Intelligenza sociale: i cani sanno quando le persone mentono

Chi è genitore lo sa bene: se non diciamo la verità ai nostri figli, questi finiranno poi per non fidarsi più di noi. Ebbene, sappiate che con i cani succede la stessa cosa, anche se vi può sembrare strano: secondo un recente ed interessante studio, infatti, i nostri amici a quattro zampe sanno quando gli stiamo mentendo.

L’università di Kyoto, in Giappone, ha realizzato una curiosa ricerca sull’intelligenza sociale dei cani e sulla loro capacità di riconoscere quando gli si mente. Lo studio, inoltre, dimostra che, se mentiamo loro, questi smetteranno di avere fiducia in noi e, di conseguenza, smetteranno anche di ubbidire ai nostri ordini, dal momento che eseguono i comandi solo se è una persona fidata a darglieli.

Primo studio su 24 cani

cane che gioca

Il primo studio è stato condotto da vari psicologi che hanno preso in analisi il comportamento di 24 cani, che erano stati in precedenza addestrati e quindi presumibilmente in grado di ubbidire e eseguire i comandi ricevuti. Durante l’esperimento, sono stati messi davanti a ciascun cane due recipienti opachi, uno contenente cibo e l’altro no. All’inizio, agli animali è stato ordinato di dirigersi verso il contenitore che conteneva cibo. Poi, in un secondo momento, gli è stato invece ordinato di andare verso il contenitore vuoto, con l’intenzione di convincere il cane che la persona che gli aveva dato l’ordine non era affidabile, dal momento che gli stava dando un’informazione falsa e che non conduceva al cibo.

Quando l’esperimento è stato ripetuto, i ricercatori hanno visto che solo l’8 % dei cani che erano stati ingannati in precedenza continuava a ubbidire agli ordini. Ai ricercatori restava comunque da dimostrare se questa diffidenza era solo verso le persone che avevano mentito o verso gli esseri umani in generale: nonostante fossero già stati condotti degli studi precedenti che dimostravano come i cani erano in grado di giudicare le singole persone, volevano accertarsene personalmente.

Secondo studio per verificare fino a che punto i cani riconoscono chi gli sta mentendo

Per questa secondo studio sono stati presi in analisi altri 26 cani, che sono stati usati per realizzare, passo per passo, l’esperimento anteriore. In questo caso sono state usate anche due persone distinte per dare gli ordini: una che diceva la verità e l’altra che, subito dopo, mentiva. Il risultato è stato chiarissimo: quando la persona che gli aveva detto la verità gli dava qualche ordine, i cani ubbidivano immediatamente, mentre invece non facevano affatto caso a chi gli aveva mentito.

Per gli autori di questo studio, questa ricerca dimostra che l’intelligenza emotiva di questi animali è superiore a quanto normalmente si crede. Hanno inoltre aggiunto che un esperimento simile è stato fatto con bambini ed è stato visto che prima dei 5 anni non sono in grado di discernere se una persona è affidabile o, invece, non lo è.

L’intelligenza sociale dei canibiscotto per cani

Secondo gli esperti, l’intelligenza dei cani è migliorata palesemente negli ultimi decenni, grazie alla convivenza con gli esseri umani. Sarebbe per questo motivo che, secondo un ulteriore studio, questi animali sono in grado di capire perfino quello che diciamo. È stato infatti provato che il loro cervello processa il linguaggio in un modo che non è poi molto diverso dal nostro. Non sono solo in grado di captare il tono della nostra voce, ma sono addirittura capaci di capire il significato di alcune parole. Questo è un dato confermato da un sorprendente studio condotto con un Border Collie, che è riuscito a memorizzare i nomi di 1.022 giocattoli e di riconoscerli con un indice di esattezza del 95%: un livello che molti di noi farebbero fatica a raggiungere!

Ci sono poi altri studi che dimostrano come i cani siano capaci di capire le nostre reazioni di fronte a differenti stimoli e di prenderle come riferimento: osserverebbero, cioè, il modo in cui reagiamo davanti alle diverse situazioni e poi prenderebbero questo comportamento come un modello da seguire e ripetere. Se, ad esempio, in situazioni che generalmente farebbero paura, noi ci comportiamo sempre in modo tranquillo e rilassato, il nostro cane imparerà a comportarsi nello stesso modo. È stato addirittura visto che queste reazioni sociali vengono apprese dai cani indipendentemente dalla relazione emotiva che hanno con l’autore del comportamento di riferimento: non è infatti necessario che abbiano un legame emotivo per imparare a imitare il comportamento umano. Una curiosità: negli esseri umani questa capacità imitativa si acquisisce a partire dai 15 mesi.

Siamo certi che, dopo aver letto questo articolo, guarderete il vostro amico più fedele sotto un’altra luce e che, certamente, gli direte sempre la verità, se non volete che smetta di fidarsi di voi.