esempio se vi rendete conto che sta correndo verso qualche pericolo. È importante che impari ad ubbidire a questo ordine in casa, in un ambiente protetto e sicuro. Perciò è importante provare e riprovare, finché non vedrete che il vostro amico a quattro zampe ha ben chiaro che siete voi che comandate e che cosa deve fare quando gli ordinate di fermarsi. È un passo fondamentale perché possa sviluppare la capacità di aspettare fuori tranquillamente, mentre voi fate le vostre commissioni.

Insegnare al vostro cane ad aspettare fuori

cane legato

Quando vi capiterà di lasciare il vostro cane ad aspettare fuori, mentre sbrigate le vostre faccende, dovrete lasciarlo legato, per esempio ad un lampione. Assicuratevi di legarlo bene, in modo che l’animale non possa liberarsi, ma senza stringere troppo altrimenti questo potrebbe dare fastidio al vostro cane che, a questo punto, difficilmente potrà rimanere tranquillo ad attendere il vostro ritorno.

Dovrete anche assicurarvi di non intralciare il traffico dei pedoni: il vostro amico andrà legato in un punto in cui la lunghezza del guinzaglio non gli permetta di avvicinarsi alle persone che passano sul marciapiede.

Vi consigliamo di portarlo nel luogo dove volete legarlo e di ordinargli prima di tutto che si sieda e, in seguito, che stia fermo e tranquillo. Solo quando avrà eseguito questi ordini, potrete legarlo senza problemi, accompagnando i vostri gesti con amore e con parole affettuose.

Siate comprensivi e non pretendete che il vostro cane se ne stia tranquillo ad aspettare fuori se c’è qualcosa che lo disturba in quel determinato momento: il fatto di non aver mangiato o bevuto a sufficienza, la necessità di fare i propri bisogni o semplicemente una giornata storta o un po’ di nervosismo possono complicare la situazione. Inoltre vi sconsigliamo anche di lasciare il vostro amico peloso legato fuori se sta piovendo molto.

Per concludere, di ritorno dalle vostre commissioni non dimenticate di premiare la sua buona condotta con coccole o qualche snack per cani: sarà un’ulteriore maniera di insegnare al vostro amico come ci si comporta fuori casa.